Acta Pacis Westphalicae III C 1,1 : Diarium Chigi, 1639 - 1651, 1. Teil: Text / Konrad Repgen


1

[p. 208] [scan. 250]

AUFENTHALT IN MÜNSTER 1644 III 19–1649 XII 13


2
1644 III 20:
D⎝ome⎠nica delle Palme: Vedo l’ appartamenti, son | da me
3
il P. Cornelio Cappucc⎝in⎠o, e’ l P. rett⎝or⎠e e Mulma⎝n⎠ | del Giesù;
4
mando a ringra⎝tia⎠r il co⎝nte⎠ di Nassau, e con|te d’ Avaux p⎝er⎠ d⎝on⎠
5
Gia⎝n⎠ Lorenzo; et al s⎝ig.⎠ do⎝n⎠ Diego Saa|vedra, co⎝nte⎠ Zappada e
6
Brun p⎝er⎠ l’ Hodige, fa freddo.

7
1644 III 21:
Lunedì S⎝ant⎠o. È messa un poca di neve, il giorno è | da me
8
il P. Alting; lo scolast⎝ic⎠o, e un altro can⎝oni⎠co fr⎝at⎠el⎝lo⎠ del | decano
9
co⎝n⎠ u⎝n⎠ sindico pel cap⎝ito⎠lo; l’ ab⎝bat⎠e agente del conte | di Eg-
10
mont; il senato, cioè ⎝sei⎠ suoi deputati i⎝n⎠sieme | [ fol. 48]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
vien da
11
me il m⎝aest⎠ro di casa del co⎝nte⎠ Nassau p⎝er⎠ l’ hora di | audienza p⎝er⎠
12
S. E., e pel Volmar, da questo mando io l’ Hodige.

13
1644 III 22:
Martedì S⎝an⎠to. Vien da me il P. D⎝ome⎠nicano, due ca|no-
14
nici di S⎝an⎠ Mauritio, il mandato del co⎝nte⎠ d’ Avaux, il rega|lo di vino,
15
e pesce del senato; il co⎝nte⎠ Nassau, e’ l Volmar p⎝er⎠ | S. M⎝ tà Ces⎝ ea,
16
il co⎝nte⎠ d’ Avaux p⎝er⎠ S.M⎝ tà Christ⎝ ma, il suffrag⎝ane⎠o di | Munster,
17
ci haveva mand⎝at⎠o a notte d⎝on⎠ Diego Saavedra | un gentilh⎝uom⎠o,
18
a cui disser come ero ritirato.

19
1644 III 23:
Mercoredì S⎝an⎠to. Son da me il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego Saavedra,
20
s⎝ig.⎠ | co⎝nte⎠ Zappada, cons⎝iliar⎠io Brun plenip⎝otentiar⎠ii p⎝er⎠ S.M
21
Catt ca, | il P. guard⎝ian⎠o de’ Cappuccini, due padri Osservanti: | sto
22
all’ offitio in casa, ho l⎝ette⎠re di Italia, e di Colonia.

23
1644 III 24:
Giovedì S⎝an⎠to. Vien da me a lungo il s⎝ig.⎠ decano di
24
q⎝ues⎠ta | città, e parla di più neg⎝ot⎠ii, il P. Mulma⎝n⎠ con l⎝ette⎠re,
25
il | figlio del dottor Fontana d’ Amsterda⎝m⎠, vedo la fabbrica; | mando
26
dal co⎝nte⎠ d’ Avaux, e da d⎝on⎠ Diego Saavedra l⎝ette⎠re:

27
1644 III 25:
Venerdì S⎝an⎠to. Manda ’l Clero Secondario, gli do l’ hora
28
| d’ audienza p⎝er⎠ domani, spedisco dispaccio; odo messa | e l’ offitio
29
nel dorsa⎠le

Sic. Gemeint ist das doxale, welches Chor und Hauptschiff voneinander trennte.
, vedo il lavoro delle stanze.

30
1644 III 26:
Sabbato S⎝an⎠to. Odo i deputati dell’ uno, e l’ altro clero
31
due | hore doppo pranzo, mando l’ Hodige dal conte di Nassau | p⎝er⎠

[p. 209] [scan. 251]


1
visitarlo domani; vien da me il consil⎝iari⎠o del cap⎝ito⎠lo di | Treveri circa
2
il neg⎝oti⎠o del Metternic. un mand⎝at⎠o d⎝e⎠l co⎝nte⎠ Nassau

3
1644 III 27:
Sonntag. Pasqua. Fo la comunione a’ miei i⎝n⎠ chiesa | alle
4
2 doppo mezzo giorno vo a visitar il s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ di Nassau | e Volmar,
5
poi non trovo in casa il co⎝nte⎠ d’ Avaux, e vo |

Links am Rande ein Kreuz.
a’ padri Cappuccini e
6
parlo al P. Cornelio; vien da me il | cappell⎝an⎠o 〈Chuaroche〉

Es könnte auch 〈Chriaroche〉 gelesen werden.
d⎝e⎠l
7
co⎝nte⎠ d’ Avaux a cui mando ambas⎝cia⎠ta

8
1644 III 28:
Montag. Dico messa in chiesa, ove è m. di Avaux, | che visito
9
dalle 2 fino alle 4, poi vo dal s⎝ig.⎠ Diego Saave|dra, ove trovo il s⎝ig.⎠
10
co⎝nte⎠ Zappada, e d⎝ott⎠or Brun; dal co⎝nte⎠ di | Nassau è stato l’ amb⎝as
11
ciator⎠e di Ven⎝eti⎠a Contarini

12
1644 III 29:
Dienstag. [ fol. 48’] Vien da me l’ ab⎝bat⎠e agente del | conte di
13
Egmont; i plenip⎝otentiar⎠ii Cesarei, il cancelliero | di m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o
14
d’ Osna⎝m⎠burg, mando da la moglie del Brun.

15
1644 III 30:
Mittwoch. È da me ’l P. guard⎝ian⎠o di Colonia ch⎝e⎠ se ne
16
ri|torna, il suffrag⎝ane⎠o di Munster, i prep⎝osit⎠i Premostr⎝aten⎠si ma⎝n⎠-|
17
dono un caprio, che si recusa, taglio ’l baldacchino, | ho l⎝ette⎠re di Roma
18
de’ 5 di marzo

19
1644 III 31:
Donnerstag. Mando dal co⎝nte⎠ di Nassau, e dal co⎝nt⎠e di |
20
Avaux il seg⎝reta⎠rio avanti pranzo; mi ritiro a far il | dispaccio, vien da
21
me il P. Mulma⎝n⎠. dagli altri mi| scuso, si apre l’ altra porta da basso nell’
22
anticam⎝er⎠a

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel , aprile.

23
1644 IV 1:
Freitag. Il cav⎝alie⎠r Merode manda la cac|ciagione; vien da me
24
il suffrag⎝ane⎠o circa la process⎝ion⎠e | p⎝er⎠ q⎝ues⎠to congresso. visito il
25
plenip⎝otentiar⎠io Brun e la moglie, | poi il Volmar, mando dal co⎝nte⎠
26
Zappada ch⎝e⎠ stà a letto p⎝er⎠ | retent⎝ion⎠e, e carnosità, ch⎝e⎠ si trova
27
meglio

28
1644 IV 2:
Samstag. Vien da me il gentilhuomo di m. d’ Avaux, a | cui do
29
la l⎝ette⎠ra di S.A. di Bonna a me, circa a Chempe⎝n⎠; vi|en da me il
30
cancell⎝ier⎠o pur di S.A. mando dal co⎝nte⎠ Zappada ch⎝e⎠ | stà disp⎝er⎠ato:

[p. 210] [scan. 252]


1
scendo a veder lavorare, e vi do audienza | a m⎝ons.⎠ suffrag⎝ane⎠o mando
2
di nuovo dal Zappada.

3
1644 IV 3:
Sonntag. Hiersera mandai i rimedii d⎝e⎠l g⎝ran⎠d⎝uca⎠ al conte |
4
Zappada, ch⎝e⎠ muore q⎝ues⎠ta notte alle 12 hore; il sig. Saa|vedra manda a
5
ringr⎝ati⎠armene; doppo pranzo vo a’ Gie|suiti nel coro, a basso è m. d’
6
Avaux, predica l’ Ogerio

7
1644 IV 4:
Montag. Hiers⎝er⎠a fu da me ’l seg⎝reta⎠rio di m. d’ Avaux co⎝n⎠
8
la | minuta ch⎝e⎠ S.E. scrive alla langravia circa gli Osser⎝van⎠ti di
9
Che⎝m⎠pe⎝n⎠ | stamatt⎝in⎠a piglio la medicina. si licentia da me il P. Urbano |
10
che va a Gratz, mando a complir p⎝er⎠ la morte del co⎝nte⎠ Zap|pada co’
11
suoi colleghi, da’ quali va m. d’ Avaux, piovigina | manda⎝n⎠ da me gli
12
amb⎝asciator⎠i di Sp⎝agn⎠a ch⎝e⎠ voleva⎝n⎠ visitarme domani

13
1644 IV 5:
Dienstag. Seque di piovere, vien da me il P. guard⎝ian⎠o | [ fol. 49]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.

14
di q⎝uest⎠i Osservanti, il segr⎝etar⎠io di m. d’ Avaux dal mio, e dice | che
15
a 5 ho⎝re⎠ verrà m. Servient; son da me i p⎝ad⎠ri D⎝ome⎠nicani, | il P.
16
Mulma⎝n⎠, mando la carrozza incontro al s⎝ig.⎠ Servient, | che entra a
17
5 hore, segue pioggia e vento.

18
1644 IV 6:
Mittwoch. Vien da me m⎝ons.⎠ suffrag⎝ane⎠o, un gen|tilhuomo
19
di Servient, il mand⎝at⎠o del co⎝nte⎠ di Ritberg, il mission⎝ari⎠o | Osser
20
v⎝ant⎠e di Groninga, piove. visito p⎝er⎠ duolo i plenip⎝otentiar⎠ii
21
Spagn⎝uol⎠i | da’ quali va poi q⎝ue⎠l di Venetia: è da me il medico di m.
22
di | Avaux ch⎝e⎠ riporta i miei onguenti

23
1644 IV 7:
Donnerstag. Vien da me q⎝ues⎠to P. provinc⎝ial⎠e degli Osser-
24
vanti | visito ’l s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ di Servient, il giorno alle 2 hore son da me | i
25
plenip⎝otentiar⎠ii di Sp⎝agn⎠a, e mi lassano le loro plenipotenze in | mano
26
p⎝er⎠ negotiar co’ Francesi: la c⎝ontes⎠sa di Stiru⎝m⎠ ma⎝n⎠da un ci|gnale
27
piccolo, e l’ accetto, scrivo ’l dispaccio.

28
1644 IV 8:
Freitag. Il s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ di Servient m’ invia la mia balletta | di
29
libri di Parigi; il co⎝nte⎠ di Nassau mi fa sap⎝er⎠e, che in | Osna⎝m⎠burg è
30
arrivato l’ Oxestern p⎝er⎠ Svezia; si mette il caracollo, | vien da me l’ Ogiero
31
pred⎝icato⎠re del co⎝nte⎠ di Avaux,

32
1644 IV 9:
Samstag. Son da me alle 11 ho⎝re⎠ i due plenip⎝otentiar⎠ii
33
Cesarei | circa la plenip⎝otenz⎠a e la process⎝ion⎠e alle 2 hore di poi

[p. 211] [scan. 253]


1
visito la | s⎝ignora⎠ contessa di Servient, dalla quale vengon i plen⎝ipoten
2
tiari⎠i di Spagna | son da me due mand⎝at⎠i da’ Franc⎝es⎠i circa le prece
3
d⎝enz⎠e di doma|ni, mando d⎝on⎠ Micalagnolo da m. d’ Avaux, poi dal
4
co⎝nte⎠ di Nassau | col suo m⎝aest⎠ro di casa, e dal Volmar, aggiusta, e
5
torna da m. d’ Avaux, è qui da me il m⎝aest⎠ro di casa di Servient S⎝an⎠
6
Niccola

7
1644 IV 10:
Sonntag. Doppo le 7 vo in Duomo, porto ’l Sant⎝issi⎠mo fino
8
a la | p⎝rim⎠a chiesa poi vo tra d’ Avaux, e Nassau, e dietro son Ser|vient

Links am Rande ein Kreuz.
,
9
e Volmar, tornia⎝m⎠ in Duomo alle 11 pranzo co⎝n⎠ ⎝quattro⎠ Giesui|ti;
10
vien da me il decano di Paterbona; mand⎝at⎠o di Servient

11
1644 IV 11:
Montag. Mostro i segni di hieri al medico di m. d’ Avaux |
12
alle ⎝2⎠ doppo pranzo vien da me il s⎝ig.⎠ conte di Servient, | ritorna il
13
medico, rivede ⎝etc.⎠ gli do il consulto del Riola|no, e le altre scritt⎝ur⎠e
14
del m⎝aest⎠ro di casa.

15
1644 IV 12:
Dienstag. [ fol. 49’] Mando l’ ambasc⎝iat⎠a a m. d’ Avaux |
16
p⎝er⎠ domani, sono da me due padri di S⎝an⎠ Domenico | l’ ab⎝bat⎠e
17
agente d’ Egmont, fa la profess⎝ion⎠e della fede il gen|tilh⎝uom⎠o Franc⎝es⎠e
18
vo al Domo a veder riporre il S⎝antissi⎠mo torno a 7.

19
1644 IV 13:
Mittwoch. Vien da me ’l seg⎝reta⎠rio de’ plen⎝ipotentiar⎠ii
20
Spag⎝nuol⎠i p⎝er⎠ veder cir|ca le plenip⎝otenz⎠e ch⎝e⎠ si fa; ’l cappell⎝an⎠o
21
di m. Servie⎝n⎠t circa ’l P. 〈Burgoi|neo〉, e s⎝ig.⎠ Iac⎝om⎠o della Torre:
22
alle 2 visito i plenip⎝otentiar⎠ii di Fra⎝n⎠cia | incontro la s⎝ignor⎠a Servient
23
ch⎝e⎠ piglia in carrozza ’l marito | l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a mi manda la
24
nuova della pace d’ Italia, e | ch⎝e⎠ mi vuol visitare; il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego
25
manda da me p⎝er⎠ ire a | caccia col console a cui distorno l’ hora p⎝er⎠
26
posdomani. il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego manda a rallegrarsi della pace d’ Italia

27
1644 IV 14:
Donnerstag. Vien da me il sindico, e segret⎝ari⎠o del capit⎝ol⎠o
28
p⎝er⎠ l’ audientia degli Stati, ch⎝e⎠ assegno domani doppo le 3 di mezzo-
29
giorno. mando ’l seg⎝reta⎠rio dall’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a | a ringra
30
⎝tiar⎠lo di hieri, et al co⎝nte⎠ Nassau circa il f⎝att⎠o co’ pleni|p⎝otentiar⎠ii
31
di Fra⎝n⎠cia. i quali mi porta⎝n⎠ e lassa⎝n⎠ le lor facultà

32
1644 IV 15:
Freitag. Parlo a q⎝ues⎠to gover⎝nator⎠e dell’ armi, vien da |
33
me il mandato dell’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a p⎝er⎠ visitarmi, mi scuso |
34
p⎝er⎠ hoggi. son da me gli Stati p⎝er⎠ protett⎝ion⎠e contro gli | Hassi, dico

[p. 212] [scan. 254]


1
ch⎝e⎠ faccin mem⎝orial⎠e vo dal co⎝nte⎠ Nassau e | Volmar, poi da que’ di
2
Sp⎝agn⎠a incontro l’ amb⎝asciator⎠e di | Ven⎝eti⎠a ch⎝e⎠ ferma, e gli rifermo

3
1644 IV 16:
Samstag. Piovigina, ho l⎝ette⎠re di Colonia, mando a’ | Cesarei
4
la plenip⎝otenz⎠a de’ Francesi, e a’ Francesi q⎝uel⎠la de’ Cesarei | vien da
5
me alle 2 il Volmar, e riporta q⎝uel⎠la de Francesi, | ch⎝e⎠ subbito mando
6
alli Spagn⎝uol⎠i, e le di q⎝ues⎠ti al co⎝nte⎠ d’ Avaux, | che mi rimanda
7
q⎝uel⎠la de’ Cesarei; alle 4 vien da me l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia Contarini
8
fino alle 6 l’ ab⎝bat⎠e Carlini manda | due galli selvatici; si vendo⎝n⎠ i libri
9
del co⎝nte⎠ Zappada

10
1644 IV 17:
Sonntag. Vien da me ’l cappell⎝an⎠o del s⎝ig.⎠ Saavedra, | circa
11
’l rimandar la plenip⎝otenz⎠a, e la cappella privata p⎝er⎠ le feste | rimando
12
al Volmar la sua copia della plen⎝ipotenz⎠a Francese. | [ fol. 50]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
il seg⎝reta
13
r⎠io del s⎝ig.⎠ Saavedra a 11 riporta la plenip⎝otenz⎠a di Francia | vo a
14
Cappucc⎝in⎠i discorro col P. Cornelio, vien da me l’ ab⎝bat⎠e | Carlini a
15
lungo circa l’ aggiustar l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia | c⎝on⎠ Servient, e poi
16
con d’ Avaux.

17
1644 IV 18:
Montag. Vien da me ’l seg⎝retar⎠io d’ Avaux, ch⎝e⎠ co⎝n⎠ |
18
Servient voglion e⎝ss⎠er da me doppo le 2 e ci vorrebbe l’ amb⎝asciator⎠e |
19
di Ven⎝eti⎠a, il quale però visito alle 10 si scusano p⎝er⎠ hoggi | i Franc⎝es⎠i
20
’l che avviso all’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, è da me ’l Remero. | alle 5
21
entra La Tullerie amb⎝asciator⎠e di Fr⎝anci⎠a in Olanda ch⎝e⎠ va i⎝n⎠ Dania, |
22
in mezzo è Servient, e d’ Avaux il quale l’ alloggia: e del ch⎝e⎠ mi | mandano
23
a dar parte. il co⎝nte⎠ di Nassau manda il m⎝aest⎠ro di | casa p⎝er⎠ la sua
24
plenip⎝otenz⎠a onde io rimando le loro anco agli altri

25
1644 IV 19:
Dienstag. Hiersera risolvei col medico la mia purga | stamat
26
t⎝in⎠a manda⎝n⎠ i Fran⎝ces⎠i p⎝er⎠ l’ aud⎝ient⎠ia di hieri p⎝er⎠ le 3 ’l ch⎝e⎠
27
significo | all’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a mando a co⎝m⎠plir co⎝n⎠ La
28
Tullerie, e p⎝er⎠ visitarlo, | vien da me il suffrag⎝ane⎠o alle 3 i due plenip
29
p⎝otentiar⎠ii di Francia, e | l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a poi visito l’
30
amb⎝asciator⎠e Tuillerie, e mando | ambas⎝ciat⎠a a’ Cesarei, e Spag⎝nuol⎠i
31
circa ’l dir su le plenip⎝otenz⎠e

32
1644 IV 20:
Mittwoch. Mando il sindico, e ’l Romero a negotiar co’ |
33
plenip⎝otentiar⎠ii circa l’ estorsioni degli Hassi, si piantano i bossoli | vien
34
da me l’ amb⎝asciator⎠e La Tuillerie, tira vento

[p. 213] [scan. 255]


1
1644 IV 21:
Donnerstag. Fa fresco, vien da me il consigliero di Treveri, |
2
il medico per veder i segni. pranzan da me l’ ab⎝bat⎠e Carlini | d’ Amelia,
3
il P. Cornelio Cappucc⎝in⎠o, e q⎝ues⎠to P. guardiano | il seg⎝retar⎠io
4
d’ Avaux porta la risp⎝ost⎠a al breve ch⎝e⎠ gli diedi: | mi ritiro a leggere,
5
e a risponder alle l⎝ette⎠re.

6
1644 IV 22:
Freitag. Segue freddo. Son da me i plenip⎝otentiar⎠ii di
7
S.M | Catt ca rallegrandosi della pace d’ Italia, il s⎝ig.⎠ don Diego mi |
8
recita poesie Spagnole, vien da me ’l sufffrag⎝ane⎠o, fo ch⎝e⎠ man|di il
9
Romero, e sindico di nuovo da m. d’ Avaux e agli Hassi | è stato da me il
10
decano Malincrot

11
1644 IV 23:
Samstag. Freddo, rimuto le stanze, e la cucina ⎝etc.⎠ | d⎝on⎠
12
Diego Saavedra mi manda a legger le sue poesie. | [ fol. 50’] si accomoda
13
il giardino co’ compartimenti, e ’l mio | letto di sopra. e l’ altra bossola da
14
basso

15
1644 IV 24:
Sonntag. D⎝ico⎠ m⎝essa⎠ in chiesa qui e posto il | S⎝antissi⎠mo
16
Sacram⎝ent⎠o ci manda⎝n⎠ i plen⎝ipotentiar⎠ii Spag⎝nuol⎠i, mando dall’
17
amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a | sara⎝n⎠ tutti da me alle 3 hore; i quali vi sono
18
tutti circa | la plenip⎝otenz⎠a di Fr⎝anci⎠a mando l’ amb⎝asciat⎠a p⎝er⎠
19
domani a m. d’ Avaux | lo vedo poi a S⎝an⎠ Ludgero ch⎝e⎠ vo a veder
20
riporre il S⎝antissi⎠mo Sac⎝ramen⎠to | manda⎝n⎠ l’ ambas⎝ciat⎠a i Cesarei,
21
ch⎝e⎠ io participo all’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a

22
1644 IV 25:
Montag. Vien da me ’l seg⎝retar⎠io d’ Avaux co⎝n⎠ l⎝ette⎠ra
23
della | langr⎝avi⎠a il P. rett⎝or⎠e di Nuis co⎝n⎠ altre pur circa gli Hassi |
24
vien da me l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia, e poi i Cesarei sopra | le plenip⎝o
25
tenz⎠e; vo con q⎝uel⎠lo in sua carrozza da’ Francesi.

26
1644 IV 26:
Dienstag. È da me ’l sindico del cap⎝ito⎠lo circa ’l prep⎝osit⎠o
27
Xa⎝n⎠|tense. e gli Hassi. il medico della città. il sig. Brun, | il P. rett⎝or⎠e
28
di Nuis, vo fuori di Munster incontro ’l s⎝ig.⎠ | Servient co⎝n⎠ la moglie.
29
smonta, mi dice della lentezza, | ch⎝e⎠ prevede nel congresso.

30
1644 IV 27:
Mittwoch. Vien da me il decano di S⎝an⎠ Martino, | il seg⎝reta⎠
31
rio de’ plenip⎝otentiar⎠ii di Sp⎝agn⎠a co⎝n⎠ scritt⎝ur⎠a in defesa del | [«]mis
32
otros plenip⎝otentiari⎠os[»] di nuovo con altro fo⎝glio⎠, l’ ab⎝bat⎠e

Es folgt, getilgt, Car[lini].
|
33
Carlini, va a spasso fuor di porta

[p. 214] [scan. 256]


1
1644 IV 28:
Donnerstag. Vien da me ’l Volmar e Nassau circa il | batter del
2
tamburo, elimos⎝in⎠a p⎝er⎠ le Scalse di Colonia. | mando la l⎝ette⎠ra delle
3
medes⎝im⎠e a m. d’ Avaux scrivo a lu⎝n⎠go

4
1644 IV 29:
Freitag. È da me il P. Mulman mi dice del Giesuita | licentiatio;
5
vo a spasso fuor delle porte, tira vento

6
1644 IV 30:
Samstag. Vento, vien da me il conte di Ritberg, P. provinc⎝ial⎠e |
7
Recolletto, suffrag⎝an⎠eo, p⎝ad⎠ri D⎝ome⎠nicani, scrivo l⎝ette⎠re

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel , maggio.

8
1644 V 1:
Sonntag. D⎝ico⎠ m⎝essa⎠ a S⎝an⎠ Martino ov’ è ’l Sant⎝issi⎠mo |
9
vien da me a 3 hore l’ amb⎝asciator⎠e La Tuillerie, pio|ve, e fa freddo, vo
10
al Giesù passegio p⎝er⎠ la libraria

11
1644 V 2:
Montag. [ fol. 51]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
Segue freddo, e pioggia, piglio l’ ul|timo brodo
12
alle 2 do ’l buon viaggio all’ amb⎝asciator⎠e Tuille|rie, discorro col medico
13
a lungo.

14
1644 V 3:
Dienstag. Alle 7 hore piglio medic⎝in⎠a in bevanda, e mi | fa
15
buona op⎝er⎠at⎝ion⎠e, passegio a 5 ho⎝re⎠ nell’ horto col medico | viene di
16
Colonia don Severo, mi scuso dalle audientie

17
1644 V 4:
Mittwoch. Mi fo ’l servit⎝ial⎠e, e bevo la ptisana, piove, | la sera
18
il medico mostra l’ osso del Francese ferito.

19
1644 V 5:
Donnerstag. Ascensione. Segue freddo, vento, acqua; | vien da
20
me il decano di Paterbona p⎝er⎠ parte di m⎝ons.⎠ | d’ Osna⎝m⎠burg, mi
21
ritiro, e scrivo tutto giorno.

22
1644 V 6:
Freitag. Segue fresco, mi fo un altro servitiale, sto | ritirato, e
23
era venuto un mand⎝at⎠o dal m⎝arche⎠se di Bra⎝n⎠denburg, | mando l’ Odige
24
da m. d’ Avaux, vien da me il P. Alting | l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia, il
25
maiordomo del co⎝nte⎠ di Nassau.

26
1644 V 7:
Samstag. Brinata grande. son da me a 10 hore i Cesarei | co⎝nte⎠
27
di Nassau, e Volmar; il giorno alle 3 ci vengono i | sig⎝nor⎠i don Diego,
28
e s⎝ig.⎠ Brun; poi l’ abbate Carlini con | l⎝ette⎠re del co⎝nte⎠ d’ Egmonti, ho
29
scritt⎝ur⎠e del Volmar, e del Brun

[p. 215] [scan. 257]


1
1644 V 8:
Sonntag. Brina, e ghiaccio, è a pranzo da me P. Mul|man, e
2
Tiberio, e ’l Romero; doppo vo fuor delle mu|re, e a S⎝an⎠ Mauritio,
3
passeggio p⎝er⎠ la via

4
1644 V 9:
Montag. Fresco. su le 10 camino pel giardino, poi si le|va vento:
5
vien da me ’l P. rett⎝or⎠e di Nuis, e P. procur⎝ator⎠e di | Dusseldorf;
6
alle 4 vo dal Contarini fino alle ⎝6⎠

7
1644 V 10:
Dienstag. Pioggia, e neve, mi cavo 9 once di san|gue a 9 hore, e
8
a 10 piglio u⎝n⎠ brodo, l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a va da’ | Cesarei, e
9
poi da li Spag⎝nuol⎠i, da’ primi mi scuso p⎝er⎠ hoggi do l’ hora | p⎝er⎠
10
domani, rimando al s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego le sue poesie, ripiove.

11
1644 V 11:
Mittwoch. Pioggia, neve, e vento freddo, vien da me il P. |
12
rett⎝or⎠e di Nuis, un P. dell’ Osserva⎝n⎠za, d⎝on⎠ Diego Garzia di |
13
[ fol. 51’] Parezzas, pranzo in refett⎝ori⎠o di q⎝ues⎠ti frati, i plen⎝ipotentiari⎠i
14
di Fra⎝n⎠|cia

Links am Rande ein Kreuz.
mi da⎝n⎠ copia delle l⎝ette⎠re scritte a p⎝rinci⎠pi di Germ⎝ani⎠a
15
’l 6 apr⎝il⎠e | vien da me il co⎝nte⎠ di Nassau; S⎝an⎠ Romen, ch⎝e⎠ va in
16
Fra⎝n⎠cia

17
1644 V 12:
Donnerstag. Fresco ho l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a de 23 pass⎝at⎠o la
18
cas|setta di Bruselles, pranza⎝n⎠ da me il P. il P. rett⎝or⎠e di Nuis, padre
19
Mul|ma⎝n⎠, e medico, poi mi ritiro a fare il dispaccio.

20
1644 V 13:
Freitag. Freddo, e acqua, spedisco le l⎝ette⎠re, mando il
21
segr⎝etar⎠io da d⎝on⎠ Diego Saavedra, e poi dall’ amb⎝asciator⎠e di Venetia |
22
il quale no⎝n⎠ ha altre nuove pel tratt⎝at⎠o d’ Osna⎝m⎠burg. | passeggio per
23
la libraria di questi padri

24
1644 V 14:
Samstag. Meglior tempo. S.Em. si partì di Col⎝oni⎠a l’ 11
25
st⎝ant⎠e | vien da me il decano di S⎝an⎠ Martino, sto ritirato

Es folgt, in der Zeile, ein Kreuz.

26
1644 V 15:
Sonntag. Pasqua di Sp⎝irit⎠o S⎝an⎠to. Fo la comun⎝ion⎠e qui in |
27
chiesa, pranza⎝n⎠ meco il P. guard⎝ian⎠o, e P. Cornelio Cappucc⎝in⎠i
28
nu|vilo, vento. i plenip⎝otentiar⎠ii di Spagna vengono da me alle 4 | di poi
29
non esco, ma passeggio p⎝er⎠ la libraria

30
1644 V 16:
Montag. Vien da me ’l seg⎝retar⎠io del s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego p⎝er⎠
31
inform⎝ation⎠e di | un cappell⎝an⎠o, ’l seg⎝reta⎠rio di m. d’ Avaux pe’

[p. 216] [scan. 258]


1
Cappucc⎝in⎠i missionarii | di Olanda; visito alle 3 la s⎝ignor⎠a ambas⎝ia
2
tri⎠ce e ’l sig. amb⎝asciator⎠e | Servient; m. d’ Avaux vien a S⎝an⎠ Fran
3
c⎝esc⎠o alla compieta | poi stà con me fino alle ⎝8⎠ hore: fa gra⎝n⎠ caldo.

4
1644 V 17:
Dienstag. Dico messa in chiesa, son da me i due Cappu|cini
5
ch⎝e⎠ vengono d’ Amsterda⎝m⎠ advocati della missione. | m. Servient manda
6
l’ ambasciata, mi scuso p⎝er⎠ hoggi: che vo | alle 2 dal co⎝nte⎠ di Nassau,
7
e doppo le ⎝3⎠ dal s⎝ig.⎠ Saavedra

8
1644 V 18:
Mittwoch. Segue caldo, mi allegerisco affatto, il giorno | si
9
rivolta un vento, e pioggia, vien da me il conte di | 〈Enimi〉 figlio del
10
duca di B*** di poi il s⎝ig.⎠ Servient | a lungo fino alla sera

11
1644 V 19:
Donnerstag. Un poco fresco ho la stampa della pa|ce d’ Italia;
12
m. Servient m’ invia la sua col Fra⎝n⎠ce|se, ch⎝e⎠ rimando pel medes⎝im⎠o,
13
e ringratio scrivo l⎝ette⎠re

14
1644 V 20:
Freitag. [ fol. 52]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
Vien da me il seg⎝reta⎠rio di m. | di Avaux,
15
il giorno i padri di S⎝an⎠ D⎝ome⎠nico; l’ ambas⎝ciator⎠e di Ve|netia, vo a
16
vedere per fabbricare stalla, e ri|messa. passeggio il prato col P. guardiano.

17
1644 V 21:
Samstag. Vien da me il prep⎝osi⎠to di Paterbona co⎝n⎠ | le
18
scritt⎝ur⎠e circa la preced⎝enz⎠a degli amb⎝asciator⎠i elettorali con quel | di
19
Ven⎝eti⎠a p⎝er⎠ parte di m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg, seg⎝reta⎠rio di Avaux
20
col pas|sap⎝or⎠to p⎝er⎠ l’ Illebrinc degli Hassi. mando ’l seg⎝retar⎠io da’
21
plenip⎝otentiar⎠ii p⎝er⎠ il | passap⎝or⎠to del b⎝aron⎠ Peschvitz, è da me ’l
22
medico.

23
1644 V 22:
Sonntag. Ordino un sacerd⎝ot⎠e in chiesa, e fo cantare il |
24
Te Deu⎝m⎠ p⎝er⎠ la pace d’ Italia: vien da me il mandato del co⎝nte⎠ |
25
di Servient circa la stalla, il P. rett⎝or⎠e e Mulma⎝n⎠ ch⎝e⎠ mi | conducono
26
alla vigna, e gli riporto in collegio

27
1644 V 23:
Montag. Vien da me il suffraganeo; il giorno il d⎝otto⎠r |
28
Romero, poi i plenip⎝otentiar⎠ii di Francia, avanti il P. ret|tore di Nuis
29
ch⎝e⎠ se ne torna, vo a spasso fuor di porta; | vien da me il seg⎝retar⎠io
30
di m. d’ Avaux. mando al tardi il | m⎝aest⎠ro di casa dall’ amb⎝asciator⎠e di
31
Venetia

[p. 217] [scan. 259]


1
1644 V 24:
Dienstag. Alle 10 hore vo da’ plenip⎝otentiar⎠ii Cesarei, in|contro
2
all’ andare l’ amb⎝asciator⎠e Contarini, e al tornare il | Saavedra, ch⎝e⎠
3
fermano, e parliamo insieme: doppo | pranzo mando dal s⎝ig.⎠ Contarini,
4
e da m. d’ Avaux, passeggio | dentro le mura per la città.

5
1644 V 25:
Mittwoch. Passeggio pel giardino col P. dell’ Orato|rio di
6
Servient, segue caldo, ordino li paratori alle fenestre | scrivo lettere, non
7
ne ricevo di Roma.

8
1644 V 26:
Donnerstag. Corpus D⎝omi⎠ni. Dico messa in chiesa, e porto |
9
il S⎝antissi⎠mo pel cimitero, vi è m. Servient, il giorno predica | l’ Ogierio,
10
lo sento appresso m. d’ Avaux. si turba il te⎝m⎠ |po a notte, tuona, e piovigina.

11
1644 V 27:
Freitag. Mando ’l segr⎝etar⎠io da m. d’ Avaux, e co⎝nte⎠
12
Nassau | [ fol. 52’] circa le liberat⎝ion⎠i del m⎝arche⎠se Noirmontier, e d⎝e⎠l
13
co⎝nte⎠ Giov⎝anni⎠ Ritberg | mando Flaminio col messagiero a Colonia
14
alle 3 hore | vien da me il Francese fr⎝at⎠el⎝lo⎠ del m⎝aest⎠ro di cam⎝er⎠a
15
d⎝e⎠l card⎝inale⎠ Maz|zarrino; l’ Hogerio pred⎝icato⎠re d’ Avaux; a 5 vo dal
16
s⎝ig.⎠ Contarini

17
1644 V 28:
Samstag. Vedo la stanza pel s⎝ig.⎠ Guido, e s⎝ig.⎠ | Abbond⎝an⎠ti
18
il giorno si leva gra⎝n⎠ ve⎝n⎠to, e piovigina.

19
1644 V 29:
Sonntag. D⎝ico⎠ m⎝essa⎠ a S⎝an⎠ Lamberto, e porto il S⎝antissi⎠mo
20
se⎝m⎠pre | è a la process⎝ion⎠e m. d’ Avaux, e poi anco l’ amb⎝asciator⎠e di
21
Ven⎝eti⎠a | si accomoda⎝n⎠ le finestre contre contro il sole, la sera esco fuori e |
22
vo a San Mauritio, e vedo la chiesa

23
1644 V 30:
Montag. Passeggio pel giardino, e vi do aud⎝ienti⎠a al pa|store
24
di S⎝an⎠ La⎝m⎠berto, a cui presto il ceremoniale. alle 4 | esco fuori della
25
città, vedo ’l s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego Saavedra col | decano, e console, ch⎝e⎠ va
26
alla sua vigna; m. d’ Avaux | va alla disputa a’ Giesuiti. d⎝on⎠ Gia⎝n⎠
27
Lorenzo ammala.

28
1644 V 31:
Dienstag. Segue il fresco, passeggio pel giardino circa | le 11
29
hore. il giorno vien da me l’ abbate Carlini, ch⎝e⎠ | ha f⎝att⎠a la sua purga;
30
vo a spasso fuori delle mura

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel , giugno.

31
1644 VI 1:
Mittwoch. Piove; il giorno vien da | me il P. Mulma⎝n⎠, il P.
32
Bonavent⎝ur⎠a Cappucc⎝in⎠o mand⎝at⎠o | dalla Congreg⎝ation⎠e de Pro

[p. 218] [scan. 260]


1
p⎝aganda⎠ Fide, il dottor Romero, ho | l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a de 7 e 14
2
pass⎝at⎠o parlo al medico.

3
1644 VI 2:
Donnerstag. Piove, è da me il m⎝aest⎠ro di casa del co⎝nte⎠ di
4
Nassau | che chiede l’ audienza p⎝er⎠ le 5 hore e desid⎝erat⎠a ch⎝e⎠ ci sia
5
l’ amb⎝asciator⎠e di | Ven⎝eti⎠a, a cui ’l fo sap⎝er⎠e; egli viene alle 5 hore;
6
che | dalle 6 stanno fino alle ⎝8⎠.

7
1644 VI 3:
Freitag. Segue fresco, poi vento, e pioggia, scri|vo fino a mez-
8
zogiorno; manda da me l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a | gli scrivo. e mando
9
il m⎝aest⎠ro di casa. è da me ’l Romero, | il Cappucc⎝in⎠o compagno del
10
P. Bonavent⎝ur⎠a; mando a | veder d’ Avaux, che ha febbre.

11
1644 VI 4:
Samstag. [ fol. 53]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
Segue fresco, vien da me il sindico d⎝e⎠l |
12
capitolo, torna il vento, mando a veder di m. d’ Avaux; | sta meglio, come
13
anco su la sera, piove con vento.

14
1644 VI 5:
Sonntag. Fresco, e nuvolo, sono a pranzo de me il due Cap|puc-
15
cini Ital⎝ian⎠i, ch⎝e⎠ vengono di Val Tellina, ci stanno fino | alle 7 hore,
16
piove con vento, non esco di casa.

17
1644 VI 6:
Montag. Segue fresco, vengon da me i padri Osservanti p⎝er⎠ |
18
la lite di Tongri, il seg⎝reta⎠rio di m. d’ Avaux, ch⎝e⎠ sta meglio, | arriva il
19
m⎝aest⎠ro che fa le carrozze, vo a spasso fuori | della città per una hora,
20
e mezzo.

21
1644 VI 7:
Dienstag. Stanotte è piovuto, stamatt⎝in⎠a so⎝n⎠ col Romero | a
22
veder più carrozze; vengon da me ⎝due⎠ Giesuiti circa il | Sabbotio, piove;
23
doppo le 3 son da me l’ ambas⎝ciator⎠e di | Venetia, et i plenip⎝otentiar⎠ii
24
Cesarei fino alle 6 no⎝n⎠ esco.

25
1644 VI 8:
Mittwoch. Fresco, vien da me il sindico del capitolo | circa
26
la

Sic.
berrette quadre, il giorno il Volmar a lungo, | il P. Bonavent⎝ur⎠a
27
Cappuccino. mando ’l seg⎝reta⎠rio a visitar | il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego Saavedra,
28
che è levato

29
1644 VI 9:
Donnerstag. Piove, e fa fresco, vien da me il preposito di |
30
Paterbona, vedo carrozze, e ordino la mia. mando a ve|der m. d’ Avaux

[p. 219] [scan. 261]


1
anco sta così, piove tutto il giorno. | mando da Volmar con l’ orat⎝ion⎠e
2
dell’ Hogiero, nasce u⎝n⎠ | figlio maschio al plenip⎝otentiar⎠io Brun.

3
1644 VI 10:
Freitag. Segue fresco, mando a complire con Brun, | mando
4
dall’ amb⎝asciator⎠e di Venetia, invia da me il segr⎝etar⎠io, | ci vien il
5
monaco Beneditt⎝in⎠o, ’l consil⎝iar⎠io di Treveri, | l’ amb⎝asciator⎠e di
6
Ven⎝eti⎠a in cui carrozza andiamo da Servient, e | torno con esso a piedi,
7
e lasso qui al p⎝rim⎠o portone.

8
1644 VI 11:
Samstag. Fresco, e nuvilo, poi piove, mando il | segr⎝etar⎠io
9
dal sig. d⎝on⎠ Diego Saavedra, e poi da m. di Ser|vient (si mura la stanza
10
inanzi alla anticamera) | prima ch⎝e⎠ il seg⎝retar⎠io vada da lui manda a me
11
il suo cappel⎝lan⎠o | [ fol. 53’] m. di Servient p⎝er⎠ le nuove di Fiandra e
12
gli do il | mem⎝oria⎠le pe’ pastori di Giuliers prigioni degli Olandesi |
13
vien da me il gentilh⎝uom⎠o del re di Pollonia, poi i pleni|potentiarii di
14
Spagna a lungo.

15
1644 VI 12:
Sonntag. Fresco dico m⎝essa⎠ in chiesa ov’ è ’l Sant⎝issi⎠mo |
16
p⎝er⎠ la pace. pranza⎝n⎠ da me il P. Mulma⎝n⎠, e P. Tiberio, | è stato da me
17
il confess⎝or⎠e di m. Servient. alle 3 vo da m. | di Avaux, ci viene Servient,
18
torno alle 6 hore.

19
1644 VI 13:
Montag. Dico messa in chiesa, vengo⎝n⎠ i tamburri, e casse |
20
di Colonia, è da me il preposito di Paterborna, il | decano di Munster;
21
m⎝ons.⎠ suffraganeo, i padri Cappuc|cini d’ Italia; l’ amb⎝asciator⎠e di
22
Ven⎝eti⎠a promette p⎝er⎠ le 5 poi si | trattien tanto con m. d’ Avaux, dove
23
anco è Servient | ch⎝e⎠ manda alle 7 e mi scuso.

24
1644 VI 14:
Dienstag. Nuvolo, il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego dà la nuova della |
25
vittoria di Catalogna; alle 3 vo dall’ ambasc⎝iator⎠e di Venetia | torno
26
alle ⎝6⎠, piove un poco, poi fa caldo.

27
1644 VI 15:
Mittwoch. Segue la pioggia di stanotte, vien da | me ’l seg⎝re
28
tario⎠ di m. di Servient, mando a veder 2 leardi, che | non riescono, di
29
nuovo piove ho l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a di 28 pass⎝at⎠o

30
1644 VI 16:
Donnerstag. Vengono i due Cappuccini Italiani per | parlarmi,
31
e sono licentiati, scrivo l⎝ette⎠re a lungo, apro | i due tamburi nuovi
32
venuti di Colonia.

[p. 220] [scan. 262]


1
1644 VI 17:
Freitag. D⎝ico⎠ m⎝essa⎠ in chiesa, piovigina, arriva il sig. |
2
Guido del Pelagio col camariero, e ’l baron Peschvitz, | son da me il P.
3
guard⎝ian⎠o, e P. Cornelio Cappuccini: | e poi gli altri due padri Ital⎝ian⎠i
4
segue pioggia

5
1644 VI 18:
Samstag. Segue di piovere tutto il giorno, io | finisco il
6
dispaccio, accomodo lo stipetto; manda da me | m. d’ Avaux il segr⎝etar⎠io
7
circa la liberat⎝ion⎠e del prep⎝osit⎠o di Cappe⎝n⎠berg. | vien da me il P.
8
Bonavent⎝ur⎠a Capp⎝ucci⎠no a lungo.

9
1644 VI 19:
Sonntag. Fresco, pranza da me il s⎝ig.⎠ baron Peschvitz | vo
10
fuori della porta a spasso, torno p⎝er⎠ la pioggia | [ fol. 54]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
visito le stanze
11
del sig. Guido, ch⎝e⎠ domattina da bas|so vi si cominiciarà a lavorar la
12
mia carrozza.

13
1644 VI 20:
Montag. Segue fresco. alle 2 hore | vo al Giesù alla disputa del
14
giorno sul can⎝onic⎠o di Munster, | alle 4 vengono da me i plenip⎝otentiar⎠ii
15
di Fr⎝anci⎠a col barone | di Rorté, e l’ amb⎝asciator⎠e [di] Ven⎝eti⎠a,
16
ch⎝e⎠ se ne va alle 7.

17
1644 VI 21:
Dienstag. Fresco, vo al Giesù, e d⎝ico⎠ m⎝essa⎠ del b⎝eato⎠
18
Luigi Gon|zaga: vedo il P. Mulma⎝n⎠, e P. Tiberio; vien da me il s⎝ig.⎠ |
19
baron Peschvitz; passeggio fuor delle mura.

20
1644 VI 22:
Mittwoch. Vien da me il P. Cornelio a lungo, un | mandato
21
del co⎝nte⎠ Chinigseg, il P. Mulma⎝n⎠, e Tiberio, | visito il s⎝ig.⎠ Guido
22
incatarrato; vo dal s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego Saave|dra, poi a’ Cappuccini, ho
23
l⎝ette⎠re di R⎝oma⎠ de 4 del pass⎝at⎠o | e un piego grosso del card⎝inale⎠
24
Rossetti senza data.

25
1644 VI 23:
Donnerstag. Hiersera fui dal s⎝ig.⎠ Guido che sta male, si ca|va
26
sangue, vi sta ’l medico tutta la notte. stamat⎝tin⎠a sta | bene, lo visito a
27
pranzo, scrivo ’l dispaccio

28
1644 VI 24:
Freitag. Oscuro. dico messa in chiesa. vedo i caval|li venuti
29
d’ Alde⎝n⎠burg; vien da me ’l Romero, l’ ab|bate Carlini, il s⎝ig.⎠ baro⎝n⎠
30
Peschvitz; vo fuori delle | mura, e incontro m. d’ Avaux ch⎝e⎠ torna dallo
31
Sueco ⎝etc.⎠

[p. 221] [scan. 263]


1
1644 VI 25:
Samstag. Mando da m. d’ Avaux, e da m. Servient, | circa la
2
indulg⎝enz⎠a p⎝er⎠ mercoredì, e liberat⎝ion⎠e d⎝e⎠l m⎝arche⎠se Noirmo⎝n⎠tier |
3
piove, mando la scritt⎝ur⎠a a’ p⎝ad⎠ri Recollecti p⎝er⎠ le missioni, | tuona,
4
vien da me il medico, il P. Bonaventura, il d⎝otto⎠r | Romero col f⎝ra⎠
5
cappel⎝lan⎠o, il seg⎝retar⎠io del s⎝ig.⎠ Saavedra a sera.

6
1644 VI 26:
Sonntag. Vien da me il P. confess⎝or⎠e di m. Servient, | il P.
7
vic⎝ari⎠o di q⎝ues⎠ti Conve⎝n⎠t⎝ual⎠i p⎝er⎠ le indulg⎝enz⎠e, m. d’ Avaux alle
8
3 hore | poi il P. Bonaventura e P. Franc⎝esc⎠o Cappucc⎝in⎠i ch⎝e⎠ ha⎝n⎠
9
pran|sato dal Volmar; vo fuor di porta; ho preso ’l p⎝rim⎠o brodo.

10
1644 VI 27:
Montag. Segue bel tempo. vien da me il s⎝ig.⎠ cancelliero | di
11
m⎝ons.⎠ di Osna⎝m⎠burg circa ’l suo abboccamento con me; | [ fol. 54’]
12
vedo un altro cavallo da comprare: alle 3 sono da me | i sig⎝no⎠ri
13
plenip⎝otentiar⎠ii di Spagna; avanti ⎝due⎠ padri Osser|vanti circa le mis-
14
sioni; il P. Bonavent⎝ur⎠a, ch⎝e⎠ se ne va,

15
1644 VI 28:
Dienstag. Buon tempo. mando da m. d’ Avaux | pe’ ⎝due⎠
16
Gies⎝uit⎠i di Dusseldorf, piglio ’l ⎝terzo⎠ brodo, mando l’ acqua | di Spa
17
al s⎝ig.⎠ Brun, vien da me il s⎝ig.⎠ baron Peschvitz; | il mand⎝at⎠o di m.
18
Servient co⎝n⎠ le gazzette; plenip⎝otentiar⎠ii Cesarei, e | amb⎝asciator⎠e di
19
Ven⎝eti⎠a e avanti il medico, e p⎝ad⎠ri D⎝ome⎠nicani.

20
1644 VI 29:
Mittwoch. Alle 6 fo la communi⎝on⎠e in Duomo p⎝er⎠ l’ indul
21
g⎝enz⎠a | alle 9 al solito piglio il brodo, vien da me il P. Bona|ventura
22
Cappucc⎝in⎠o, ho le l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a degli 11 di q⎝ues⎠to mese.

23
1644 VI 30:
Donnerstag. Piglio medicina a ⎝7⎠ hore; op⎝er⎠a alle 10 ma⎝n⎠|do
24
le poesie del Ciampoli al s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego pel seg⎝retar⎠io ch⎝e⎠ poi
25
pas|sa dall’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a il quale manda qui il suo segr⎝etar⎠io
26
co|me anco un di Portogallo, che mi scuso p⎝er⎠ la medicina | nuvilo, e
27
vento, la sera vien da me il medico

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel, luglio.

28
1644 VII 1:
Freitag. Tira vento, poi piove. mi fo ’l ser|vitiale; il segr⎝etar⎠io
29
d⎝on⎠ Gia⎝n⎠ Lorenso si parte p⎝er⎠ Colonia, | son da me i plenip⎝otentiar⎠ii
30
Cesar[e]i, e con essi prima, e poi l’ | amb⎝asciator⎠e di Spagna, poi il
31
mastro di casa d⎝e⎠l co⎝nte⎠ di Nassau | mi ritiro, vien un Fra⎝n⎠cese, e
32
u⎝n⎠ Portugh⎝e⎠se, mi scuso | p⎝e⎠r hoggi: vien il segr⎝etar⎠io di m. d’ Avaux
33
ch⎝e⎠ son a letto.

[p. 222] [scan. 264]


1
1644 VII 2:
Samstag. È da me il segr⎝etar⎠io d⎝ett⎠o circa la visita del
2
Por|tughese. dico messa alla Mad⎝onn⎠a Tra⎝n⎠s Aquas, e visito q⎝uel⎠le |
3
monach⎝e⎠; torna ’l seg⎝retar⎠io di m. d’ Avaux; mando ’l Bonci al |
4
s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego; vien da me il baro⎝n⎠ di Rorté, l’ abbate Car|ini che ha
5
parlato al Portogh⎝e⎠se; esco fuor di porta.

6
1644 VII 3:
Sonntag. Ordino sacerd⎝ot⎠e un fra Minore, pranza⎝n⎠ | da me
7
il P. Mulma⎝n⎠, e ’l fratello; i Francesi, Sueci, | e Hassi va⎝n⎠no al
8
dra⎝m⎠ma de’ Giesuiti; vo a’ Cappucci|ni, parlo a lungo al P. Cornelio,
9
poi esco fuori | di porta, e ritorno a 7 hore.

10
1644 VII 4:
Montag. [ fol. 55]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
Nebbia, e caldo, vien da me il medi|co circa
11
’l pigliar l’ acq⎝ua⎠ di Spa, il P. Bonavent⎝ur⎠a Cap|pucc⎝in⎠o a lungo; vo alla
12
vigna del preposto N.

Es könnte auch H. gelesen werden.
ritor|nando, incontro il co⎝nte⎠ di Nassau, e poi
13
m. di Avaux, | vedo ⎝tre⎠ cavalli da comprare

14
1644 VII 5:
Dienstag. Caldo. m. di Brigi mi manda i libri e l⎝ette⎠re di | m.
15
di Aquino; manda qui ’l Catalano gli dicon ch⎝e⎠ q⎝ues⎠ta gior|nata è
16
destinata agli amb⎝asciato⎠ri di Fra⎝n⎠cia, e di Venetia, che | vengono poi
17
alle 3 hore, e con essi m. di Brigi, il Ve|neto resta fino alle ⎝7⎠, ci è stato il
18
baro⎝n⎠ Peschvitz

19
1644 VII 6:
Mittwoch. Caldo. vien da me il suffrag⎝ane⎠o, ci manda il |
20
Catelano, e mi scuso; mando l’ Odige dal s⎝ig.⎠ Contarini tor|na co⎝n⎠
21
copia della l⎝ette⎠ra delli Sueci a’ Cesarei d’ Osna⎝m⎠burg; | presso le 4 hore
22
volevo essere co’ Ces⎝are⎠i ma il co⎝nte⎠ di Nassau a | 2 è ito fuor di Munster,
23
né torna fina a notte, ’l ch⎝e⎠ fo sap⎝er⎠e | al Contarini; vien da me un
24
mand⎝at⎠o d⎝e⎠l s⎝ig.⎠ Servient,

25
1644 VII 7:
Donnerstag. Ho molte lettere, scrivo a lungo, mando a |
26
vederne una al s⎝ig.⎠ d’ Avaux, manda qui ’l conte | di Nassau, gli dico
27
ch⎝e⎠ doppo lo spaccio ci vedre|mo, piove, torna il sole.

28
1644 VII 8:
Freitag. Piovoso, e caldo, si dice della rotta de Francesi | a
29
Gravelinga, si leva il vento, piove, torna ’l caldo | vien da me l’ ab⎝bat⎠e
30
Carlini, vo dall’ amb⎝asciator⎠e di Venetia | e con esso da’ Cesarei, e poi
31
dagli Spagnoli, a ca|sa ci è stato l’ ab⎝bat⎠e di m. d’ Avaux, e ha lassato
32
⎝due⎠ fogli | la sera io mi fo la lavanda

[p. 223] [scan. 265]


1
1644 VII 9:
Samstag. Vien da me il P. dell’ Oratorio, segue il | caldo, vien
2
da me il P. Cornelio Cappucc⎝in⎠o, i sig⎝no⎠ri | plenip⎝otentiar⎠ii di Spagna,
3
vo a girar fuori delle mura

4
1644 VII 10:
Sonntag. Caldo, viene il can⎝oni⎠co Abbondanti; e | il giorno
5
doppo le 3 è da me a lungo m. di Brigi, poi | il cancellier di m⎝ons.⎠ vesc⎝ov⎠o
6
d’ Osna⎝m⎠burg circa l’ abboccam⎝en⎠to, | il mand⎝at⎠o co⎝n⎠ l⎝ette⎠re
7
d⎝e⎠l prep⎝osit⎠o di Cappe⎝n⎠berg, vo fuor di porta

8
1644 VII 11:
Montag. [ fol. 55’] La Gra⎝nde⎠ Process⎝ion⎠e. Piove, vien | da
9
me il cancell⎝ier⎠o di m⎝ons.⎠ di Osna⎝m⎠burg; il quale viene poi | doppo
10
li 3 mi trattiene fino alle 7 in q⎝ues⎠to refettorio

11
1644 VII 12:
Dienstag. Piglio ’l ⎝deci⎠mo brodo rinfrescativo, passeggio
12
nell’ horto col medico, vedo i due Liegesi, la carrozza; vien da me | il
13
Bocholt co⎝n⎠ fr⎝at⎠elli, P. Cappucc⎝in⎠o Franc⎝es⎠o

Sic.
, baro⎝n⎠ Peschvitz |
14
sono stato alla disputa a ⎝ques⎠to

Sic.
p⎝ad⎠ri, e fuor di porta, è pio|vuto a sodo;
15
vedo lo scritto dell’ Ogerio, e d⎝e⎠l P. Mulma⎝n⎠

16
1644 VII 13:
Mittwoch. Son tornati i plenip⎝otentiari⎠i Cesarei, e di Sp⎝agn⎠a
17
ch⎝e⎠ d⎝ome⎠nica | furono al congresso co⎝n⎠ i Cesarei d’ Osna⎝m⎠burg
18
fino tutto hieri, so⎝n⎠ | da me ’l P. prior D⎝ome⎠nicano d’ Osna⎝m⎠burg, e
19
q⎝ues⎠to P. vic⎝ari⎠o, il Bonavent⎝ur⎠a Cap|puccino, il d⎝otto⎠r Romero, e
20
f⎝ra⎠ cappell⎝an⎠o di Malta, vo fuori.

21
1644 VII 14:
Donnerstag. S⎝an⎠to Bonavent⎝ur⎠a. M. d’ Avaux è da q⎝ues⎠ti
22
p⎝ad⎠ri a | messa, io scrivo l⎝ette⎠re, la sera esco a girar fuor del[l]e mura

23
1644 VII 15:
Freitag. Son da me a pranzo il P. Bonavent⎝ur⎠a, e ’l P. |
24
confessor dell’ amba⎝sciator⎠e di Ven⎝eti⎠a Cappucc⎝in⎠i; poi il P. Mul
25
ma⎝n⎠ | e ’l P. Tiberio; l’ Hogerio, vo fuori delle mura, inco⎝n⎠|tro l’ ambas⎝
26
ciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, e ferma, è co⎝n⎠ S. E. l’ ab’⎝bat⎠e Carlini

27
1644 VII 16:
Samstag. Vo a veder segar le colonne alla carrozza, | vien da
28
me il sindico del capitolo poi alle 3 l’am|bas⎝ciator⎠e di Venetia, e i
29
plenip⎝otentiar⎠ii Cesarei; poi ci mandano | quei del re di Sp⎝agn⎠a io esco
30
fuori e fo una girata

31
1644 VII 17:
Sonntag. Piovigina, pranzan da me l’ archidiac⎝on⎠o | Bocholt
32
co⎝n⎠ due f⎝ratt⎠elli suoi; piove a sodo, vengon da me | i plenip⎝otentiar⎠ii

[p. 224] [scan. 266]


1
di Sp⎝agn⎠a doppo le 3, poi l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia: con | cui doppo le
2
5 vo da’ plenip⎝otentiar⎠ii di Francia fino alle 8.

3
1644 VII 18:
Montag. Fresco, e senza sole; vengono da me due pa|dri
4
Cappuccini circa l’ imagine del Salvatore, il P. let|tor dell’ Osservanza
5
p⎝er⎠ la causa di Tongri: esco a | spasso fuori di porta; ritorna un poco di caldo

6
1644 VII 19:
Dienstag. Segue oscuro, e fresco, no⎝n⎠ scrivo l⎝ette⎠re, né |
7
[ fol. 56]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
mando a dir cosa alc⎝un⎠a a plenip⎝otentiar⎠ii vo a veder il luogo
8
p⎝er⎠ le | stalle, misuro p⎝er⎠ la rimessa della carrozza, do audientia al |
9
mand⎝at⎠o dell’ ab⎝bat⎠e d’ Iburg, vo fuor di porta.

10
1644 VII 20:
Mittwoch. Non mi levo di letto p⎝er⎠ la vertigine | fo servitiale,
11
ci viene il medico, mi levo la sera alle | 5 ci ha⎝n⎠ mandato il Saavedra, e
12
Nassau p⎝er⎠ visitarmi | e mi sono scusato. la notte piovigina

13
1644 VII 21:
Donnerstag. Piovoso, mi fo altro servitiale, vien da | me il
14
medico, manda a vedermi il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, m. d’ Avaux | e ’l co⎝nte⎠
15
di Nassau, compro due cavalli castrati p⎝er⎠ la lettiga | passeggio pel giardino
16
la sera.

17
1644 VII 22:
Freitag. Mando dall’ amb⎝asciator⎠e di Venetia, alle 3 hore
18
vi|en da me ’l s⎝ig.⎠ conte di Nassau; e avanti il P. provinc⎝ial⎠e de’ | Giesuiti
19
col P. Mulma⎝n⎠; e ’l P. Cisterciense: poi il P. Bo|navent⎝ur⎠a Cappuc
20
c⎝in⎠o, e ’l medico, vo fuor delle mura, ma⎝n⎠ |do a veder il Saavedra, e poi
21
invio gli olii da stomaco

22
1644 VII 23:
Samstag. Mando i libretti spirituali all’ amb⎝asciator⎠e di
23
Ven⎝eti⎠a | scrivo a Bruselles, vien da me ’l Romero p⎝er⎠ i f⎝ra⎠ capp⎝el
24
la⎠ni di Malta | mando a visitar il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, poi ci vo io stesso,
25
è stato | da me il Dheur suo cappell⎝an⎠o, esco fuor di porta.

26
1644 VII 24:
Sonntag. Si parte per Amsterda⎝m⎠ il m⎝aest⎠ro di casa co⎝n⎠
27
Roberto | e ’l Gaia da Liegi; vien da me il P. Alting ch⎝e⎠ passa a Gro|nin-
28
ga domattina. il baron Peschevitz, m. di Avaux, vo | a girar fuor delle
29
mura; ci ha mand⎝at⎠o d⎝on⎠ Diego, mi so⎝n⎠ scusato.

30
1644 VII 25:
Montag. Seguo i brodi, vien da me il P. Premostatense, | il
31
paggio d⎝e⎠l s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego riporta gli olii; il seg⎝reta⎠rio di m.

[p. 225] [scan. 267]


1
d’ Avaux | col passap⎝ort⎠o d’ Hassia pe’ ⎝due⎠ Gies⎝uit⎠i di Dusseldorff,
2
do ordine per | far la stalla, passeggio fuor delle mura

3
1644 VII 26:
Dienstag. Comincio a far fare la stalla, e la rimes|sa da carrozze,
4
ho l⎝ette⎠re di Mago⎝n⎠za, e di Bruselles. sta|notte è seguita rissa tra
5
gentilh⎝uomin⎠i di m. di Avaux, e | alcuno della città; ci ha mandato il
6
s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, poi si è | scusato, p⎝er⎠ch⎝é⎠ andava da lui l’ amb⎝as
7
ciator⎠e di Venetia.

8
1644 VII 27:
Mittwoch. [ fol. 56’] Vien da me il P. guard⎝ian⎠o degli Os|ser
9
v⎝an⎠ti, il s⎝ig.⎠ baro⎝n⎠ Peschvitz, ch⎝e⎠ va a Osna⎝m⎠burg, il decano | di
10
Paterbona Sinzig, vo alla disputa di q⎝ues⎠ti padri, esco poi | a spasso
11
fuor di porta, si fa nuvolo

12
1644 VII 28:
Dienstag. Son a pranzo da me il P. provinc⎝ial⎠e d⎝e⎠l Giesù |
13
e suo compagno, tuona, piove, da ’l tuono in una casa | da S⎝anta⎠ Maria
14
Trans Aquas, e l’ abbrucia, manda p⎝er⎠ visitar|mi d⎝on⎠ Diego, no⎝n⎠
15
vien poi p⎝er⎠ch⎝é⎠ fo lo spaccio vo

Über der Zeile nachgetragen.
fuor di porta.

16
1644 VII 29:
Freitag. Sole, son da me il dottor Romero, il P. Bo|navent⎝ur⎠a
17
Cappuccino, il s⎝ig.⎠ don Diego Saavedra, l’ abba|te

Links am Rande ein Kreuz. Darunter (offensichtlich später) hinzugefügt: ob⎝iit⎠ Urb⎝anus⎠
VIII.
Carlini col padre
18
mandato da Corbie; mando a veder | m. d’ Avaux, si è cavato sa⎝n⎠gue,
19
vo a spasso fuor di porta

20
1644 VII 30:
Samstag. Mando a veder di m. d’ Avaux, è senza febre, | ma
21
’l catarro ha preso affatto gli occhii, e non ci vede pu⎝n⎠to | vengon da me
22
due padri dell’ Osservanza, il teologo | Catalano, il suffraganeo, i due
23
p⎝ad⎠ri Cappucc⎝in⎠i Italiani | vo fuori incontro il s⎝ig.⎠ Saavedra presso la
24
sua vigna

25
1644 VII 31:
Sonntag. Piove tutta notte fino stamatt⎝in⎠a alle 9 hore | però
26
mi son mand⎝at⎠o a scusare del dir la messa a S⎝ant’⎠ Ignatio. | hieri q⎝ues⎠to
27
P. guard⎝ian⎠o mi dice ch⎝e⎠ d’ Avaux s’ era lament⎝at⎠o p⎝er⎠ch⎝é⎠ facesse |
28
orat⎝ion⎠i in chiesa p⎝er⎠ le vitt⎝ori⎠e del re di Sp⎝agn⎠a, ch⎝e⎠ no⎝n⎠ era ma’
29
p⎝er⎠ la pace | m. d’ Avaux sta più grave del suo catarro e co⎝n⎠ occhii
30
chiusi. | a 3 ho⎝re⎠ vo dall’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a poi al Giesù dal
31
P. provinc⎝ial⎠e, e | fuori della porta, che fa nuvolo.

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel, agosto.

[p. 226] [scan. 268]


1
1644 VIII 1:
Montag. Vien da me q⎝ues⎠to P. guardiano | circa la pro
2
cess⎝ion⎠e, con esso discorro poi alla stalla nuo|va. visito m. Servient, e
3
la moglie, ch⎝e⎠ poi incontro | fuor di porta, e avanti il reg⎝gen⎠te

Sic.
di
4
Catalogna; e prima | i gentil⎝huomin⎠i del s⎝ig.⎠ Saavedra

5
1644 VIII 2:
Dienstag. Mi scuso da q⎝ues⎠ta process⎝ion⎠e della Portiuncula |
6
vengon da me i p⎝ad⎠ri D⎝ome⎠nicani, e m’ invita⎝n⎠ p⎝er⎠ la lor festa, |
7
[ fol. 57]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
mando Giorgio dal m⎝aest⎠ro delle poste circa ’l ser⎝vitor⎠e del|
8
s⎝ig.⎠ Guido | la sera vo a passeggiar nel giard⎝in⎠o de’ padri Cappuccini.

9
1644 VIII 3:
Mittwoch. Vien da me il s⎝ig.⎠ preposito di | Paterborna, e
10
parliamo a lungo; vo a veder lavorar | la stalla. mando da Servient, e d’
11
Avaux p⎝er⎠ u⎝n⎠ passa|porto, dico⎝n⎠ che Gravelinga è resa; e d⎝on⎠
12
Diego mi avvisa | ch⎝e⎠ il 18 di giugno N.S. era in estremis.

13
1644 VIII 4:
Donnerstag. È piovuto, e segue, vien da me il manda|to della
14
p⎝rincipes⎠sa di Essen, il seg⎝reta⎠rio di m. d’ Avaux co⎝n⎠ l⎝ette⎠re, | vo
15
a veder lavorar la stalla, e la sera fuori di p⎝or⎠ta

16
1644 VIII 5:
Freitag. Buona giornata, vo a veder lavorar la | stalla, vien da
17
me il s⎝ig.⎠ baron Peschvitz, poi il | s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego Saavedra, e s⎝ig.⎠
18
Brun ch⎝e⎠ son stati dal deput⎝at⎠o di Svetia, e dal s⎝ig.⎠ Contarini, esco fuor
19
di porta

20
1644 VIII 6:
Samstag. Vien da me il can⎝oni⎠co di Rees ch⎝e⎠ ha la biblio|teca
21
si numerosa, et era amico del co⎝nte⎠ Zappada; il P. | Osservante ch⎝e⎠
22
ha la lite co⎝n⎠ le monach⎝e⎠ Premostratensi.

23
1644 VIII 7:
Sonntag. Pranza da me q⎝ues⎠to P. lettore col P. procur⎝ator⎠e,|
24
vien da me il P. Bonavent⎝ur⎠a Cappuccino, esco la sera | fuori di porta,
25
intendo ch⎝e⎠ i plenip⎝otentiar⎠ii Spag⎝nuo⎠li e Cesarei | sono esciti di
26
Munster q⎝ues⎠ta matt⎝in⎠a a buon hora

27
1644 VIII 8:
Montag. Mando a visitar m. d’ Avaux, ch⎝e⎠ sta me|glio, vien
28
da me mon⎝s.⎠ suffraganeo p⎝er⎠ invitarmi alla | sua process⎝ion⎠e al 16 di
29
q⎝ues⎠to ch⎝e⎠ fan S⎝ant’⎠ Anna, e me ne scuso: | alle 6 hore vien tempesta,
30
e pioggia, onde non esco.

[p. 227] [scan. 269]


1
1644 VIII 9:
Dienstag. La mattina fa sole, il giorno piovigina | vien da me
2
’l s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e Contarini con le nuove d’ Ita|ia e⎝tc.⎠ esco a far
3
una girata fino alle 8 hore.

4
1644 VIII 10:
Mittwoch. Vien da me il s⎝ig.⎠ preposito di Paterbo|na, il
5
seg⎝reta⎠rio del s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, che andato fuori d⎝ome⎠nica a | caccia,
6
fa scusa ch⎝e⎠ non ne ritornò poi se no⎝n⎠ hiersera | [ fol. 57’] vien da me il
7
P. guard⎝ian⎠o degli Osservanti, e ’l compagno, | esco fuori a pigliar aria
8
ho l⎝ette⎠re de 23 pass⎝at⎠o ch⎝e⎠ N.S. sta male

9
1644 VIII 11:
Donnerstag. Fo tagliare l’ arboro, e lavorare | alla rimessa
10
delle carrozze, scrivo il dispaccio, alle 6 | esco fuori a pigliar aria, che fa
11
fresco, è stato da me | il medico Francese p⎝er⎠ parte di m. d’ Avaux.

12
1644 VIII 12:
Freitag. Spedisco il dispaccio, vengon da me i padri |
13
Domenicani, il can⎝oni⎠co Sabbotio venuto d’ Osnamburg, | vo fuori di
14
porta a passeggiare.

15
1644 VIII 13:
Samstag. Segue fresco si comincia a coprir la rimessa | vien
16
da me il d⎝otto⎠r Romero p⎝er⎠ cause, il P. guard⎝ian⎠o de’ Cappuc⎝cin⎠i |
17
p⎝er⎠ i due laici scom⎝unicat⎠i, l’ archid⎝iacon⎠o Bucholt p⎝er⎠ gl’ altri due

18
1644 VIII 14:
Sonntag. È piovuto, e segue il vento, l’ amb⎝asciator⎠e di
19
Ven⎝eti⎠a | mi manda i pernicotti, manda poi da me il suo seg⎝reta⎠rio | ci
20
vien il P. Bonavent⎝ur⎠a Cappucc⎝in⎠o, il canonico Sabbotio | mando a
21
veder m. d’ Avaux, da cui è stato il s⎝ig.⎠ Contarini, fo | una girata fuor
22
delle mura.

23
1644 VIII 15:
Montag. Segue vento, fo la comun⎝ion⎠e della fameglia | in
24
chiesa, piove; pranza da me il P. Bonaven⎝tur⎠a Cappuc⎝cin⎠o | ci viene il
25
Sabbotio, ci manda Servient; gli dico, o p⎝er⎠ | doppo le 5, o per domani;
26
so⎝n⎠ da m. d’ Avaux p⎝er⎠ 3 hore

27
1644 VIII 16:
Dienstag. Piove, e fa freso, m. d’ Avaux manda a | dar nuova
28
del fatto d’ arme seguito a Fridburg, mando l’ Ab|bond⎝ant⎠i dal s⎝ig.⎠
29
Contarini, vien da me il P. D⎝ome⎠nicano d’ Osna⎝m⎠burg, | il drossard
30
mandato dal d⎝uca⎠ di Neoburg, il s⎝ig.⎠ Servient, | fo una girata a S⎝an⎠
31
Mauritio: il sindico è stato dall’ aud⎝itor⎠e

32
1644 VIII 17:
Mittwoch. Piove, vien da me il can⎝oni⎠co Sabbotio, | il
33
drossardo di hieri; si parte ’l P. studente Liegese col vetra|no per Colonia;

[p. 228] [scan. 270]


1
vien da me il P. Cornelio Cappucc⎝in⎠o il P. rett⎝or⎠e | del Giesù, ch⎝e⎠
2
’l P. provinc⎝ial⎠e si partì hieri, il P. prior della |

Links am Rande ein Kreuz.
Certosa vicina, torna a
3
piovere. ho lettere di Roma | del 30 di luglio, e la nuova ch⎝e⎠ il papa
4
morì alli | 29 del medesimo.

Es folgt, in der Zeile, ein Kreuz.

5
1644 VIII 18:
Donnerstag. [ fol. 58]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
Mando l’ aud⎝itor⎠e a dar parte della |
6
morte del papa a tutti q⎝ues⎠ti plenip⎝otentiar⎠ii. vien da me il P. guar|diano
7
de’ Cappuc⎝cin⎠i di Colonia. il segr⎝etar⎠io Prefontene p⎝er⎠ parte | de’
8
plenip⎝otentiar⎠ii di Fra⎝n⎠cia, il P. Bonavent⎝ur⎠a Cappucc⎝in⎠o, piove,
9
vien | l’ accid⎝en⎠te al s⎝ig.⎠ Guido, manda⎝n⎠ da me il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego,
10
e co⎝nte⎠ di Nas|sau, mi scuso, che sto ritirato a scrivere, e dal s⎝ig.⎠ Guido.

11
1644 VIII 19:
Freitag. Humido, ’l s⎝ig.⎠ Guido s’ è comunicato stanotte |
12
alle 12, lo visito, ci è ’l medico, sta levato, spedisco ’l disp⎝acci⎠o | vien da
13
me il s⎝ig.⎠ abbate Carlini, il can⎝oni⎠co Sabbotio, | i plenip⎝otentiar⎠ii
14
Cesarei, l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, i plenip⎝otentiari⎠i Spagn⎝uol⎠i

15
1644 VIII 20:
Samstag. Vien da me il medico p⎝er⎠ parte di m. di | Avaux,
16
l’ arcidiac⎝on⎠o Buccholt, il s⎝ig.⎠ Guido esce fuori, l’ Ab|bond⎝ant⎠i ha
17
dolor di denti, scelgo l⎝ette⎠re, mando al cap⎝ito⎠lo, et a’ su|periori circa
18
i suffragii pel papa, e l’ orat⎝ion⎠e p⎝er⎠ la elettione

19
1644 VIII 21:
Sonntag. Vien da me il P. Bonavent⎝ur⎠a Cappucc⎝in⎠o, ch⎝e⎠ |
20
pranza dal Volmar, piovigina, fa sole, vo a’ Fra|trensi, torno ch⎝e⎠ ripiove;
21
è tornato il m⎝aest⎠ro di casa | di Groninga, co⎝n⎠ le robbe, ma senza
22
cavalli

23
1644 VIII 22:
Montag. Pioggia, poi vento. m. d’ Avaux manda a | complire
24
pel suo seg⎝reta⎠rio, ci vien poi m. di Servient, il | s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego
25
Saavedra ci ha mandato il Deur con il libro | del suo astrologo Portogh⎝e⎠se
26
d’ Hamburg; vien m. d’ Avaux | a visitarmi prima di m. Servient.

27
1644 VIII 23:
Dienstag. Fresco, d⎝ico⎠ m⎝essa⎠ e odo la messa grande in
28
chiesa p⎝er⎠ | req⎝ui⎠em di p⎝apa⎠ Urbano VIII; vien da me il seg⎝reta⎠rio
29
Trefontene

Sic. Es wäre Prefontene richtig.
p⎝er⎠ par|te di m. d. Avaux, il resid⎝ent⎠e di Francia ch⎝e⎠
30
stava a Cassel; | si dice di Goesfelt attentato, esco fuori di porta.

[p. 229] [scan. 271]


1
1644 VIII 24:
Mittwoch. Segue, vien da me il P. della Osservanza, | piove,
2
ci manda ’l suffrag⎝ane⎠o, mi scuso; vien da me ’l s⎝ig.⎠ Brigi | ch⎝e⎠ passa
3
al re di Pollonia p⎝er⎠ condogl⎝ienz⎠a, il Sabbotio, esco a | far due passi,
4
incontro il prep⎝osit⎠o Santense ch⎝e⎠ viene, | mando l’ Odegio a dar il
5
buo⎝n⎠ viaggio a m. Brigi, ch⎝e⎠ fu visi|tato dal Contarini privatam⎝ente⎠,
6
e senza staff⎝ier⎠i ⎝etc.⎠

7
1644 VIII 25:
Donnerstag. [ fol. 58’] Ho l⎝ette⎠re di Roma de 6 st⎝ant⎠e
8
son | da me i Cappuc⎝cin⎠i Ital⎝ian⎠i, ch⎝e⎠ partono p⎝er⎠ Cleves, m. d’ Ava|ux
9
manda l⎝ette⎠re p⎝er⎠ Barb⎝erin⎠o, rimando p⎝er⎠ ’l Bonci a d⎝on⎠ Diego |
10
la sua pasq⎝ui⎠nata di R⎝om⎠a, fo ’l dispaccio l’ Abond⎝ant⎠i ha febbre.

11
1644 VIII 26:
Freitag. Suffragii p⎝er⎠ p⎝apa⎠ Urb⎝an⎠o VIII. mando al senato
12
circa | la sua l⎝ette⎠ra scrittami sopra il fatto di Coesfelt; mando dal | co⎝nte⎠
13
di Nassau, ha presa medicina, vo alle 3 dal s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego | poi dal
14
s⎝ig.⎠ Contarini, trovo a casa il d⎝ott⎠or Romero

15
1644 VIII 27:
Samstag. Piovoso. son da me il decano, e deput⎝at⎠i | di
16
Fridzlar col Romero, segue di piovere: il co⎝nte⎠ di | Nassau, si scusa hoggi
17
anco p⎝er⎠ indisposit⎝ion⎠e

18
1644 VIII 28:
Sonntag. Fresco. vien da me q⎝ues⎠to commandante circa |
19
la giustific⎝ation⎠e di Coesfelt, doppo pranzo visito m. di | Avaux, e ci sto
20
fino alle ⎝7⎠ hore, la notte sto desto ⎝etc.⎠

21
1644 VIII 29:
Montag. Fo accomodar il mio camerino, vien da me il | P.
22
confess⎝or⎠e di m. di Servient, che hoggi è andato a caccia | piove, e fa
23
vento, e torna a piovere fino a sera.

24
1644 VIII 30:
Dienstag. Segue il vento, e la pioggia ho l⎝ette⎠re di Ma|gonza,
25
e di Parigi, e di Fiandra. alle 3 hore visito m. | Servient, ci trovo, e lasso
26
m. d’ Avaux, raccomando | loro il decano di Frizlar, passeggio fuori di porta

27
1644 VIII 31:
Mittwoch. Miglior tempo. vien da me il m⎝aest⎠ro di casa |
28
del co⎝nte⎠ di Nassau pel neg⎝oti⎠o di Bamberga, ritorno al mio ca|merino
29
raccomodato, è da me q⎝uest⎠o P. vic⎝ari⎠o mio confessore; le let|tere
30
d’ Italia non erano gionte a Colonia hiermattina.

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel, settembre.

31
1644 IX 1:
Donnerstag. Piove, poi vien sole, mando p⎝er⎠ | l’ Ogiero a m.
32
d’ Avaux libretti, e l⎝ette⎠ra p⎝er⎠ salvocond⎝ott⎠o del P. Van|der Vechen,

[p. 230] [scan. 272]


1
il quale manda a me il seg⎝reta⎠rio suo, torna a | piovere, e a sodo, d⎝on⎠
2
Diego nondim⎝en⎠o va a caccia

3
1644 IX 2:
Freitag. Manda qua ’l seg⎝reta⎠rio suo il co⎝nte⎠ di Nassau, fa |
4
buon tempo, mando la l⎝ette⎠ra di raccomand⎝ation⎠e al detto s⎝ig.⎠ conte
5
p⎝er⎠ | il s⎝ig.⎠ card⎝inal⎠e Barb⎝eri⎠no il giorno esco fuori, e comprovo il |
6
cocchiero in sedia, a sera piove.

7
1644 IX 3:
Samstag. [ fol. 59]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
Vien lo spaccio di Roma de 13 di agosto, |
8
e le l⎝ette⎠re di Fiandra. il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego manda a farmi veder l⎝ette⎠ra |
9
del re p⎝er⎠ la resa di Lerida, et io a lui la forma d⎝e⎠l conclave, | è de me
10
il d⎝otto⎠r Romero, P. Benedett⎝in⎠o, P. Osservante,

11
1644 IX 4:
Sonntag. Buon tempo, mi fo una stincata, doppo le ⎝3⎠ | hore
12
vien da me ’l s⎝ig.⎠ ambas⎝ciator⎠e di Venetia, e dà nuova che | il Torstenson
13
è passato in Silesia senza ricever alc⎝un⎠o | danno dal Galasso; non esco
14
di casa, Servient va a Osna⎝m⎠b⎝ur⎠g

15
1644 IX 5:
Montag. Segue, è da me il P. Mulman con le conclusi|oni p⎝er⎠
16
lunedì, il d⎝otto⎠r Romero pel neg⎝oti⎠o di Fulda; a | sera i due padri
17
Teresiani p⎝er⎠ la fabbrica delle m⎝onaste⎠r⎝i⎠i | di Colonia. sono stato hoggi
18
alla villa de’ Giesuiti

19
1644 IX 6:
Dienstag. Piove a sodo; il giorno rischiara, vien | da me il sig.
20
d⎝on⎠ Diego Saavedra, e s⎝ig.⎠ Brun, avanti P. | Alting, poi il P. Corn⎝eli⎠o
21
Capp⎝ucci⎠no, vo fuora un hora, e | torna a piovere. vien la cassa di Ferrara.

22
1644 IX 7:
Mittwoch. Rivedo i manuscritti venuti, vien da me | il P.
23
Bened⎝ettin⎠o d’ Iburg, mando l’ abrev⎝iator⎠e co⎝n⎠ esso da m. di | Avaux;
24
vien da me il suffraganeo col decano di S⎝an⎠ | Martino, il confessor di
25
m. Servient, ho l⎝ette⎠re di Ro|ma de’ 20 di agosto, me ne manda anco ’l
26
s⎝ig.⎠ Contarini.

27
1644 IX 8:
Donnerstag. Bel tempo, vien da me il Deur p⎝er⎠ parte del s⎝ig.⎠ |
28
d⎝on⎠ Diego Saavedra, ma senza nuove di Roma, il gior|no passeggio pel
29
giardino, è caldo, fo dispaccio

30
1644 IX 9:
Freitag. È piovuto stanotte a sodo, poi vien il sole, | esco fuori,
31
e visito il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego Saavedra in letto, ho voluto andar dal s⎝ig.⎠

[p. 231] [scan. 273]


1
co⎝nte⎠ di Nassau, ma stava gra|vato, torno a piedi p⎝er⎠ bizzarria de’
2
cavalli, sono sta|ti da me l’ alunno di Fulda, e’ p⎝ad⎠ri Carm⎝elitan⎠i Scalsi

3
1644 IX 10:
Samstag. Giornata piovosa, vien da me ’l Deur per | parte del
4
s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego circa la capp⎝el⎠la di villa, già havevo man|dato a veder
5
come stava, come ancora al s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ di Nassau. | [ fol. 59’] vo a pas-
6
seggiare nella libraria de’ p⎝adri⎠ Giesuiti col P. | rett⎝or⎠e, uso i cavalli
7
sauli, piove, vien da me ’l medico.

8
1644 IX 11:
Sonntag. Hiers⎝er⎠a mandò de me il co⎝nte⎠ Nas|sau il suo
9
m⎝aest⎠ro di casa. stamat⎝tin⎠a buon te⎝m⎠po, pranzan da me i | p⎝ad⎠ri
10
D⎝ome⎠nicani, ci è stato il P. Mulma⎝n⎠, visito il co⎝nte⎠ Nassau, | e poi
11
l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, tornato a casa trovo p⎝er⎠ parte di m. |
12
d’ Avaux il Prefontene, mi dice del cambiam⎝ent⎠o delle plenip⎝otenz⎠e |
13
in Osna⎝m⎠b⎝urg⎠, hieri esci fuori a villeggiare d⎝on⎠ Diego Saavedra

14
1644 IX 12:
Montag. Vento fresco, vien da me il P. guard⎝ian⎠o dell’ Osser|
15
vanza circa Fulda, e la dispensa di Iosima Pallant, il gior|no piove, alle 2
16
vo alla disputa a’ Giesuiti, dove vien | m. d’ Avaux, mi dice della l⎝ette⎠ra
17
del re a’ pr⎝inci⎠pi di Germ⎝ani⎠a

18
1644 IX 13:
Dienstag. Vento, e pioggia son da me i padri Carmelit⎝an⎠i |
19
Scalsi ch⎝e⎠ vanno a Videnbruc, chiamo a pranzo i p⎝ad⎠ri Osservanti, |
20
alle ⎝3⎠ hore sono da me il s⎝ig.⎠ Contarini, e’ plenip⎝otentiari⎠i Cesa|rei con
21
dir ch⎝e⎠ in Osna⎝m⎠b⎝urg⎠ son p⎝er⎠mut⎝at⎠e le plenip⎝otenz⎠e

22
1644 IX 14:
Mittwoch. Segue, vien da me il seg⎝reta⎠rio della rep⎝ubblic⎠a di |
23
Venetia, ci mandan gli Spag⎝nuol⎠i, et io mando da loro, piove | vengon da
24
me alle 2 i plenip⎝otentiar⎠ii di Spagna ch⎝e⎠ poi vanno | da’ Cesarei. vo
25
da’ Francesi ho l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a de 27 ag⎝os⎠to | vien da me il seg⎝re
26
ta⎠rio della rep⎝ubbli⎠ca di nuovo

27
1644 IX 15:
Donnerstag. Buona giornata, fo il dispaccio, vien da | me p⎝er⎠
28
parte di m. d’ Avaux il segr⎝etar⎠io Prefontene, circa il |

Links am Rande ein Kreuz. Darunter (offensichtlich später) hinzugefügt: Innoz⎝enz⎠o p⎝ap⎠a X.
detto di hieri della
29
propos⎝ition⎠e f⎝att⎠a da Ces⎝ar⎠e alla dieta di Francf⎝ur⎠t ci manda m.
30
Servient con la nuova ch⎝e⎠ è presa Filipsburg.

31
1644 IX 16:
Freitag. Segue, spedisco le l⎝ette⎠re, fa sole, vien da | me il
32
d⎝otto⎠r Romer, mando dall’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, si scusa | ch⎝e⎠ sta
33
co’ dolori di gotta, esco fuori della città. la | sera vien da me il medico

[p. 232] [scan. 274]


1
1644 IX 17:
Samstag. Segue buon tempo, vien da me il P. let|tore Ibernese
2
dell’ Osservanza, fa caldo, scendo a fare | bilanciar meglio la carrozza da
3
campagna

4
1644 IX 18:
Sonntag. Segue, piglio la medicina a ⎝7⎠ hore | fa buona
5
op⎝er⎠at⎝ion⎠e è gra⎝n⎠ caldo, alle 3 è da me ’l medico. | il cavallo della
6
carrozza cade sotto il timone.

7
1644 IX 19:
Montag. [ fol. 60]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
Fresco, mi fo il servitiale alle 9 | doppo
8
pranzo vien qua un cappell⎝an⎠o del co⎝nt⎠e Lamberg, ch⎝e⎠ | è arrivato
9
hoggi, e crede ch⎝e⎠ partirà domani; la sera vi|en da me il medico, e dice
10
del nep⎝ot⎠e di m. d’ Avaux

11
1644 IX 20:
Dienstag. Segue, mi fo ’l medicam⎝en⎠to all’ orecchio, vien | da
12
me il cappell⎝an⎠o del co⎝nte⎠ Lamberg, il seg⎝reta⎠rio di Ven⎝eti⎠a e di |
13
d⎝on⎠ Diego, mando l’ Hodige al nep⎝ot⎠e di m. d’ Avaux, al co⎝nte⎠ di |
14
Nassau, s⎝ig.⎠ Contarini, e co⎝nte⎠ di Lamberg, ch⎝e⎠ si parte alle 2. | vengono
15
da me i plenip⎝otentiar⎠ii di Francia alle 3 hore.

16
1644 IX 21:
Mittwoch. Applico la medicina all’ orechio p⎝er⎠ la ⎝second⎠a
17
volta | il giorno alle ⎝2⎠ hore vo da’ Cesarei, alle 3 dal s⎝ig.⎠ | amb⎝asciator⎠e
18
di Ven⎝eti⎠a, poi da quei di Sp⎝agn⎠a, a’ quali vengono | l⎝ette⎠re di Roma
19
de 3 st⎝ant⎠e torno a sera m. Servie⎝n⎠t esce.

20
1644 IX 22:
Donnerstag. Fo ’l rimedio detto per la terza volta, | scrivo il
21
dispaccio ritirato, passeggio pel giardino. | il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego ha d⎝ett⎠o
22
al s⎝ig.⎠ Guido ch⎝e⎠ ha fatto congres|so co’ Cesarei, et ha in ord⎝in⎠e il tutto.

23
1644 IX 23:
Freitag. Buon tempo, pranzan da me il P. Mulma⎝n⎠, | e il P.
24
Tiberio; di poi esco fuori, e giro quasi tut|ti i rampali di Munster; fo colorir
25
le stufe.

26
1644 IX 24:
Samstag. Segue, si allungan le colonne alla carroz|za nuova, vien
27
da me il d⎝otto⎠r Romero, vo fuor di | Munster, son da me i Carm⎝elitan⎠i
28
Scalsi tornati da Pa|terbona da m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg.

29
1644 IX 25:
Sonntag. Bel tempo, ho lettere dall’ Aia, vo a | passeggiar fuor
30
di Munster, alle 5 vien da me ’l segr⎝etar⎠io | di m. di Avaux con l⎝ette⎠re
31
che mi legge, e mi lassa.

[p. 233] [scan. 275]


1
1644 IX 26:
Montag. Piove, vien il messo spedito dal Clero ⎝Seconda⎠rio |
2
di Colonia circa la contribut⎝ion⎠e del senato; il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e | di
3
Venetia mi manda a regalare de’ christalli di Ven⎝eti⎠a, | il giorno esco fuori
4
in carrozza, rincontro m. di Ser|vient con la moglie, cavalco p⎝er⎠ mezza
5
hora.

6
1644 IX 27:
Dienstag. [ fol. 60’] Vien da me il s⎝ig.⎠ com|mend⎝ator⎠e Me-
7
rode; il giorno esco vestito di corto, inco⎝n⎠|tro m. Servient ch⎝e⎠ è a
8
cavallo: cavalco ⎝due⎠ hore vedo la | casina del s⎝ig.⎠ Saavedra, s⎝ig.⎠ Contari-
9
ni, e del nobil a presso, | entra un Portogh⎝e⎠se co⎝n⎠ gra⎝n⎠ convoio: i
10
Cesarei mandan | da me, io mando da’ Francesi ’l s⎝ig.⎠ Abbond⎝an⎠ti

11
1644 IX 28:
Mittwoch. Manda da me il s⎝ig.⎠ don Diego ’l suo segr⎝etar⎠io, |
12
pranzan da me i padri di S⎝anta⎠ Teresia; alle 2 vo dal s⎝ig.⎠ | amb⎝asciator⎠e
13
di Ven⎝eti⎠a, ho l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a de 10 st⎝ant⎠e, mando l’ Abbond⎝an⎠ti |
14
da m. di Avaux, vo a passeggiar, lo mando poi da’ | Cesarei, e da que’ di
15
Spagna.

16
1644 IX 29:
Donnerstag. Vien da me il m⎝aest⎠ro di cam⎝er⎠a del s⎝ig.⎠
17
Contarini | gli Spag⎝nuol⎠i vanno al lor casino; il giorno alle 3 esco | fuori,
18
cavalco un pezzo, torno alle 5 vien da me | il m⎝aest⎠ro di casa del s⎝ig.⎠
19
co⎝nte⎠ di Nassau, poi il seg⎝reta⎠rio del s⎝ig.⎠ don | Diego Saavedra, mando
20
biglietto al s⎝ig.⎠ Contarini

21
1644 IX 30:
Freitag. Mando da m. d’ Avaux, la p⎝rincipes⎠sa di Essen mi |
22
regala il plaustro, vien da me m. San Romen, il P. Mul|man, il canonico
23
Sabbotio, esco a veder la botte|ga del tornitore, ch⎝e⎠ fa i vasi p⎝er⎠ la
24
carrozza.

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel, ottobre.

25
1644 X 1:
Samstag. Vien da me il P. Alting, il seg⎝retar⎠io | del s⎝ig.⎠ don
26
Diego Saavedra, l’ abbate Carleni, il P. | Giesuita Heerde, il m⎝aest⎠ro

Verbessert aus seg⎝retari⎠io seg⎝retar⎠io .
di
27
cam⎝er⎠a dell’ amb⎝asciator⎠e di Venetia | ch⎝e⎠ domani va in camp⎝agn⎠a al
28
battes⎝im⎠o del figlio del console. | esco fuori delle porte, fa caldo, poi piove.

29
1644 X 2:
Samstag. Piove, poi fa sole, pranza da me il P. | Cornelio Cappuc
30
c⎝in⎠o, vien da me un gentil⎝huom⎠o Genovese di | casa Promontorio, il
31
suffrag⎝ane⎠o di Paterbona, es|co a spasso, incontro alla porta il s⎝ig.⎠
32
Saavedra col | s⎝ig.⎠ Bru⎝n⎠, P. Mulma⎝n⎠, b⎝aron⎠ Peschviz parlo a lungo.

[p. 234] [scan. 276]


1
1644 X 3:
Montag. Mando p⎝er⎠ don Severo a m. d’ Avaux il com|bat
2
t⎝iment⎠o spirit⎝ual⎠e, il giorno vien da me ’l s⎝ig.⎠ amb⎝asciato⎠r di Venetia

3
1644 X 4:
Dienstag. [ fol. 61]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
Porto il S⎝antissi⎠mo pel cimitero, son q⎝ui⎠|
4
a messa i plenip⎝otentiari⎠i di Francia; alle 2 manda⎝n⎠ da me la loro |
5
scritt⎝ur⎠a: ci vien l’ ab⎝bat⎠e Carlini, il suffrag⎝ane⎠o di Paterbona | vo dal
6
s⎝ig.⎠ Contarini di corto, esco, e cavalco un hora. | mando ’l s⎝ig.⎠ Abbon
7
d⎝ant⎠i da’ plenip⎝otentiar⎠ii Cesarei, e di Spagna

8
1644 X 5:
Mittwoch. Piove, e tuona, alle 9½ vien da me il s⎝ig.⎠ | amb⎝ascia
9
tor⎠e di Ven⎝eti⎠a, mando l’ Hodige dal co⎝nte⎠ di Nassu p⎝er⎠ le 2 hore, e
10
alli | Spag⎝nuol⎠i ch⎝e⎠ vi si trovino; e a’ Franc⎝es⎠i p⎝er⎠ le 4, e sarò col
11
s⎝ig.⎠ Contarini | come eseguisco poi: la sera tornando il seg⎝retar⎠io di don |

Links am Rande ein Kreuz.

12
Diego mi dà la nuova del

Unterstrichen.
p⎝apa⎠

Unterstrichen.
fatto

Unterstrichen.
, a casa vien da me | il m⎝aest⎠ro di
13
camera del s⎝ig.⎠ Contarini con l⎝ette⎠re

14
1644 X 6:
Donnerstag. Dico messa in chiesa Pro gra⎝tiaru⎠m actione,
15
e fo | cantar il Te Deum. mando l’ Abbond⎝ant⎠i da tutti i pleni
16
p⎝otentiar⎠ii | co⎝n⎠ la scritt⎝ur⎠a di hieri, e co⎝n⎠ la nuova del papa fatto.
17
a | ⎝2⎠ son da me a complire i plenip⎝otentiar⎠ii di Spagna, fo di|pigner l’
18
arme del papa sopra la porta grande

19
1644 X 7:
Freitag. Vento, son da me i p⎝ad⎠ri Teresiani, ch⎝e⎠ tornano a |
20
Colonia, il gentilhuomo di m. d’ Avaux p⎝er⎠ parte anco | di Servient co⎝n⎠
21
le l⎝ette⎠re circolari, il medico, alle 2 il conte di | Nassau, poi l’ amb⎝ascia
22
tor⎠e di Ven⎝eti⎠a, mando a visitar il Vol|mar, per risp⎝os⎠ta della sua
23
l⎝ette⎠ra, ch⎝e⎠ era levato.

24
1644 X 8:
Samstag. Piove. la sera vien sole, mando dal de|cano del capitolo,
25
perché domatt⎝in⎠a si dica in Duo|mo il Te Deum p⎝er⎠ la creat⎝ion⎠e
26
del papa, e a’ consoli p⎝er⎠ch⎝é⎠ | sparino in quel tempo il cannone.

27
1644 X 9:
Sonntag. Fresco, son al Duomo gli Sp⎝agnuo⎠li e’ l co⎝nte⎠ di
28
Nas|sau, si spara al Te Deum; pranza da me il P. Mulma⎝n⎠ | ci
29
viene il Promontorio Genovese; mando la ambas⎝ciat⎠a | al s⎝ig.⎠ don
30
Diego; si scusa, che va col Bru⎝n⎠, e col conte | di Nassau dal Volmar, esco
31
fuori a spasso.

[p. 235] [scan. 277]


1
1644 X 10:
Montag. [ fol. 61’] Fresco, vien da me il P. Ibernese | dell’ Osser-
2
vanza, il dottor Romero, visito il s⎝ig.⎠ don | Diego Saavedra. poi esco
3
fuori di porta, e visito | al ritorno il s⎝ig.⎠ Contarini fino alle 7 hore

4
1644 X 11:
Dienstag. Freddo, ho l⎝ette⎠re di Sp⎝agn⎠a, di Fr⎝anci⎠a, e di
5
Fiandra: | il giorno a 3 hore son da me iplenip⎝otentiar⎠ii Francesi, che | poi
6
van da q⎝ue⎠l di Ven⎝eti⎠a io mando l’ Abbond⎝ant⎠i da q⎝ues⎠to, e da’ |
7
Cesarei, e da quei di Spagna; q⎝ues⎠ti dicon esser pronti.

8
1644 X 12:
Mittwoch. Freddo, l’ Ab⎝bondant⎠i va dal co⎝nte⎠ di Nassau, che |
9
hiersera no⎝n⎠ vi era; mi metto a scrivere e lungo, | vien da me il P. Bona
10
vent⎝ur⎠a Cappuccino: la sera ho | lettere de’ 24 di settembre di Roma

11
1644 X 13:
Donnerstag. Segue, mando ’l Bonci dal s⎝ig.⎠ Saavedra p⎝er⎠
12
q⎝uel⎠la l⎝ette⎠ra | che li mandai martedì, e d⎝on⎠ Severo al s⎝ig.⎠ d’ Avaux
13
co⎝n⎠ le | nuove di Roma, e ’l direttor spirit⎝ual⎠e, ho ’l concl⎝usion⎠e d⎝e⎠l
14
s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego

15
1644 X 14:
Freitag. Spedisco le l⎝ette⎠re, piove, alle ⎝2⎠ hore vo dal | s⎝ig.⎠
16
conte di Nassau, e s⎝ig.⎠ Volmar, mando l’ Abond⎝ant⎠i ad in|vitar il s⎝ig.⎠
17
Contarini a casa de’ Franc⎝es⎠i da quali vo | e stiamo fino alle 6 havendo
18
mand⎝at⎠o l’ Abond⎝ant⎠i ⎝due⎠ | volte dal s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, e una [volta]
19
dal s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ di Nassau

20
1644 X 15:
Samstag. Piove a lungo, e è vento, vien da me il | P. superior de
21
Domenicani, il decano della cattedrale, | il suffraganeo col decano di S⎝an⎠
22
Martino, l’ ab⎝bat⎠e Carleni

23
1644 X 16:
Sonntag. Piove, fa sole, vien da me il P. guar|diano de’ Cappuc
24
c⎝in⎠i, esco fuori, ma tira tramontana | però torno alle 4 vien da me ’l
25
m⎝aest⎠ro di cam⎝er⎠a del s⎝ig.⎠ | amb⎝asciator⎠e di Venetia dal quale sono
26
stati li Spag⎝nuol⎠i

27
1644 X 17:
Montag. Fresco, vien da me il Prefontaine, poi il s⎝ig.⎠ | amb⎝ascia
28
tor⎠e di Ven⎝eti⎠a, poi i sig⎝no⎠ri plenip⎝otentiar⎠ii Cesarei, piove, poi |
29
torna il sole, si mette la carrozza nelle cigne

30
1644 X 18:
Dienstag. Vien da me il seg⎝reta⎠rio dell’ amb⎝asciator⎠e di
31
Venetia | [ fol. 62]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
con la risp⎝ost⎠a ch⎝e⎠ hebbe del Saavedra: alle 2 il

[p. 236] [scan. 278]


1
Fra⎝n⎠|cese, ch⎝e⎠ andò con m. La Tuillerie: alle 3 m. d’ Avaux | poi vo dal
2
s⎝ig.⎠ Contarini, mando da m. d’ Avaux ⎝due⎠ | volte il Bonci, e l’ Hodegio a
3
visitar Servient

4
1644 X 19:
Mittwoch. Il giorno vedo un cavallo | poi vo dal co⎝nte⎠ di Nassau,
5
e Volmar, ove poi vien l’ am|b⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, e con esso vo dal
6
s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego da cui arriva | il Brun, e a sera vo da m. d’ Avaux, e torno
7
a 7 ho⎝re⎠

8
1644 X 20:
Donnerstag. Vien da me il seg⎝retar⎠io di Venetia, mando a |
9
visitare il s⎝ig.⎠ Servient, compro un caval leardo 102 imp⎝erial⎠i | vien da me
10
il segr⎝etar⎠io Prefontene, poi il sig. Volmar; | brucia una casa verso S⎝an⎠
11
Mauritio, vien da me S⎝an⎠ Romain

12
1644 X 21:
Freitag. Freddo, il s⎝ig.⎠ Abond⎝ant⎠i ha dolori, si cava sangue, |
13
tira gran vento, poi piovigina, scendo a visitare il s⎝ig.⎠ | Abbond⎝ant⎠i, il
14
medico dice ch⎝e⎠ la s⎝ignor⎠a Servient è in parto, a not|te poi piove a sodo,
15
s’ è provato il cavallo.

16
1644 X 22:
Samstag. La s⎝ignor⎠a Servient ha f⎝att⎠a una bambina, mando
17
a | complire, e visitar il marito; il giorno alle ⎝2⎠ vengono da | me i Cesarei
18
poco di poi con essi il s⎝ig.⎠ Contarini, e doppo | li Spag⎝nuol⎠i; onde col
19
s⎝ig.⎠ Cont⎝arin⎠i passo da m. di Avaux

20
1644 X 23:
Sonntag. Hiersera fu da me un mand⎝at⎠o p⎝er⎠ parte de’ Franc⎝es⎠i
21
| stamatt⎝in⎠a ordino un frate a prete, e poi vo a pranzar a reffettorio | vien
22
da me il P. Mulman, carrozzo p⎝er⎠ la città col caval | nuovo, mando a
23
visitar il s⎝ig.⎠ Servient.

24
1644 X 24:
Montag. Piove, vien da me il confessor di m. Servient | il
25
m⎝aest⎠ro di casa del co⎝nte⎠ di Nassau, il medico, a pranzo: | segue di
26
piovere, mando d⎝on⎠ Severo a raccomandar le Brigi|dine a m. d’ Avaux,
27
e a m. di Servient.

28
1644 X 25:
Dienstag. Segue pioggia, poi nevica, alle 3 hore vi|en da me il
29
s⎝ig.⎠ amb⎝asciato⎠r di Venetia e stà fino alle 5, torna a | piovere, alle 6 vien
30
da me il segr⎝etar⎠io del s⎝ig.⎠ Saavedra

31
1644 X 26:
Mittwoch. [ fol. 62’] Vento, vien da me il sig. | Volmar alle 10,
32
a cui poi mando l’ informat⎝ion⎠e venutami | di R⎝om⎠a, mando da m.

[p. 237] [scan. 279]


1
Servient, ch⎝e⎠ p⎝er⎠ due giorni si scusa, il | ch⎝e⎠ pel med⎝esim⎠o Hodegio
2
fo sap⎝er⎠ al s⎝ig.⎠ Saavedra: ho l⎝ette⎠re di Ro|ma degli 8 di questo mese.

3
1644 X 27:
Donnerstag. Comincia col vento, e poi segue con la piog|gia tutto
4
il giorno, io sto ritirato, e fo ’l dispaccio,

5
1644 X 28:
Freitag. Segue pioggia, e mucido, spedisco il dispaccio, | doppo
6
pranzo mando a visitar m. Servient, vien da me | il segr⎝etar⎠io della rep⎝ub
7
blic⎠a di Venetia, poi vo io da S.E.

8
1644 X 29:
Samstag. Fresco, giornata con sole, se ne va il 〈 〉

Zu lesen ist fr., das etwa aufzulösen wäre als 〈Fr⎝ancese⎠〉, 〈fr⎝ate⎠〉.
che | ha
9
dorato il ciel della carrozza, ho il ritratto di papa Inno|centio X non vengon
10
le l⎝ette⎠re di Fiandra, e spedisco le mie. | vien da me il Deur co⎝n⎠ l⎝ette⎠re
11
di Liegi, il gentil⎝huom⎠o di m⎝adam⎠a di | Servient p⎝er⎠ sua parte, ch⎝e⎠
12
sta meglio.

13
1644 X 30:
Sonntag. Vento, e freddo, poi acqua, mando il Bon|ci dal s⎝ig.⎠
14
Contarini, e poi da m. di Avaux, e io | pel cattivo tempo non esco di casa:
15
m. di Avaux | va intanto a visitar m. Servient.

16
1644 X 31:
Montag. Humido, mando l’ Hodegio da m. Servient, | dall’
17
amb⎝asciator⎠e di Venetia,

Es folgt in der laufenden Zeile, getilgt, da’ Cesarei.
e da’ plen⎝ipotentiar⎠ii di Spagna, | alle 4 vo
18
da m. Servient; ove arriva m. di Avaux, e | poi l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia;
19
e me ne torno alle 7 e ½

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel, novembre.

20
1644 XI 1:
Dienstag. Fo la comun⎝ion⎠e in casa, caldo, | e humido, vien da
21
me il s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ di Nassau, visito il s⎝ig.⎠ | Guido; alle 4 hore vo da’
22
Cesarei ove sono gli Spag⎝nuol⎠i, poi ci | vien il s⎝ig.⎠ Contarini, torno
23
doppo le ⎝6⎠ hore.

24
1644 XI 2:
Mittwoch. Sole, vien da me il dottor Romero, il gen|tilhuomo di
25
m. Servient; son da me i Cesarei, e li Spagn⎝uol⎠i, | e ’l s⎝ig.⎠ Contarini, poi
26
m. Servient, e m. d’ Avaux | chiamato da me, ch⎝e⎠ stanno fino alle 8 hore

27
1644 XI 3:
Donnerstag. [ fol. 63]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
Humido, alle 9 vo da Ces⎝a⎠|rei ove son
28
li Sp⎝agnuol⎠i, poi col s⎝ig.⎠ Contarini alle 11 vo | da m. Servient, ci vien

[p. 238] [scan. 280]


1
m. di Avaux, alle 3 ri|torno da’ Cesarei: le l⎝ette⎠re d’ It⎝ali⎠a no⎝n⎠ son
2
venute.

3
1644 XI 4:
Freitag. Segue humido, e pioggia vien il seg⎝reta⎠rio di m. di |
4
Avaux co⎝n⎠ scritt⎝ur⎠a, come poi un paggio del s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego | e ’l
5
seg⎝retar⎠io del co⎝nte⎠ di Nassau co⎝n⎠ altra: alle 2 vien da | me il s⎝ig.⎠
6
Contarini, alle 3 andia⎝m⎠ da m. Servient | alle 6 da’ Ces⎝are⎠i. e Spag⎝nuol⎠i
7
in casa del co⎝nte⎠ Nassau, e | me ne torno alle 8½

8
1644 XI 5:
Samstag. Segue, son da me i plenip⎝otentiar⎠ii di Spagna alle |
9
10 hore, e ’l s⎝ig.⎠ Contarini, mando da m. d’ Avaux, e ci | rimette a domani,
10
vien da me il seg⎝retar⎠io di Ven⎝eti⎠a; m⎝aest⎠ro di | casa del co⎝nte⎠ Nassau;
11
ho l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a de 15 d’ ⎝otto⎠bre; è da me il | P. guard⎝ian⎠o de’
12
Convent⎝ual⎠i di Colonia, l’ arcid⎝iacon⎠o Bocholt.

13
1644 XI 6:
Sonntag. Freddo, vien da me il gentil⎝huom⎠o di m. Servi|ent,
14
il seg⎝retar⎠io del cav⎝alie⎠r Merode, il P. Benedett⎝in⎠o p⎝er⎠ i neg⎝oti⎠i |
15
co⎝n⎠ gli Svezzesi; alle 3 l’ amb⎝asciator⎠e Contarini, con cui vo | da’ Fran-
16
cesi, poi da Ces⎝are⎠i ove son anco li Spag⎝nuo⎠li e ri|torno a casa alle 7 hore.

17
1644 XI 7:
Montag. Freddo, e sole, mando l’ Odige da tutti i ple|nipoten-
18
tiarii, vien da lui il seg⎝reta⎠rio de’ Francesi; è da me | due volte il seg⎝re
19
ta⎠rio de’ Cesarei; vo fuor della porta a Cap|puccini a spasso, vien da me
20
il seg⎝retar⎠io Prefontene, e poi ritor|na a notte, e riporta la minuta soscritta.

21
1644 XI 8:
Dienstag. Gran ghiaccio, vien da me il confessore | di m. di
22
Servient, mando il Bonci dal s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, | e poi dal s⎝ig.⎠ amb⎝ascia
23
tor⎠e Contarini; il quale visito alle 2 | mi conduce fuor di porta de Cappuc
24
c⎝in⎠i poi a mia casa, | dove a notte arriva m. di Avaux, è da me ’l seg⎝reta
25
r⎠io

Durchgeschrieben durch 〈unleserlich〉.
| del s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego Saavedra.

26
1644 XI 9:
Mittwoch. [ fol. 63’] Segue, vien da me il | prep⎝osit⎠o di Pater-
27
bona: alle 10 vo dal co⎝nte⎠ di Nassau, | vien da me ’l segr⎝etari⎠o Prefontene,
28
mando l’ Abb⎝ondan⎠ti dal sig. | Contarini, dal quale va m. Servient, e ch⎝e⎠
29
manda il Rossi da me | vien il corriero senza le l⎝ette⎠re d’ Italia

30
1644 XI 10:
Donnerstag. Gran freddo, vien da me il s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ di Nassau |
31
q⎝uest⎠o P. guard⎝ian⎠o, rimetto gli Stati a domani, e così il gen|tilhomo
32
del d⎝uca⎠ di Neoburg; mando l’ Abond⎝ant⎠i dal s⎝ig.⎠ Conta|rini, e poi da
33
m. di Avaux.

[p. 239] [scan. 281]


1
1644 XI 11:
Freitag. Segue, vien da me il seg⎝reta⎠rio del sig. co⎝nte⎠ di
2
Nassau | a cui mando poi le l⎝ette⎠re di raccomand⎝ation⎠e, e ambasciata,
3
come anco | a’ Franc⎝es⎠i, e Spag⎝nuol⎠i, e Venet⎝i⎠a, vien da me il se
4
g⎝retar⎠io di d⎝on⎠ Diego, | alle 2 vo dal s⎝ig.⎠ Contarini, poi da’ Franc⎝es⎠i;
5
poi da Ces⎝are⎠i, e Spag⎝nuol⎠i

6
1644 XI 12:
Samstag. No⎝n⎠ ho l⎝ette⎠re dell’ agente di Roma, vien da me
7
l’ | arcid⎝iacon⎠o Bocholt, l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, mando l’ Abon
8
d⎝ant⎠i da m. di | Avaux, e poi dal co⎝nte⎠ di Nassau; e p⎝er⎠ch⎝é⎠ vien da
9
me un gen|tilh⎝uom⎠o del co⎝nte⎠ di Nassau, lo rimando dal s⎝ig.⎠ Contarini,
10
inta⎝n⎠to | vien da me S⎝an⎠ Romain, e poi il Ginevrini, e ’l seg⎝retar⎠io
11
Spagn⎝uol⎠o

12
1644 XI 13:
Sonntag. Segue, vien da me il prep⎝osi⎠to di Paterbona, | il
13
segr⎝etar⎠io dell’ amb⎝asciator⎠e di Venetia; doppo pranzo esco nel|a
14
carrozza nova, incontro l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a fuori di | porta, e
15
poi il co⎝nte⎠ di Nassau, il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego è ito dal Ve|en. a sera vien da
16
me l’ ab⎝bat⎠e Carleni

17
1644 XI 14:
Montag. Freddo, mando a visitar il sig. Servient, | vien da me il
18
P. Bonavent⎝ur⎠a Cappucc⎝in⎠o il giorno esco a | spasso fuori di porta,
19
mando da m. di Avaux, vien | da me ’l seg⎝retar⎠io d⎝e⎠l co⎝nte⎠ di Nassau,
20
ho mand⎝at⎠a la salsiccia al s⎝ig.⎠ | Contarini, vien da me il segr⎝etar⎠io del
21
s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego.

22
1644 XI 15:
Dienstag. Nebbia, il Prefont⎝en⎠e porta la risp⎝ost⎠a, mando dal |
23
sig. Contarini; e alle 10 fino ad ⎝1⎠ hora siamo in casa di | m. Servient, e
24
co⎝n⎠ m. di Avaux. il giorno dalle 3 fino al|e 6 vien da me il sig. amb⎝ascia
25
tor⎠e di Venetia

26
1644 XI 16:
Mittwoch. [ fol. 64]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
Nebbia, vien da me il P. Ibern|nese della
27
Osservanza p⎝er⎠ cause; il giorno i deputati de|gli Stati, poi fino alle 9
28
l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia, e m. | di Avaux, ho l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a de 29
29
⎝otto⎠bre.

30
1644 XI 17:
Donnerstag. Gran freddo, scrivo il mio dispaccio, il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠
31
Die|go mi manda la nuova ch⎝e⎠ la Catal⎝ani⎠a è quasi ricup⎝er⎠ata, | mando
32
da S.E. d⎝on⎠ Micalag⎝nol⎠o m. d’ Avaux convita il | Salvius, e poi va da
33
loro m. Servient.

[p. 240] [scan. 282]


1
1644 XI 18:
Freitag. Vien da me il m⎝aest⎠ro di cam⎝er⎠a dell’ amb⎝ascia
2
tor⎠e di Ven⎝eti⎠a, | ad ⎝1⎠ hora mando da m. d’ Avaux, e dal sig. Contarini, |
3
il quale vien poi da me doppo il P. Benedett⎝in⎠o, e andia|mo insieme da’
4
Franc⎝es⎠i fino alle 7 in casa di m. Servient

5
1644 XI 19:
Samstag. Alle 10 vo da’ Cesarei, ove son gli Spag⎝nuol⎠i tor|no
6
alle 12, ho l⎝ette⎠re di Sp⎝agn⎠a, e di Bruselles. alle 3 vien da me | il s⎝ig.⎠
7
amb⎝asciator⎠e di Venetia, passiamo da m. Servient ov’ è m. | di Avaux,
8
torniamo doppo le ⎝7⎠.

9
1644 XI 20:
Sonntag. Vien da me il seg⎝retar⎠io del s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego co⎝n⎠
10
la | nuova della morte della reg⎝in⎠a di Sp⎝ag⎠na gli presto il tratt⎝at⎠o | di
11
Monsone, e a 10 vo da’ Ces⎝are⎠i ove son anco loro; alle 2 | vien da me il
12
seg⎝reta⎠rio del co⎝nte⎠ di Nassau, poi q⎝ue⎠l di Spagna poi | il s⎝ig.⎠ Con
13
t⎝ari⎠ni con cui vo da m. Servient e d’ Avaux.

14
1644 XI 21:
Montag. Piove, mando ’l Bonci dal co⎝nte⎠ Nassau, amb⎝ascia
15
tor⎠e di Ven⎝eti⎠a s⎝ig.⎠ | d⎝on⎠ Diego; vien da me il suffrag⎝ane⎠o, torna⎝n⎠
16
le scritt⎝ur⎠e soscritte da’ Ce|sarei, e da Spag⎝nuol⎠i, e da’ Franc⎝es⎠i, mando
17
’l passap⎝ort⎠o di Sp⎝agn⎠a a m. d’ Avaux | presto il tratt⎝at⎠o di Monso⎝n⎠,
18
de la Val Tellina, e delle ⎝Tre⎠ Legh⎝e⎠ al | s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, mando dal
19
Volmar, e dal Brun col Cantico di Moise | vien da me il Deur, il seg⎝re
20
tar⎠io del s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego con piego, fo dis|paccio p⎝er⎠ Madrid, e
21
p⎝er⎠ Parigi, e mando a m. d’ Avaux p⎝er⎠ corr⎝ier⎠o

22
1644 XI 22:
Dienstag. Ho l⎝ette⎠re di Vienna, e entro esse, di Roma; vo |
23
al Giesù nella libraria, vien da me il seg⎝reta⎠rio d⎝e⎠l s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego.

24
1644 XI 23:
Mittwoch. [ fol. 64’] Humido; vo dal s⎝ig.⎠ | amb⎝asciator⎠e di
25
Venetia, poi da’ Cesarei, ove son gli Spag⎝nuol⎠i | mando da m. d’ Avaux
26
stà a letto, è da me il sig. d⎝on⎠ | Diego Saavedra, no⎝n⎠ vengo⎝n⎠ l⎝ette⎠re
27
d’ Italia

28
1644 XI 24:
Donnerstag. Segue, mando a visitar il co⎝nte⎠ d’ Avaux | e
29
co⎝nte⎠ di Servient, ch⎝e⎠ stanno meglio; il Bonci dall’ amb⎝asciatore⎠ | di
30
Ven⎝eti⎠a, chiamo il m⎝aest⎠ro di casa del co⎝nte⎠ di Nassau circa | l’ entrata
31
di m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg.

32
1644 XI 25:
Freitag. Vien da me il Ginevrini circa ’l ves⎝cov⎠o di | Osna⎝m⎠
33
burg, tira vento; mando incontro a m⎝ons.⎠ di | Osna⎝m⎠b⎝urg⎠ l’ Odige, e
34
d⎝on⎠ Enrico; vien da me il segr⎝etar⎠io Prefonte|ne p⎝er⎠ m. d’ Avaux, il

[p. 241] [scan. 283]


1
prep⎝osit⎠o di Paterb⎝on⎠a, il gentilhuomo | di m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o di Osna⎝m⎠
2
burg, di nuovo il Ginevrini.

3
1644 XI 26:
Samstag. Segue vento, e pioggia, il giorno vi|en da me il sig.
4
di Servient, si esamina pel processo di | Fulda; vo da m. d’ Avaux coll’
5
amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a ove è anco | m. Servient, torno alle 8 hore

6
1644 XI 27:
Sonntag. Vien da me il seg⎝reta⎠rio del s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego Sa|a-
7
vedra, a cui mando, come prima anco al conte di | Nassau, alle 2 vo da m⎝ons.⎠
8
ves⎝cov⎠o d’ Osnamburg, e vi | sto fino alle ⎝5⎠ hore.

9
1644 XI 28:
Montag. Acqua, e vento, vien da me il dottor | Romero, gli
10
dico ch⎝e⎠ parli al Volmar circa Osna⎝m⎠burg; il | prep⎝osit⎠o di Paterbona
11
circa il medes⎝im⎠o; il Deur p⎝er⎠ d⎝on⎠ Diego, | il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di
12
Venetia fino alle ⎝6⎠ hore.

13
1644 XI 29:
Dienstag. Hiersera fu da me il seg⎝retar⎠io del co⎝nte⎠ di Nassau,
14
| stamatt⎝in⎠a se ne va il P. guard⎝ian⎠o di Colonia, vien da me il Ro|mero,
15
il seg⎝reta⎠rio di Nassau; alle 2 vo a condolermi co⎝n⎠ gli Spagn⎝uol⎠i | e
16
poi visito madama Servient, e vi è ’l suo marito

17
1644 XI 30:
Mittwoch. Vento, il giorno vien da me m⎝ons.⎠ vesc⎝ov⎠o di |
18
Osna⎝m⎠burg, la sera ’l seg⎝reta⎠rio di d⎝on⎠ Diego circa le l⎝ette⎠re d’
19
Italia

Folgende Zeile ein Querstrich.

20
1644 XII 1:
Donnerstag. [ fol. 65]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
Vento, ho ’l libro del P. Cara|muel stam
21
p⎝at⎠o di nuovo, sto ritirato, e scrivo il dispaccio, | viene il servitore di
22
Olanda co⎝n⎠ l⎝ette⎠re del Nihusio.

23
1644 XII 2:
Freitag. Spedisco le lettere. doppo pranzo vo a’ Gie|suiti, e
24
parlo al P. Vimpling del cap⎝ito⎠lo di Treveri, e | del P. Van der Vechen

25
1644 XII 3:
Samstag. Ho le lettere di Roma de 12 ⎝novem⎠bre: il gior|no
26
alle 2 vo dal s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a che ha nuova de’ | card⎝inal⎠i
27
fatti, Pamfilio, e di Toscana.

28
1644 XII 4:
Sonntag. Son a pranzo da me ⎝quattro⎠ Gies⎝uit⎠i, ci vien il
29
seg⎝reta⎠rio | di Ven⎝eti⎠a, a 12 il m⎝aest⎠ro di casa del co⎝nte⎠ Nassau co⎝n⎠

[p. 242] [scan. 284]


1
scritt⎝ur⎠a, ad 1 | quel seg⎝reta⎠rio di d⎝on⎠ Diego co⎝n⎠ l’ altra, mando ’l
2
Bonci dall’ amb⎝asciator⎠e | di Ven⎝eti⎠a, ch⎝e⎠ vien da me, passia⎝m⎠ da’
3
Ces⎝are⎠i e Spag⎝nuol⎠i insieme, e | poi da Francesi p⎝er⎠mutando le
4
propos⎝ition⎠i, e torno ad 8 hore

5
1644 XII 5:
Montag. Vien da me il P. Crusio Giesuita, ’l giorno | alle 2 ven-
6
gono da me i plenip⎝otentiar⎠ii di Francia, e s⎝ig.⎠ Contarini; | alle 5 andia⎝m⎠
7
da’ Ces⎝are⎠i, ove son gli Spag⎝nuol⎠i torno alle 8 piove

8
1644 XII 6:
Dienstag. È da me il seg⎝reta⎠rio del s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di
9
Venetia, | doppo pranzo i plenip⎝otentiar⎠ii di Spagna; vo dall’ amb⎝ascia
10
tor⎠e di | Ven⎝eti⎠a, e poi insieme a casa di m. Servient ov’ è m. de | Avaux
11
fino alle ⎝7⎠ ho⎝re⎠ e mezza.

12
1644 XII 7:
Mittwoch. Humido, vien da me l’ ab⎝bat⎠e che vuol es|ser bene
13
d⎝ett⎠o Premostr⎝atens⎠e, il P. Benedett⎝in⎠o ch⎝e⎠ negozia pel | conv⎝en⎠to
14
d’ Osna⎝m⎠burg, m. Servient a sera, ho l⎝ette⎠re di Ro|ma de 19 di ⎝novem⎠
15
bre, e di palazzo.

16
1644 XII 8:
Donnerstag. Vien da me il seg⎝reta⎠rio del s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego
17
Saavedra | il P. Vimpling col quale mi scuso, mando d⎝on⎠ Enrico dal |
18
s⎝ig.⎠ Volmar, e ’l Bonci dal s⎝ig.⎠ Contarini

19
1644 XII 9:
Freitag. Vien da me il seg⎝retar⎠io del s⎝ig.⎠ don Diego, | e
20
poi mi manda la propos⎝ition⎠e de li Sveci d’ Osna⎝m⎠burg. | [ fol. 65’]
21
spedisco gra⎝n⎠ dispaccio, mando a visitar l’ abbate | Carlini; vien da me il
22
P. Vimpling, d⎝otto⎠r Romero | e s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia a notte.

23
1644 XII 10:
Samstag. Il sindico del cap⎝itol⎠o manda la | protesta all’
24
abbreviat⎝or⎠e, nuvolo; vien da me il P. let|tore Ibernese dell’ Osservanza,
25
il m⎝aest⎠ro di casa del s⎝ig.⎠ | conte di Nassau p⎝er⎠ la risp⎝ost⎠a di martedì
26
sera de’ Francesi.

27
1644 XII 11:
Sonntag. Benedico l’ ab⎝bat⎠e Premostr⎝atens⎠e, vien da me il |
28
seg⎝retar⎠io del s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego Saavedra, pranza da me l’ ab⎝bat⎠e con |
29
i due assist⎝ent⎠i e ’l paroco, vien da me il s⎝ig.⎠ Volmar.

30
1644 XII 12:
Montag. Giacciato grande, il giorno esco per la | porta di S⎝an⎠
31
Egidio, al tornare incontro da banda m⎝ons.⎠ di | Osna⎝m⎠burg in corteggio
32
per la città

[p. 243] [scan. 285]


1
1644 XII 13:
Dienstag. Freddo, vien da me l’ offitiale di m⎝ons.⎠ | d’ Osna⎝m⎠
2
burg, il seg⎝reta⎠rio del s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, dal qua|le vo
3
alle 2 hore. ci viene m. d’ Avaux, ne|vica, torno a casa alle 7 hore

4
1644 XII 14:
Mittwoch. Freddo, e neve, il seg⎝retar⎠io di Ven⎝eti⎠a mi porta
5
la | l⎝ette⎠ra delli Svezzesi, e un mand⎝at⎠o di m. d’ Avaux q⎝uel⎠la del
6
m⎝arche⎠se di | Noermontier; vien da me il seg⎝retar⎠io del s⎝ig.⎠ d⎝on⎠
7
Diego, metto | sù la tromba pel candelo: ho l⎝ette⎠re d’ Italia de 26 pass⎝at⎠o

8
1644 XII 15:
Donnerstag. Vien da me il m⎝aest⎠ro di casa del co⎝nte⎠ Nassau, |
9
il m⎝aest⎠ro di cam⎝er⎠a del s⎝ig.⎠ Contarini, mando dal s⎝ig.⎠ Volmar, pio|ve
10
scrivo biglietto all’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, e ne ho risposta, fo |
11
dispaccio a lungo.

12
1644 XII 16:
Freitag. Spedisco le lettere, mi cresce il catarro, onde | mi
13
metto a letto, mando a fare scusa coli’ aam⎝asciator⎠e di Ve|netia amb⎝asciator⎠e di Ve|netia , et a
14
veder come stà il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego

15
1644 XII 17:
Samstag. Mando a scusarmi, et a complire col | sig. Brigi
16
tornato di Pollonia, vien da me l’ amb⎝asciator⎠e | di Venetia ch⎝e⎠ sto a
17
letto, e poi la sera il s⎝ig.⎠ Gio⎝vanni⎠ Crane

18
1644 XII 18:
Sonntag. [ fol. 66]

Oben, als Kolumnentitel, 1644.
Segue pioggia, il giorno vien da | me il
19
decano di Munster, l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a mi manda a | regalar
20
delle pernici; la sera vien da me il sig. di | Brigi che parte domani p⎝er⎠
21
Francia.

22
1644 XII 19:
Montag. Continova di piovere a sodo, e tirar vento. | alle ⎝2⎠
23
hore vien da me il s⎝ig.⎠ ambasc⎝iator⎠e di Venetia, poco | di poi ambedue
24
i Cesarei, e si trattengono più d’ | una hora; poi li Spag⎝nuol⎠i similm⎝ente⎠,
25
lassando ambedue | una scrittura; il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a se
26
ne va alle 6 ½

27
1644 XII 20:
Dienstag. Segue il vento, vien da me il baron di | Avauxgourd,
28
ch⎝e⎠ gionse sabb⎝at⎠o dall’ armata Svezzese: | alle 2 vo dal s⎝ig.⎠ Contarini,
29
ricevia⎝m⎠ l⎝ette⎠re di Vienna e | di Parigi, andiamo alle 5 hore da’ Cesarei

30
1644 XII 21:
Mittwoch. Un poca di neve, vien da me il seg⎝reta⎠rio | del
31
s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego. ordino un sacerd⎝ot⎠e, chiede aud⎝ient⎠ia il cap⎝ito⎠lo |

[p. 244] [scan. 286]


1
mi scuso p⎝er⎠ la negot⎝iatio⎠ne alle 3 vo dagli Spagn⎝uol⎠i incon|trando m.
2
d’ Avaux dico ch⎝e⎠ forse doppo sarei da lui, ch⎝e⎠ | dice far una visita e
3
tornar subb⎝it⎠o, vengo a casa alle 5.

4
1644 XII 22:
Donnerstag. Hieri fu da me il P. guard⎝ian⎠o de’ Cappuccini |
5
stamatt⎝in⎠a non ricevo l⎝ette⎠re d’ Italia, vien da me il m⎝aest⎠ro di | casa
6
del co⎝nte⎠ di Nassau co⎝n⎠ la scrittura rifatta; e così la | sera il seg⎝retar⎠io
7
del s⎝ig.⎠ Saavedra, il giorno il Generini

8
1644 XII 23:
Freitag. Piove, vien da me il s⎝ig.⎠ Volmar, e | prima, e poi il
9
s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia, si parte alle 12 | alle 2 sono da S.E., riman
10
d⎝at⎠o le scritt⎝ur⎠e al s⎝ig.⎠ conte di | Nassau, scriviamo al s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego,
11
risponde; segue vento, | e pioggia, torno in casa alle ⎝6⎠.

12
1644 XII 24:
Samstag. Alle 11 vengon da me l’ amb⎝asciator⎠e di Vene|tia,
13
e poi li Spagnoli, a’ quali rendia⎝m⎠ la scritt⎝ur⎠a [ fol. 66’] alle 3 hore vo
14
da m. d’ Avaux ov’ è il collega, | e vien l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, ho
15
l⎝ette⎠re di Roma de 3 st⎝ant⎠e | torno a casa la sera a 7 hore.

16
1644 XII 25:
Sonntag. Natale. Fo la comun⎝ion⎠e in | cappella pranza⎝n⎠ da me
17
il P. vic⎝ari⎠o, e P. ch⎝e⎠ parla Ital⎝ian⎠o | vengon gli Spag⎝nuol⎠i e mi danno
18
le buone feste, | il s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ di Nassau manda l’ amb⎝asciat⎠a p⎝er⎠ domani

19
1644 XII 26:
Montag. Hiersera mandai l’ ecloga a m. di Avaux, | stamatt⎝in⎠a
20
sono da me i plenip⎝otentiar⎠ii Ces⎝are⎠i co⎝n⎠ le buo⎝ne⎠ fe⎝ste⎠ chie|do⎝n⎠
21
passap⎝ort⎠o pel m⎝arche⎠se di Gr⎝an⎠a da Fr⎝anci⎠a; il conte parla de’
22
dispen|se pe’ suoi figli; vien da me l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, l’ ab⎝bat⎠e
23
Carlini | visito la s⎝ignor⎠a Servient, e ci è il marito a 5 ho⎝re⎠

24
1644 XII 27:
Dienstag. Vien da me alle 10 m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg,
25
| e se ne parte alle 12 piovigina tutto giorno, pe|rò io non esco di casa, e mi
26
metto a scrivere

27
1644 XII 28:
Mittwoch. È da me il decano della cattedr⎝al⎠e | con un
28
can⎝onic⎠o a nome del capitolo p⎝er⎠ gli scomunic⎝ation⎠i | il giorno vo a
29
visitar il s⎝ig.⎠ Brun, e la consorte | passo dal s⎝ig.⎠ Cont⎝ari⎠ni, e s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠
30
di Nassau, ma no⎝n⎠ vi sono.

31
1644 XII 29:
Donnerstag. Segue humido, vien da me il Ge|nerini p⎝er⎠ parte
32
di S.E.: il giorno alle ⎝2⎠ hore | vien da me m. d’ Avaux per complimento,
33
e mi dice | della l⎝ette⎠ra scritta dal collega solo alla dieta di Francf⎝ort⎠e

[p. 245] [scan. 287]


1
1644 XII 30:
Freitag. Mando il s⎝ig.⎠ Abbond⎝an⎠ti dal s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ di Nassau
2
| con dupplicati di l⎝ette⎠re, spedisco ’l dispaccio. alle 2 visi|to il s⎝ig.⎠ don
3
Diego, alle 3 il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia: manda da me il s⎝ig.⎠ Ser-
4
vient, mi scuso p⎝er⎠ le d⎝ett⎠e visite

5
1644 XII 31:
Samstag. Doppo le 12 ho le l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a de 10 di q⎝ues⎠to
6
alle | 2 vo a visitar il co⎝nte⎠ di Nassau, e sig. Volmar, ch⎝e⎠ mi | dicono della
7
sodisfat⎝tion⎠e di S.M Ces ea p⎝er⎠ q⎝ues⎠te dilig⎝enz⎠e di pace. | al tardi ho
8
le l⎝ette⎠re di Roma de 10 di q⎝ues⎠to mese

Folgende Zeile ein Querstrich.

9
1645 I 1:
Sonntag. [ fol. 67]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
Il giorno vien da me il s⎝ig.⎠ | Servient p⎝er⎠
10
compimento, a sera rendo la visita a | m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg dal quale
11
esce il co⎝nte⎠ di Nassau lustic

12
1645 I 2:
Montag. Segue humido, alle 10 visito il s⎝ig.⎠ Volmar; | alle 2 doppo
13
pranzo m. d’ Avaux, dal quale arriva il cor|rier di Parigi co⎝n⎠ l⎝ette⎠re, e
14
poco doppo m. Servient.

15
1645 I 3:
Dienstag. Freddo, vien da me il prep⎝osit⎠o di Paterbona per |
16
m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg, il d⎝otto⎠r Romero p⎝er⎠ parte del senato: alle
17
⎝2⎠ | il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, P. Alting, a notte il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia

18
1645 I 4:
Mittwoch. Mando l’ Abbond⎝ant⎠i da m. di Avaux; | il giorno egli
19
viene da me col suo collega dalle 3 fi|no alle 7. prima ci era il s⎝ig.⎠ Contarini,
20
ch⎝e⎠ anco restò, | e lessi le lettere di Roma de’ 17 del pass⎝at⎠o

21
1645 I 5:
Donnerstag. Vien da me il seg⎝reta⎠rio del s⎝ig.⎠ don Diego con
22
l⎝ette⎠ra d⎝e⎠l | conte di Sirvela, il gentilhuomo di m. Servient circa il |
23
suo falcone, il seg⎝reta⎠rio del co⎝nte⎠ di Nassau a sera p⎝er⎠ neg⎝oti⎠o

24
1645 I 6:
Freitag. Epifania. Mando ’l giubbileo a m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o | di
25
Osna⎝m⎠burg, il giorno vo dal s⎝ig.⎠ Contarini, e a spasso | fuor di porta, la
26
sera da’ Cesarei, e da li Spagn⎝uol⎠i ins⎝iem⎠e

27
1645 I 7:
Samstag. Freddo grande, mando l’ Abband⎝ant⎠i da m. d’ Avaux, |
28
vien da me il Romero, che invio al s⎝ig.⎠ Contarini: alle ⎝2⎠ | è da me il sig.
29
Brun, il P. superior de’ Domenicani, il | Deur, il cappell⎝an⎠o Cavaroche
30
p⎝er⎠ m. d’ Avaux

[p. 246] [scan. 288]


1
1645 I 8:
Sonntag. Segue gran ghiacciato, e p⎝er⎠ le camere, | pranza da me
2
q⎝uest⎠o P. lettore: alle ⎝2⎠ hore vo da | m. Servient, e ne torno doppo le 4.

3
1645 I 9:
Montag. Segue vien da me il nep⎝ot⎠e di m. Servient | il giorno vien
4
da me il Generini circa il condur cavallaria | i deput⎝at⎠i degli Holandesi:
5
esco fuori di porta, incon|tro il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, ferma, parliamo un
6
pezzo, e di sor Giulia

7
1645 I 10:
Dienstag. [ fol. 67’] Ho le lettere di Fiandra | di Francia, e di
8
Vienna: il giorno visito il s⎝ig.⎠ am|bas⎝ciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, ch⎝e⎠ poi va
9
da m. d’ Avaux p⎝er⎠ unirlo col | suo collega, co⎝n⎠ cui si vidde hieri fuor di
10
porta.

11
1645 I 11:
Mittwoch. Segue gra⎝n⎠ ghiacciato, vien da me il | canonico d’
12
Essen già cappellano della prencipessa | non esco, e mi ritiro a scrivere: a
13
sera ricevo le | lettere di Roma de 24 di decembre.

14
1645 I 12:
Donnerstag. Hiersera il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a mi
15
manda | il piego di palazzo, sto senza gazzette, scrivo tutto | il giorno, e
16
no⎝n⎠ esco la sera di stufa pel freddo

17
1645 I 13:
Freitag. Viene a pranzo da me il P. Gio⎝vanni⎠ Mulman, | esco fuor
18
di porta a spasso, mando l’ Hodige da m. | di Avaux, e poi da m. Servient, è
19
venuto il seg⎝reta⎠rio | Brasset, vien da me q⎝uest⎠o m⎝aest⎠ro delle poste

20
1645 I 14:
Samstag. Segue freddo, rimando i quinternetti suoi | al s⎝ig.⎠
21
don Diego Saavedra, ch⎝e⎠ dice del corrier di Parigi, e di | Madrid; il giorno
22
esco, vedo un convoio, arriva il | s⎝ig.⎠ Contarini torno in sua carrozza fino
23
alla porta

24
1645 I 15:
Sonntag. Mando la risp⎝ost⎠a al decano circa l’ immuni|tà delle
25
case de’ plenip⎝otentiar⎠ii, alle 3 vien da me m. di Ser|vient, poi vo dal s⎝ig.⎠
26
Volmar, torno alle 6. il tempo si | raddolcisce assai.

27
1645 I 16:
Montag. Nevica, vien da me il Generini con scrit|ture la mattina,
28
il giorno visito il sig. do⎝n⎠ Diego; | la sera il sig. amb⎝asciator⎠e di Venetia,
29
piovigina: è | stato da me il corr⎝ier⎠o di Francia

30
1645 I 17:
Dienstag. Mando dal co⎝nte⎠ di Nassau circa il trattare | gli
31
amb⎝asciato⎠ri di Baviera; il giorno esco fuori, incontro il s⎝ig.⎠ | d⎝on⎠

[p. 247] [scan. 289]


1
Diego, la sera i plenip⎝otentiar⎠ii di Fr⎝anci⎠a manda⎝n⎠ da me circa i d⎝ett⎠i
2
am|bas⎝ciato⎠ri io mando dal sig. Contarini sopra di questo, ch⎝e⎠ | è stato
3
hoggi da mons. ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg, al q⎝ua⎠le mando a sera

4
1645 I 18:
Mittwoch. [ fol. 68]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
Mando da m. Servient, e dal | sig. Contarini
5
l’ Odige; ho ’l biglietto del dec⎝an⎠o della cated⎝ra⎠le | esco fuor di porta,
6
incontro il co⎝nte⎠ di Nassau, tornato a | casa vien da me il s⎝ig.⎠ amb⎝asciato
7
r⎠e di Venetia, poi i plenip⎝otentiar⎠ii di | Francia, p⎝er⎠ i quali vo da’
8
Cesarei alle 5 hore

9
1645 I 19:
Donnerstag. Segue nuvolo, il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia mi |
10
manda il formaggio di Parma, mi ritiro a scrivere | e rispondere a le l⎝ette⎠re
11
de 31 ⎝dicem⎠bre, piove.

12
1645 I 20:
Freitag. Nebbia, rimando al s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego la l⎝ette⎠ra di |
13
Panzirolo, mi manda q⎝ue⎠lla ch⎝e⎠ scrive al card⎝inal⎠e Pamphilio | co⎝n⎠ le
14
nuove ch⎝e⎠ gli dà ’l Cran; vien da me il Dheur, q⎝ues⎠to | P. guard⎝ian⎠o
15
qui, il P. Domenicano circa l’ organo.

16
1645 I 21:
Samstag. Piovoso, vien da me il P. Cornelio Cappucc⎝in⎠o | p⎝er⎠
17
la prep⎝osi⎠ta di Salm, come poi il co⎝nte⎠ di Nassau, e p⎝er⎠ suoi neg⎝ot⎠ii,
18
a | cui dico de’ sold⎝at⎠i ch⎝e⎠ piglia⎝n⎠ l’ arme al Portug⎝hes⎠e; mando da
19
m⎝ons.⎠ d’ | Osna⎝m⎠burg, e da m. di Avaux, e dal s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, ch⎝e⎠
20
non è in casa, è | da me il prep⎝osit⎠o di Paterbona.

21
1645 I 22:
Sonntag. Ordino ⎝quattro⎠ Fr⎝ati⎠ Minori, piove, mando | d⎝on⎠
22
Enrico coll’ ambasciata al decano della cattedrale circa | l’ assolut⎝ion⎠e,
23
e poi da m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg, passeggio col P. Lodovico | per questa
24
biblioteca del convento.

25
1645 I 23:
Montag. Tempo grasso, mando l’ Odige da m. Servie⎝n⎠t, | avanti
26
le ⎝2⎠ hore vien da me il s⎝ig.⎠ don Diego | Saavedra, poi il mand⎝at⎠o del
27
ves⎝cov⎠o di Osnamburg, | poi il P. Alting p⎝er⎠ le cose d’ Holanda.

28
1645 I 24:
Dienstag. Piovigina, vien da me m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osnam|burg
29
fino a pass⎝at⎠e le 12; visito alle 3 l’ Abbondanti, vie|n da me il P. guard⎝ian⎠o
30
de’ Cappucc⎝in⎠i, il comend⎝ator⎠e Merode, il s⎝ig.⎠ | Contarini ch⎝e⎠ è stato
31
da’ Francesi, e da d⎝on⎠ Diego.

[p. 248] [scan. 290]


1
1645 I 25:
Mittwoch. Mando a visitare il sig. Volmar ch⎝e⎠ è | in letto, vien
2
da me il segr⎝etar⎠io del sig. d⎝on⎠ Diego; il giorno si | fanno i consoli
3
nuovi, io esco fuor di porta, torno | e ho le l⎝ette⎠re di Roma de 7 di q⎝ues⎠to
4
mese.

5
1645 I 26:
Donnerstag. [ fol. 68’] Il m⎝aest⎠ro di casa s’ inca|mina p⎝er⎠
6
Col⎝oni⎠a, m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg chiama l’ Odige, mando Fla|minio a
7
m. d’ Avaux; ch⎝e⎠ col collega va a 10 da m⎝ons.⎠ Osna⎝m⎠burg | al quale
8
rimando l’ Odige, è da me il co⎝nte⎠ di Nassau a 11 | hore; alle 1 vien da me
9
il Condelmero; alle 3 vo da’ | plen⎝ipotentiar⎠ii Franc⎝es⎠i ci vien il Ven⎝et⎠o,
10
alle 5 manda da me il | Generini circa ’l mandar la risp⎝ost⎠a al co⎝nte⎠ di
11
Nassau

12
1645 I 27:
Freitag. Mandai hiersera le mie l⎝ette⎠re p⎝er⎠ palazzo | nel piego
13
del s⎝ig.⎠ Contarini, q⎝ues⎠ta matt⎝in⎠a spedisco le altre, | mando a visitar il
14
s⎝ig.⎠ Volmar, vien da me m. d’ Avaux | e poi il suffrag⎝ane⎠o di q⎝ues⎠ta
15
città; piove tutto giorno.

16
1645 I 28:
Samstag. Hieri si partì p⎝er⎠ Vidembruc m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’
17
Os|namburg, stamatt⎝in⎠a il s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ di Nassau mi manda a rin|gratiar
18
del 〈serv⎝iti⎠o〉 fattoli giovedì appresso i plenip⎝otentiar⎠ii Franc⎝es⎠i | vien
19
da me m. Brasset, doppo le 3 i plenip⎝otentiar⎠ii di Sp⎝agn⎠a | ch⎝e⎠ sono
20
stati dal s⎝ig.⎠ Contarini, piove, aspetto m. S⎝an⎠ Rome⎝n⎠ | ch⎝e⎠ va a Parigi,
21
e vien da me poi alle 6.

22
1645 I 29:
Sonntag. Vien da me l’ offitial d’ Osnamburg | con l’ istorico
23
Franc⎝es⎠e stamp⎝at⎠o, p⎝er⎠ parte di m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o. sono a | pranzo da
24
me il P. Mulman, poi ’l padre p⎝er⎠ l’ abbadessa | di S⎝anta⎠ Geltrude, poi
25
il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e Contarini, segue di pio|vere. la sera visito il sig.
26
Volmar,

27
1645 I 30:
Montag. Piove, poi nevica, vien da me il segr⎝etar⎠io | del s⎝ig.⎠
28
d⎝on⎠ Diego co⎝n⎠ l⎝ette⎠re di Castel Rodrig circa ’l corr⎝ier⎠o de 24 ⎝dicem⎠
29
bre | mando l⎝ette⎠re, e ’l buon viaggio a San Romen: passeggio p⎝er⎠ | la
30
libraria, vien da me il can⎝onic⎠o d’ Essen, ch⎝e⎠ la elettione | è stata fatta nella
31
abbad⎝ess⎠a di Thor

32
1645 I 31:
Dienstag. Segue, manda ’l s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego a dire ch⎝e⎠ son |
33
venute le plenip⎝otenz⎠e, vien da me il s⎝ig.⎠ Contarini co⎝n⎠ l⎝ette⎠re di
34
Sp⎝agn⎠a

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel, febbraro.

[p. 249] [scan. 291]


1
1645 II 1:
Mittwoch. Nevica, poi piove, son | da me ’l seg⎝retar⎠io di d⎝on⎠
2
Diego, l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia, i Cesarei, | gli Sp⎝agnuol⎠i alle 11. vo
3
alle 2 dal sig. Contarini, poi da’ | [ fol. 69]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
plenipotentiarii di Francia,
4
havendo dal Volmar, e dal | segr⎝etar⎠io di d⎝on⎠ Diego havute le pleni
5
pot⎝enz⎠e, torno alle 6 a ca|sa del s⎝ig.⎠ Contarini, e leggiam le l⎝ette⎠re di
6
R⎝om⎠a de 14 pass⎝at⎠o

7
1645 II 2:
Donnerstag. Hieri fu da me il P. guard⎝ian⎠o de’ | Cappuccini p⎝er⎠
8
l’ abad⎝ess⎠a di Thor, stamatt⎝in⎠a è da me il segr⎝etar⎠io | di d⎝on⎠ Diego,
9
hoggi mando io dal s⎝ig.⎠ Volmar

10
1645 II 3:
Freitag. Piove alle 10 vien da me il sig. amb⎝asciator⎠e di Ve|netia:
11
leggiamo tutte le nuove plenipot⎝enz⎠e, il gior|no vien da me m. Servient,
12
il cappell⎝an⎠o d’ Osna⎝m⎠burg | vo dal s⎝ig.⎠ Contarini, e con esso da’
13
Cesarei a sera, e | prima da’ plenip⎝otentiar⎠ii Spagnoli.

14
1645 II 4:
Samstag. Piove, è da me il gentilhuomo d⎝e⎠l s⎝ig.⎠ Servi|ent, poi
15
il seg⎝retar⎠io Condolmiero, poi di nuovo il gentilhomo | poi l’ istesso
16
Servient, poi di nuovo il Condelmiero, poi | il seg⎝retar⎠io di d⎝on⎠ Diego,
17
poi l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia col quale vo | la sera dal sig. amb⎝asciator⎠e
18
Servient.

19
1645 II 5:
Sonntag. Buona giornata ho ’l giubbileo qui, | e ritratti del papa
20
di Holanda: alle 3 vo da mons. | vesc⎝ov⎠o di Osna⎝m⎠burg, e mi trattengo
21
fino alle ⎝6⎠

22
1645 II 6:
Montag. Tempo grasso, poi piove, vien da me il P. | guard⎝ian⎠o de
23
Cappucc⎝in⎠i p⎝er⎠ la dispensa del matrim⎝oni⎠o co⎝n⎠ q⎝ue⎠l Franc⎝es⎠e |
24
raccomand⎝at⎠o da m. Servient. passeggio p⎝er⎠ la libraria

25
1645 II 7:
Dienstag. Vento, ho tardi le l⎝ette⎠re di Parigi, Brusselles, |
26
Colonia: doppo le 2 vo dal s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia, e leg|giamo le
27
nuove. piove, vien da me la sera il sig. | Servient, poi il seg⎝retar⎠io d⎝e⎠l
28
s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego

29
1645 II 8:
Mittwoch. Ventoso, il giorno esco fuori della | città p⎝er⎠ la porta
30
de’ Giudei, vedo m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg, | e m. di Servient
31
insieme, complisco con poche parole, | gli lasso, e me ne torno alla carrozza,
32
e poi a casa alle | 4 hore, e mezza.

[p. 250] [scan. 292]


1
1645 II 9:
Donnerstag. [ fol. 69’] Hiersera ho biglietto | di m⎝ons.⎠ di Osnam-
2
burg, e poi p⎝er⎠ un altro la cacciag⎝ion⎠e | stamatt⎝in⎠a sto ritirato, e fo ’l
3
dispaccio, fa tem|po grasso, e piovoso.

4
1645 II 10:
Freitag. Tempo humido. spedisco il dispaccio, | la sera doppo le
5
⎝4⎠ vien da me m⎝ons.⎠ vesc⎝ov⎠o d’ Os|namburg, e mi dice circa il ragion⎝a
6
ment⎠o di Servient.

7
1645 II 11:
Samstag. Sto meglio, mando dal s⎝ig.⎠ Servient circa il | visconte
8
di Turena, vien da me il seg⎝retar⎠io del s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego co⎝n⎠ | scritt⎝ur⎠a
9
fatta da’ Franc⎝es⎠i a Strasburg pel resid⎝ent⎠e, il s⎝ig.⎠ Volmar | co⎝n⎠ la
10
matricola delle diete, il seg⎝retar⎠io di m. d’ Avaux; che | è tornato da
11
Osnamburg q⎝ues⎠ta sera

12
1645 II 12:
Sonntag. Mi leva a 4½ a 6 fo qui la comun⎝ion⎠e | alle 7 vo al
13
Duomo, e porto il S⎝antissi⎠mo fina a S⎝an⎠ Francesco | poi ghiacio, pranzo
14
a 10. vo a’ Giesuiti, sono stati alla pro|cess⎝ion⎠e m. d’ Avaux in mezzo a m.
15
Servient e s⎝ig.⎠ Contarini.

16
1645 II 13:
Montag. Si ripongon 12 a me venute di Colonia, | vien da me
17
’l seg⎝retar⎠io di d⎝on⎠ Diego, il P. Osservante Ibernese | passeggio in
18
libraria avanti pranzo, è da me ’l medico. | vo dal s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di
19
Venetia, la sera mi fo servitiale.

20
1645 II 14:
Dienstag. Piglio il brodo, passeggio i⎝n⎠ libraria vien da | me l’
21
ab⎝bat⎠e Carlini, il medico, il conte di Nassau, il presi|dente di Ciamberi,
22
l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia, col quale vo | da’ Francesi, poi alle 6 da’
23
Cesarei, circa alle ⎝8⎠ | passa di qua m. Servient, poi no⎝n⎠ viene ch⎝e⎠ so
24
spogliato

25
1645 II 15:
Mittwoch. Piglio il brodo, vien da me il presid⎝en⎠te | di Cham-
26
beri, il seg⎝reta⎠rio Brasset, il can⎝onic⎠o Lansberg, il Deur, | m. Servient
27
parla all’ Hodegio, ch⎝e⎠ io mando da m⎝ons.⎠ di | Osna⎝m⎠burg, vien da me
28
l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia, poi il sig. | Volmar. il giorno alle 2 hore vien
29
da me di nuovo il s⎝ig.⎠ | amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a mi conduce fuori di
30
p⎝or⎠ta entria⎝m⎠ nela carrozza di | m. d’ Avaux, parliam con m. Servient
31
passeggiando: a sera | [ fol. 70]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
andiamo da’ plenipotentiarii di Spagna,
32
poi a casa | del s⎝ig.⎠ Contarini leggo le l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a de 27 pass⎝at⎠o
33
andia|mo da’ Fra⎝n⎠cesi in casa di m. Servient torno alle 8 hore

[p. 251] [scan. 293]


1
1645 II 16:
Donnerstag. Alle 8 mando p⎝er⎠ l’ Odige la | plen⎝ipotenz⎠a
2
Franc⎝es⎠e a’ Ces⎝are⎠i, p⎝er⎠ d⎝on⎠ Severo la Ces⎝are⎠a a’ Franc⎝es⎠i alle 10
3
il | Prefontene riporta la medes⎝im⎠a a me. alle 12 ’l co⎝nte⎠ di Nassau. | ad
4
⎝1⎠ ho⎝ra⎠ la mando a li Sp⎝agnuol⎠i ch⎝e⎠ no⎝n⎠ vi sono; et al s⎝ig.⎠ d’ Avaux |
5
la Sp⎝agnuol⎠a, ch⎝e⎠ è in casa. mando dal s⎝ig.⎠ Brun, ch⎝e⎠ no⎝n⎠ la piglia |
6
a sera son da me ’l s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a e’ plenip⎝otentiari⎠i di
7
Fra⎝n⎠|cia fino alle 7 e poi mando la plenip⎝otenz⎠a a d⎝on⎠ Diego. ch⎝e⎠ |
8
me la rimanda a 8 hore pel segretario

9
1645 II 17:
Freitag. Vien da me il segr⎝etar⎠io del s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, a cui |
10
mando il P. Masculo, il giorno mi cava di casa il s⎝ig.⎠ | amb⎝asciator⎠e di
11
Ven⎝eti⎠a, e mena fuori di porta ch⎝e⎠ fa bell’ aria, | incontriamo m. Servient,
12
ferma, parlia⎝m⎠, e passia⎝m⎠ via

13
1645 II 18:
Samstag. Spedisco le lettere, vien da me il sig. d⎝on⎠ | Diego alle
14
10 hore, il giorno poi il P. guard⎝ian⎠o de’ Cappuccini. | il presidente di
15
Ciamberi a lungo pel m⎝arche⎠se di Sa⎝n⎠ Ma|uritio circa la sua entrata.

16
1645 II 19:
Sonntag. Segue bel tempo, piglio l’ ultimo brodo | mando le
17
l⎝ette⎠re circa ’l d⎝uc⎠a di Wirtemberg a m. d’ Avaux; esco fuo|ri di Munster,
18
vedo da lontano il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, mi arri|va m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg,
19
entro in sua carrozza p⎝er⎠ più di | una hora al tornare alla porta rientro ne la mia

20
1645 II 20:
Montag. Bel tempo, piglio la medicina, il s⎝ig.⎠ don | Diego mi
21
manda a veder l’ Apologia d’ Avaux contro | Servient; m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠
22
burg l’ indice de’ libri di Holanda. | rimando ambedue, i consoli sono
23
stati a pranzo da | m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg, vien da me il medico

24
1645 II 21:
Dienstag. Segue, m. d’ Avaux mi manda a rega|lar prugne, e
25
mele, l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a convita i consoli | vien da me il seg⎝re
26
tar⎠io Rossi, mando amb⎝asciat⎠a a d’ Avaux | [ fol. 70’] m⎝ons.⎠ d’ Osnam-
27
burg manda a dirmi pel seg⎝retar⎠io di S.A. ch⎝e⎠ domani | alle 3 hore
28
entraranno i plenip⎝otentiar⎠ii Bavari. esco fuor di | porta, incontro m.
29
Servient, la sera vien da me il pre|sid⎝ent⎠e di Chamberi, mando da m⎝ons.⎠
30
d’ Osna⎝m⎠burg l’ Odige.

31
1645 II 22:
Mittwoch. Mando l’ Odige dal conte | di Nassau, dal s⎝ig.⎠
32
Contarini, da m. d’ Avaux, vien da | me il P. guard⎝ian⎠o de’ Zoccolanti, il
33
seg⎝retar⎠io del s⎝ig.⎠ Brun, vo | dal s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia, poi
34
da m. d’ Avaux ove è | m. Servient. torno alle 7; a 〈4〉 è entrato l’ amb⎝ascia
35
tor⎠e di | Baviera coli’ incontro solito.

[p. 252] [scan. 294]


1
1645 II 23:
Donnerstag. Vien da me il m⎝aest⎠ro di casa del co⎝nte⎠ di |
2
Nassau, il s⎝ig.⎠ Generini, il gentilh⎝uom⎠o dell’ amb⎝asciator⎠e | di Baviera,
3
fo il piego la sera alle 11 hore

4
1645 II 24:
Freitag. Rimando i libri al s⎝ig.⎠ Brun, vien da | me l’ historio-
5
grafo di Francia, il P. vic⎝ari⎠o de Domeni|cani, ci vien un mand⎝at⎠o di
6
Servient, parla a d⎝on⎠ Gio⎝vanni⎠, il | Generini, e parla a Flaminio, vengon
7
da me i pleni|pot⎝entiar⎠ii di Francia co⎝n⎠ le scritt⎝ur⎠e e col Veneto, vo da’
8
Ces⎝are⎠i | è stato da me l’ istorico Francese

9
1645 II 25:
Samstag. Son da me i consoli p⎝er⎠ le pistole, e p⎝er⎠ le | gabelle,
10
poi il s⎝ig.⎠ Generini, mando la scritt⎝ur⎠a a’ Cesa|rei, rimando la minuta
11
a m. d’ Avaux: alle 2 vo | dal s⎝ig.⎠ Contarini, poi da li Spagnoli, poi fuor
12
di porta | incontramo Servient, e 〈Crossi〉, smonto, e passeggio

13
1645 II 26:
Sonntag. Vien da me il s⎝ig.⎠ Acachias, mando da | m⎝ons.⎠ ves
14
⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg, e poi dal co⎝nte⎠ di Nassau, vo a pra⎝n⎠|zo dal
15
s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia, alle 5 visito la s⎝ignor⎠a Servient. | doppo
16
le 8 vo al suo balletto, e ci vien ’l s⎝ig.⎠ Contarini | mando l’ Odige da m.
17
d. Avaux circa ’l d⎝ett⎠o del co⎝nte⎠ di Nassau

18
1645 II 27:
Montag. A 10 visito l’ amb⎝asciator⎠e di Baviera, vedo un |
19
cavallo da comprare, vien da me il s⎝ig.⎠ Brun a lungo

20
1645 II 28:
Dienstag. Vedo un altro cavallo, vien da me il | sig. amb⎝asciator⎠e
21
di Ven⎝eti⎠a leggia⎝m⎠ le l⎝ette⎠re di Sp⎝agn⎠a, e di Francia

22
1645 III 1:
Mittwoch. [ fol. 71]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
Quaresima. Vien da me il | presidente di
23
Ciamberi, il Generini; vo dall’ amb⎝asciator⎠e | di Venetia, chiamiamo il
24
Brasset, visito la sig⎝no⎠ra am|basciatrice di Baviera

25
1645 III 2:
Donnerstag. Segue freddo, vien da me il segr⎝etar⎠io Brasset, |
26
il sig. Generini; i Franc⎝es⎠i visita⎝n⎠ l’ amb⎝asciator⎠e di Baviera | è da me il
27
mandato del co⎝nte⎠ di Nassau, di nuovo il Ge|nerini, mando a render il
28
compimento a d⎝on⎠ Diego.

29
1645 III 3:
Freitag. Mando p⎝er⎠ visitar m. d’ Avaux, si scusa | gli scrivo
30
lettera, vien da me mon⎝s.⎠ suffraganeo, | i sig⎝nor⎠i plenipotentiarii di
31
Spagna, e s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Vene|tia, poi m⎝ons.⎠ vesc⎝ov⎠o di
32
Osna⎝m⎠burg a lungo.

[p. 253] [scan. 295]


1
1645 III 4:
Samstag. Segue buon tempo scrivo per Fiandra | ho l⎝ette⎠ra di
2
m. di Avaux; vien da me il presidente | di Chamberi, il Generini circa l’
3
amb⎝asciat⎠a di Rorté tor|na don Micalagnolo alle 5 hore

4
1645 III 5:
Sonntag. Pranza da me l’ ab⎝bat⎠e Steinfeldense, ve|do il Latomo,
5
vien da me alle ⎝2⎠ l’ amb⎝asciator⎠e di Ba|viera col Creps, vo al Giesù all’
6
offitio pel P. g⎝e⎠n⎝er⎠ale

7
1645 III 6:
Montag. Vien da me il presidente di Chamberi, | il giorno alle
8
3 vien da me m. d’ Avaux fino alle 6 | circa m. Servient, ch⎝e⎠ hieri passò ad
9
Osnamburg.

10
1645 III 7:
Dienstag. Vento, e poi pioggia, pranza da me l’ abb⎝at⎠e | Stein-
11
feldense, mando da m⎝ons.⎠ vesc⎝ov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg e gli fo vede|re le
12
salvaguardie di Fr⎝anci⎠a pe’ monasterii di Wirtemberg, son | da me i
13
Cesarei con scritt⎝ur⎠a, e ’l s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i fino alle 8 hore

14
1645 III 8:
Mittwoch. Piovoso. vo da’ Cesarei sopra la scritt⎝ur⎠a data | col
15
s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg va a caccia a lupi. vien da | me il
16
canonico d’ Essen cappell⎝an⎠o della abbadessa ch⎝e⎠ va | a Roma. m. d’
17
Avaux mi manda a legger una l⎝ette⎠ra di S⎝an⎠ Rome⎝n⎠ | e della giallatina,
18
gli rimando delle cotognate.

19
1645 III 9:
Donnerstag. [ fol. 71’] Mi metto a scrivere, il giorno | ci manda
20
il baro⎝n⎠ di Rorté, mi scuso, ci viene il | presid⎝ent⎠e di Ciamberi, gli passo
21
la risposta.

22
1645 III 10:
Freitag. Vento grande, vien da me m⎝ons.⎠ suffraganeo | pel
23
Cappucino 〈Gouda〉, il seg⎝reta⎠rio del baron di Rorté dichi|arato am
24
b⎝asciator⎠e in Svetia, il presid⎝ent⎠e di Ciamberi, l’ amb⎝asciator⎠e | di
25
Ven⎝eti⎠a, e poi i Cesarei; vo da’ Francesi co⎝n⎠ la risp⎝os⎠ta alla| lor pro
26
pos⎝ition⎠e e torno a casa alle 8 piovoso.

27
1645 III 11:
Samstag. Segue il vento, vien da me il Generini con | l’ arboro
28
de Contarini, il seg⎝retar⎠io Rossi ch⎝e⎠ se ne va; alle 2 | i sig⎝nor⎠i pleni
29
p⎝otentiar⎠ii di Spagna, l’ abbate Carleni, il P. su|periore de Domenicani,
30
il Gallo ch⎝e⎠ va in Italia

31
1645 III 12:
Sonntag. Vento caldo, il giorno visito il baro⎝n⎠ | Rorté amb⎝ascia
32
tor⎠e in Svetia: poi m⎝ons.⎠ d’ Osnamburg dalle 3½ | fino alle 7 hore di notte.

[p. 254] [scan. 296]


1
1645 III 13:
Montag. Passeggio p⎝er⎠ la libraria, tira vento, vien da | me il
2
medico, poi il presid⎝ent⎠e di Ciamberi, mando l’ Abond⎝ant⎠i | da m. d’
3
Avaux circa l’ entrata dell’ amb⎝asciator⎠e di Savoia, la | sera passeggio di
4
nuovo col P. m⎝aest⎠ro de’ novitii.

5
1645 III 14:
Dienstag. Pranzan da me il P. prefetto de le scuo|e de’ Giesuiti;
6
vien da me il presidente di Ciam|beri, poi il baron di Rorté, poi il s⎝ig.⎠ am
7
basc⎝iator⎠e di | Venetia fino alle 6 hore. d⎝on⎠ Micalagn⎝ol⎠o stà a letto.

8
1645 III 15:
Mittwoch. Segue il vento gagliardo, viene il | P. commissario di
9
q⎝ues⎠ti padri, io mi ritiro a scrivere, | ho l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a de 25 febr⎝ai⎠o
10
ne mando a legger una di pa|azzo al s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e Contarini.

11
1645 III 16:
Donnerstag. Sole pranza da me q⎝ues⎠to P. commissario | vien
12
da me l’ amb⎝asciator⎠e Contarino, mando da m⎝ons.⎠ d’ Osnamburg | è da
13
me il dottor Creps cons⎝igliar⎠io di Baviera,

14
1645 III 17:
Freitag. Torna il gran vento: mando l’ Odige dal pre|sid⎝ent⎠e
15
di Ciamberi, d⎝on⎠ Enrico da l’ uno, e l’ altro Ces⎝are⎠o p⎝er⎠ nuove |
16
[ fol. 72]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
vien da me il presid⎝ent⎠e di Ciamberi, a pranzo i due padri |
17
Mulma⎝n⎠, poi l’ ab⎝bat⎠e Steinfeldense, provinc⎝ial⎠e de Conve⎝n⎠t⎝ual⎠i |
18
can⎝oni⎠co Deur, seg⎝reta⎠rio Brasset, P. Ray rettor di Dure⎝n⎠; piove.

19
1645 III 18:
Samstag. Segue vento, manda da me ⎝due⎠ volte | il suo seg⎝re
20
tar⎠io m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg, doppo le 2 son da me l’ amb⎝asciatore⎠ |
21
di Baviera, e ’l d⎝otto⎠r Creps, e prima il presid⎝ent⎠e di Ciamberi

22
1645 III 19:
Sonntag. Vento, poi piove, è da me il suffraganeo | di Paterbona,
23
vo a pranzo in refettorio di questi padri | è da me l’ ab⎝bat⎠e Steinfeldense,
24
ci manda m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg, e l’ | amb⎝asciator⎠e diBaviera, et io mando
25
dal presid⎝ent⎠e di Ciamberi. | vien da me P. Ray, vo dal s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e
26
di Ven⎝eti⎠a fin a le 7.

27
1645 III 20:
Montag. Gra⎝n⎠ vento, vien da me il P. guard⎝ian⎠o degli Os|ser-
28
vanti, fa⎝n⎠ la conferenza p⎝er⎠ i Premostratensi, pranza da | me il P. Ray, col
29
P. matematico, piove; mando da m. | di Avaux, e poi da m. Servient, ch⎝e⎠
30
mi manda le brugne.

31
1645 III 21:
Dienstag. Pioggia, pranza da me il P. comiss⎝ari⎠o e ’l P. |
32
provinc⎝ial⎠e Ottone, vien da me il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia alle

[p. 255] [scan. 297]


1
3 | ch⎝e⎠ poi va da m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg p⎝er⎠ sap⎝er⎠ la rotta data all’
2
imp⎝erator⎠e
la rotta data all’ Imp⎝erator⎠e
| io mando dal co⎝nte⎠ di Nassau è da me ’l presid⎝ent⎠e di Ciam
3
be|ri circa l’ amb⎝asciator⎠e di Savoia, il gentilh⎝uom⎠o di q⎝ues⎠to, il
4
seg⎝reta⎠rio del | s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego Saavedra. si verifica la rotta al Tabor i⎝n⎠
5
Boemia

6
1645 III 22:
Mittwoch. Gran vento, rimango a letto pel catarro | ci manda il
7
co⎝nte⎠ di Nassau, mi scusano, gl’ invio il Bonci, e | poi il medes⎝im⎠o al
8
co⎝nte⎠ d’ Avaux p⎝er⎠ raccomandar il suoi beni il pre|sid⎝ent⎠e di Ciamberi
9
manda a dir ch⎝e⎠ pel tempo cattivo non e⎝n⎠ |tra l’ amb⎝asciator⎠e di Savoia,
10
mando l’ Odige da m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg

11
1645 III 23:
Donnerstag. Meglior tempo, pranza da me il P. Bened⎝ett⎠o |
12
guard⎝ian⎠o de’ Minori di Colonia col P. Honorio; vi|en da me il dottor
13
Creps. il seg⎝retar⎠io di m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osnam|burg circa l’ incontro
14
di Savoia, che entra doppo le 5. | vien da me il seg⎝retar⎠io Brasset co⎝n⎠ l⎝et
15
te⎠ra a pro del co⎝nte⎠ di Nassau | a cui la mando: ho mand⎝at⎠o da Servient
16
circa q⎝ues⎠to incontro.

17
1645 III 24:
Freitag. [ fol. 72’] Vien da me il deputato d’ Erbi|poli, e di
18
Ba⎝m⎠berga, il mand⎝at⎠o del s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Savoia, | a pranzo il
19
medico, di poi il presid⎝ent⎠e di Ciamberi, e | il sig. d⎝on⎠ Diego, scrivo
20
al s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a è da me q⎝ues⎠to | P. com⎝missar⎠io da
21
Nola, il co⎝nte⎠ di Nassau.

22
1645 III 25:
Samstag. L’ Annuntiatione. Fo la comunion in capella | il
23
giorno son da me due padri dell’ Osservanza cir|ca il battes⎝im⎠o degli
24
Hebrei, passeggio p⎝er⎠ la libraria col | P. guard⎝ian⎠o di Col⎝oni⎠a, e col
25
P. com⎝m⎠iss⎝ari⎠o di Nola

26
1645 III 26:
Sonntag. Segue con buon tempo, alle ⎝2⎠ | doppo mezzodì vo a
27
visitare il m⎝arche⎠se di S⎝an⎠ Mauritio amb⎝asciator⎠e | di Savoia: alle 4
28
poi vien da me m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg. | il s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i mi ha invitato
29
a spasso, mi so⎝n⎠ scusato.

30
1645 III 27:
Montag. Vien da me il P. Alting p⎝er⎠ le missioni | di Olanda;
31
il giorno m. d’ Avaux vien qua alla dispu|ta (pranza p⎝rim⎠a in refett⎝ori⎠o)
32
io vo dall’ amb⎝asciator⎠e di Venetia

33
1645 III 28:
Dienstag. Segue buon tempo, si fa q⎝ui⎠ il provinc⎝ial⎠e | è da
34
me il P. Steinfeldense, ho p⎝er⎠ l⎝ette⎠re di Fr⎝anci⎠a la promot⎝ion⎠e | il

[p. 256] [scan. 298]


1
giorno vien da me m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg ch⎝e⎠ è st⎝at⎠o a refett⎝ori⎠o | m.
2
Servient, l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, mando a mad⎝am⎠a Servient de le |
3
poste di Genova a notte.

4
1645 III 29:
Mittwoch. Vento, e acqua, vien da me il decano | ch⎝e⎠ fa il
5
mediat⎝or⎠e in Osna⎝m⎠burg, | compro un cavallo. man|do dal s⎝ig.⎠ Con-
6
tarini, e da m. d’ Avaux mangio al refettorio, | vengo alla disputa, son da
7
me l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia, et | i plenip⎝otentiar⎠ii di Francia fino alle 8

8
1645 III 30:
Donnerstag. Piove, è da me il Generini p⎝er⎠ S.E., m⎝aest⎠ro | di
9
casa del s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ di Nassau, preposito di Paterbona | il dottor Creps,
10
mando da m. di Avaux.

11
1645 III 31:
Freitag. Piove, vien da me il P. guardiano de | Cappuccini co⎝n⎠
12
l⎝ette⎠ra del co⎝nte⎠ Velen, l’ amb⎝asciator⎠e di Savoia col | presid⎝ent⎠e di
13
Ciamberi. vo dal sig. Contarini, passiamo | insieme da’ Cesarei, torno a casa
14
alle 8 hore

Folgende Zeile ein Querstrich.

15
1645 IV 1:
[ fol. 73]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
Vien da me il P. Vimplinch | i plenip⎝otentiar⎠ii di
16
Sp⎝agn⎠a, l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia, piove, fa vento. | doppo le ⎝2⎠ vo da’
17
plenip⎝otentiar⎠ii Franc⎝es⎠i alle 3 poi da que’ | di Spagna: è stato da me il
18
P. Crusio.

19
1645 IV 2:
Sonntag. Piove ho le l⎝ette⎠re per la Camera di Spira ⎝etc.⎠ da’ |
20
Franc⎝es⎠i le mando a m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg ch⎝e⎠ consacra il suffrag⎝a
21
ne⎠o di Pa|terbona, vien da me il P. Vimplinc, passeggio per la | libraria,
22
vien da me il presid⎝ent⎠e di Ciamberi.

23
1645 IV 3:
Montag. Vento, e pioggia. vien da me il seg⎝retar⎠io di m⎝ons.⎠ |
24
di Osna⎝m⎠burg co⎝n⎠ q⎝uel⎠le l⎝ette⎠re, ch⎝e⎠ rimando a monsù Brassett, |
25
è da me m⎝ons.⎠ suffrag⎝ane⎠o di Osna⎝m⎠burg, segue la pioggia

26
1645 IV 4:
Dienstag. Nevica, se ne va il P. guard⎝ian⎠o già di q⎝ues⎠ti padri |
27
alle 3 vien da me il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia, mando da m⎝ons.⎠ | di
28
Osnamburg, m. d’ Avaux va dall’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a al tardi: | dal
29
quale è stato l’ Oxestern, e s’ è partito 〈rozzo〉 m. Servient

30
1645 IV 5:
Mittwoch. Hieri nevicò, stamatt⎝in⎠a è fresco, vien da | me il me-
31
dico, su le 12 l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, P. guard⎝ian⎠o di Co|lonia, e

[p. 257] [scan. 299]


1
P. com⎝missar⎠io di q⎝ues⎠ti Conve⎝n⎠t⎝ual⎠i, P. sup⎝er⎠iore di q⎝ues⎠ti
2
Domenicani | l’ ab⎝bat⎠e Steinfeldense p⎝er⎠ i suoi prep⎝osit⎠i scomun⎝icat⎠i

3
1645 IV 6:
Donnerstag. Freddo, acqua, e vento, vien da me il seg⎝reta⎠rio
4
del | s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego circa il 〈Vesp⎝er⎠o〉 di Catalagna, il s⎝ig.⎠ Generini. il |
5
giorno il dottor Creps, il suffrag⎝ane⎠o di Paterborna col | quale mi scusano
6
per il dispaccio: mando da’ Franc⎝es⎠i | e poi dal Brasset p⎝er⎠ il passaporto
7
pel Volmar.

8
1645 IV 7:
Freitag. Nuvolo, è da me il seg⎝retar⎠io del sig. Brun. mando | il
9
passap⎝ort⎠o al s⎝ig.⎠ Volmar, piove, e tira gran vento vien | da me il presi-
10
dente di Ciamberi a sera.

11
1645 IV 8:
Samstag. Segue il vento, e poi la pioggia, vien il | P. Osserv⎝ant⎠e
12
co⎝n⎠ gli Hebrei battezzati, mi scusano ch⎝e⎠ sto | scrivendo, vien da me
13
l’ abbate Steinfeldense p⎝er⎠ le | sue cause, il d⎝otto⎠r Romero pel senato
14
circa la rissa del | Catalano, e lo mando dal s⎝ig.⎠ Contarini

15
1645 IV 9:
[ fol. 73’] D⎝ome⎠nica delle Palme. Vien da me il P. | guardiano
16
de’ Cappuccini ch⎝e⎠ partesi p⎝er⎠ Colonia. | il P. Zoccolante coll’ Ebreo
17
battezzato, vo al Giesù | sto al Miserere parlo al s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego.

18
1645 IV 10:
Lunedì S⎝an⎠to. Humido, vien da me il seg⎝retar⎠io Brasset |
19
p⎝er⎠ i plenip⎝otentiar⎠ii circa il passap⎝ort⎠o di m. di Rorté, mando al P. |
20
guard⎝ian⎠o degli Osservanti l⎝ette⎠re, e limos⎝in⎠a p⎝er⎠ i battezzati

21
1645 IV 11:
Martedì S⎝an⎠to. Segue pioggia, poi sole, vo alle 2 | dal s⎝ig.⎠
22
Contarini, dal quale va poi il s⎝ig.⎠ Servient, e poi | il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego: vien
23
da me il s⎝ig.⎠ Prefontene, il segr⎝etar⎠io | del s⎝ig.⎠ don Diego, il s⎝ig.⎠ conte
24
di Nassau.

25
1645 IV 12:
Mercoredì S⎝an⎠to. Alle 10 vien da me m⎝ons.⎠ vesc⎝ov⎠o d’
26
Osnam|burg, e avanti il suo offitiale; alle 2 il d⎝otto⎠r Creps, | poi il s⎝ig.⎠
27
Ant⎝oni⎠o Brun, piove, è morto il cavallo.

28
1645 IV 13:
Giovedì S⎝an⎠to. Vien da me l’ ab⎝bat⎠e Steinfeldense, ch⎝e⎠
29
hierse|ra hebbe la obed⎝ient⎠ia de’ ⎝due⎠ prep⎝osi⎠ti, e hoggi aspetta il |
30
sindico, mando a’ Franc⎝es⎠i pel co⎝nte⎠ di Rechen, e al segr⎝etar⎠io |
31
Brasset, vo a’ mattutini nel dorsale di q⎝ues⎠ti padri.

[p. 258] [scan. 300]


1
1645 IV 14:
Venerdì S⎝an⎠to. Segue buon tempo, vo a la messa nel | dorsale
2
di q⎝ues⎠ti padri, se ne va l’ ab⎝bat⎠e Steinfeldense, e il | Latomo notaro,
3
m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg mi manda a donar ⎝due⎠ | fagiani vivi, ch⎝e⎠ io
4
mando subb⎝it⎠o alla sig⎝nor⎠a Servient

5
1645 IV 15:
Sabbato S⎝an⎠to. Do il diaconato all’ Odegio, vien da me | il
6
Generini, m⎝ons.⎠ suffraganeo di Osnamburg; alle | ⎝5⎠ vo dal s⎝ig.⎠ am
7
b⎝asciator⎠e di Venetia, e poi insie|me passimo da’ plenip⎝otentiar⎠ii Cesarei.

8
1645 IV 16:
Sonntag. Pasqua. Fo la comun⎝ion⎠e nella cap|pella, mando da
9
m. Avaux, e da m. Servient, | vien da me il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego Saavedra, pas-
10
seggio p⎝er⎠ | la libraria, è da me il s⎝ig.⎠ Servient fino a notte.

11
1645 IV 17:
Montag. Piovoso, pranzano da me i due pa|dri matematici del
12
Giesù; alle 2 vien da me m. | di Avaux, alle 4 vo a visitar mad⎝am⎠a Servient.

13
1645 IV 18:
Dienstag. [ fol. 74]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
Alle 10 vo da m⎝ons.⎠ vesc⎝ov⎠o d’ Osna⎝m⎠|
14
burg, il giorno a ⎝2⎠ vo dal s⎝ig.⎠ Brun, e sua consorte. | torno a 4 hore, vien
15
da me il sig. Contarini, poi i ple|nip⎝otentiar⎠ii Spagn⎝uol⎠i co⎝n⎠ la risp⎝o
16
st⎠a alla prop⎝ost⎠a, poi i Cesarei co⎝n⎠ | replica in voce al detto da’ Francesi
17
de 29 marzo.

18
1645 IV 19:
Mittwoch. Segue buon tempo, scrivo; il gior|no alle 4 hore vo
19
da’ sig⎝nor⎠i plenip⎝otentiar⎠ii di Francia fino | alle 8 la sera ho l⎝ette⎠re del
20
p⎝rim⎠o st⎝ant⎠e di R⎝om⎠a

21
1645 IV 20:
Donnerstag. Vien da me il s⎝ig.⎠ Generini, seg⎝retar⎠io del s⎝ig.⎠ |
22
d⎝on⎠ Diego Saavedra, mand⎝at⎠o dal s⎝ig.⎠ Servient circa il | caso del sig.
23
Brun, l’ amb⎝asciator⎠e di Baviera col Creps | m. di S⎝an⎠ Romano tornato
24
di Parigi.

25
1645 IV 21:
Freitag. Passeggio pel giardino, il giorno visi|to m. Servient, e
26
la moglie, vi lasso il sig. Contarini | visito il sig. don Diego, vedo di m. d’
27
Avaux, ch⎝e⎠ | si scusa, mando p⎝er⎠ la scritt⎝ur⎠a de li Spag⎝nuo⎠li

28
1645 IV 22:
Samstag. Segue bel tempo, mando dal segretario | Brasset, riho
29
la scritt⎝ur⎠a de li Spag⎝nuol⎠i da m. Servient, | ho lettere di Spagna, acco-
30
modo questa fenestra co’ ferri | vien da me il seg⎝retar⎠io del s⎝ig.⎠ d⎝on⎠
31
Diego, poi ’l s⎝ig.⎠ Generini.

[p. 259] [scan. 301]


1
1645 IV 23:
Domenica in Albis. Segue d⎝ico⎠ m⎝essa⎠ in chiesa vien
2
da | me il P. sup⎝er⎠ior de’ D⎝ome⎠nicani che va al cap⎝ito⎠lo a Magonza | il
3
P. Cornelio Cappuc⎝cin⎠o ch⎝e⎠ va a Aq⎝ui⎠sgrano, l’ ambasc⎝iato⎠re di |
4
Savoia: esco fuori di porta a spasso, m⎝ons.⎠ d’ Osn⎝amburg⎠ va a Vide⎝n⎠
5
brug

6
1645 IV 24:
Montag. Passeggio per la libraria, il giorno alle | ⎝2⎠ hore vo a
7
visitare m. d’ Avaux, poi passo al | giardino de’ padri Cappuccini ch⎝e⎠
8
murano; da Avaux | va il collega, e i deput⎝at⎠i delle città Ansiatich⎝e⎠.

9
1645 IV 25:
Dienstag. Segue caldo, vien da me il seg⎝reta⎠rio del | sig. don
10
Diego circa le nuove: il giorno alle 2 i s⎝igno⎠ri | plenip⎝otentiar⎠ii di Fran-
11
cia con me fino alle 3 poi con l’ amb⎝asciator⎠e | ancora di Venetia per con-
12
gresso, se ne vanno al tardi.

13
1645 IV 26:
Mittwoch. [ fol. 74’] Vien da me il preposito Lan|sberg, poi il
14
presid⎝ent⎠e di Ciamberi, piglio il brodo. | vien da me il suffrag⎝ane⎠o alle
15
10 vo da’ plenip⎝otentiar⎠ii Cesarei | il giorno vo a S⎝an⎠ Mauritio, ho
16
l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a degli 10.

17
1645 IV 27:
Donnerstag. Mando l’ Abond⎝ant⎠i da Avaux, e Servient, vien |
18
da me il s⎝ig.⎠ Volmar, poi il sig. amb⎝asciato⎠r Contarini a cui leg|go le cifre
19
di Roma, il giorno vien da me il d⎝otto⎠r Creps. | seguo di scrivere il mio
20
dispaccio.

21
1645 IV 28:
Freitag. Seguo i brodi vien da me m. Prefontene | il P. Giesuita
22
p⎝er⎠ la l⎝ette⎠ra di raccomand⎝ation⎠e al Franc⎝es⎠e resid⎝ent⎠e | a Spira, il
23
tempo si raffresca a tramontana

24
1645 IV 29:
Samstag. Segue il freddo, il giorno vien da me | il P. Benedettino
25
ch⎝e⎠ ha i negotii con Gustavus Gusta|vi, e io lo mando a parlare a m. di Avaux

26
1645 IV 30:
Sonntag. Piovigina e fa fresco pranza⎝n⎠ da me ⎝quattro⎠ Giesuiti |
27
e tra essi i matematici e P. Mulma⎝n⎠; sta senza sole; io esco | fuori di
28
porta a spasso, e torno alle 5 e poi passeggio | p⎝er⎠ la libraria; hiermat⎝tin⎠a
29
andò m. Servient in Osnamburg.

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel, maggio.

30
1645 V 1:
Montag. Nuvolo, passeggio ava⎝n⎠ti pra⎝n⎠zo | per la libraria, poi
31
vien sole, si leva vento, l’ amb⎝asciator⎠e di Sa|voia s’ è cavato sa⎝n⎠gue,
32
visito q⎝uel⎠lo di Baviera, e l’ ambasc⎝iatri⎠ce

[p. 260] [scan. 302]


1
1645 V 2:
Dienstag. Piove, poi fa sole seguo i brodi, e passeggio | p⎝er⎠ la
2
libr⎝ari⎠a: il giorno alle 2 hore vo dal s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia | torno
3
a casa alle ⎝5⎠, egli va da m. di Avaux

4
1645 V 3:
Mittwoch. Buon tempo, tornò hiersera m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg, |
5
stamatt⎝in⎠a è da me ’l suo suffrag⎝ane⎠o, il giorno mon⎝s.⎠ istesso, torna | il
6
vento, vo a far una girata fuori di porta, mando a vi|sitare l’ amb⎝asciator⎠e di
7
Savoia ch⎝e⎠ anco stà a letto.

8
1645 V 4:
Donnerstag. Fresco, scrivo, e ho biglietto del s⎝ig.⎠ Contarini |
9
seguo col brodo, passeggio in libraria, scrivo a | lungo, il giorno ho scritto
10
a lungo il mio [dispaccio], vien da | me il dottor Creps del duca di Baviera,
11
il La⎝n⎠sberg.

12
1645 V 5:
Freitag. [ fol. 75]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
Bel tempo, poi segue vento fresco | alle 3 vien
13
da me il sig. don Diego, prima il mand⎝at⎠o del | m⎝arche⎠se di S⎝an⎠ Mau-
14
ritio, e poi il presid⎝ent⎠e di Ciamberi.

15
1645 V 6:
Samstag. Segue fresco, d⎝on⎠ Gio⎝vanni⎠ va da m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o
16
di Osna⎝m⎠burg, | vien da me il Generini, lo tengo a lungo, e rimando con
17
la | risolut⎝ion⎠e circa l’ incontro dell’ amb⎝asciator⎠e del m⎝arche⎠se di Bra⎝n⎠
18
demburg | piovigina, son da me due p⎝ad⎠ri Giesuiti.

19
1645 V 7:
Sonntag. Hieri tornò m. Servient, stamatt⎝in⎠a sono | da me i
20
mand⎝at⎠i dell’ amb⎝asciator⎠e di Bra⎝n⎠de⎝m⎠burg, mando da m. | di Avaux
21
d⎝on⎠ Severo, visito m⎝ons.⎠ di Osnamburg, piove

22
1645 V 8:
Montag. Segue fresco, non mi levo, alle 7 piglio la medi|cina, ch⎝e⎠
23
op⎝er⎠a presto, e assai, mi vesto alle 3 hore, vien da | me il medico, ch⎝e⎠ poi
24
va dall’ amb⎝asciator⎠e di Savoia

25
1645 V 9:
Dienstag. Segue, d⎝ico⎠ m⎝essa⎠ torno a letto, mi fo serv⎝itia⎠le
26
mando ’l s⎝ig.⎠ Guido da m. d’ Avaux, e dal s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i p⎝er⎠ liberar
27
il Verhorst | d⎝on⎠ Gio⎝vanni⎠ da m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg, e
28
dall’ amb⎝asciator⎠e di Bra⎝n⎠de⎝m⎠burg, | vien da me il s⎝ig.⎠ Contarini,
29
sig. Brun, seg⎝reta⎠rio di mons. | vesc⎝ov⎠o di Osna⎝m⎠burg, il medico, il
30
P. commis⎝sar⎠io di Nola.

31
1645 V 10:
Mittwoch. Buon tempo, vien da me alle 10 l’ amb⎝asciator⎠e | di
32
Venetia, poi i sig⎝nor⎠i plenip⎝otentiar⎠ii Cesarei, mando da m. di | Avaux,

[p. 261] [scan. 303]


1
poi da m. Servient, ch⎝e⎠ rimanda da me. alle 2 vo | da loro in casa del pr⎝im⎠o,
2
vien da me il seg⎝retar⎠io di m⎝ons.⎠ di Osnam|burg, circa la vittoria de’
3
Bavari contro il Turena

4
1645 V 11:
Donnerstag. Vien da me m⎝ons.⎠ suffraganeo d’ Osnamburg |
5
col quale pranzo in refett⎝or⎠io con tutti q⎝ues⎠ti padri, piovi|gina vien da
6
me il dottor Creps, il maiordomo del | sig. co⎝nte⎠ di Nassau, ho bigl⎝iett⎠o
7
del s⎝ig.⎠ Contarini

8
1645 V 12:
Freitag. Vien da me il segr⎝etar⎠io del sig. don Diego, il | giorno
9
esco fuori a spasso, trovo a S⎝an⎠ Mauritio l’ amb⎝asciator⎠e di | Ven⎝eti⎠a
10
gioco a bocce, e torno a casa alle 7 hore

11
1645 V 13:
Samstag. Vengo⎝n⎠ le l⎝ette⎠re d’ It⎝ali⎠a ch⎝e⎠ era⎝n⎠ rimaste, vien
12
da me il | presidente di Ciamberi, mando l’ Odige da m. Servient. | [ fol. 75’]
13
vien da me q⎝uest⎠o P. guard⎝ian⎠o tornato da Colonia: alle 2 | vo dagli
14
Spagn⎝uol⎠i torno alle 3. vien da me il m⎝aest⎠ro di | casa del baron di
15
Haselan, il segr⎝etar⎠io di m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg.

16
1645 V 14:
Sonntag. Consecrat⎝ion⎠e di q⎝ues⎠ta chiesa dove d⎝ico⎠ m⎝essa⎠ |
17
pranza da me il P. matematico parliam di horologi, | piove, vien da me m.
18
di Servient, da cui va l’ Hasela⎝n⎠. | e l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a da
19
madama, dove recitan una commedia | vo verso la vigna de’ Gies⎝uit⎠i
20
dove va⎝n⎠ ⎝tre⎠ carrozze del Bra⎝n⎠de⎝m⎠burg

21
1645 V 15:
Montag. È piovuto a sodo, io mi aggravo di vestito, calmino p⎝er⎠
22
la libraria, il giorno son da me il P. provinc⎝ial⎠e | e P. guard⎝ian⎠o de’
23
Recolletti, vo a S⎝an⎠ Mauritio vedo il giard⎝in⎠o e | casa del tesor⎝ier⎠o,
24
e ’l giardino d’ un altro canonico

25
1645 V 16:
Dienstag. Segue il fresco, piove, alle 3 vien da me il | sig. am
26
b⎝asciator⎠e di Venetia ch⎝e⎠ poi va da mad⎝am⎠a Servient, m⎝ons.⎠ suf|
27
fraganeo di Osna⎝m⎠burg, l’ ab⎝bat⎠e giovine Benedettino.

28
1645 V 17:
Mittwoch. Freddo, torno a letto mi fo gl’ impolpi, passeg|gio
29
p⎝er⎠ la libraria, doppo le 2 vien da me il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, | visito il s⎝ig.⎠
30
ambasc⎝iator⎠e di Savoia, torno alle 7 hore e ri|cevo gra⎝n⎠ piego d’ Italia,
31
mi fo gli impolpi alle 9.

32
1645 V 18:
Donnerstag. Segue freddo, fo gli impolpi, il giorno | vien da me il
33
dottor Creps, e poi mi manda il libro di | roso turchino, m. d’ Avaux ci
34
sagna p⎝er⎠ la medicina

[p. 262] [scan. 304]


1
1645 V 19:
Freitag. Fresco, seguo gli impolpi, il giorno vien da | me il Deur
2
ch⎝e⎠ hieri hebbe licenza del Saavedra, vo dal | sig. Contarini, l’ Abond⎝ant⎠i
3
hieri fece 〈deboche〉, hoggi sta | in letto con febbre, e ci vien il medico.

4
1645 V 20:
Samstag. Segue, parlo al medico, ch⎝e⎠ cava sangue all’ Ab|bon
5
d⎝an⎠ti io mi fo i fomenti, l’ Odegio parla al seg⎝retar⎠io Brasset | vien da me
6
il nuovo P. guard⎝ian⎠o di q⎝ues⎠ti Cappuccini, m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o di |
7
Osna⎝m⎠burg col preposito Xantense, visito l’ Abbondanti.

8
1645 V 21:
Sonntag. Bel tempo, vo a pranzare a S⎝an⎠ Mauritio, | dove ho
9
invitato l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia co⎝n⎠ suoi nobili, corte, e l’ | ab⎝bat⎠e
10
Carlini, l’ Abond⎝ant⎠i sta meglio, lo visito avanti, torna|to da S⎝an⎠ Mauritio
11
lo manda a vedere.

12
1645 V 22:
Montag. [ fol. 76]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
Rogationi. Mi fo nuovi | fomenti, mando da
13
m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg, mi scrive l⎝ette⎠ra, vien | da me l’
14
amb⎝asciator⎠e di Bav⎝ier⎠a, e ’l Creps, ch⎝e⎠ poi va⎝n⎠ dal s⎝ig.⎠ Contarini |
15
visito alle 3 la sig⎝nor⎠a Servient, e s⎝ig.⎠ Servient ad alto. è | stato da me il
16
prep⎝osit⎠o Xantense. il P. matt⎝emati⎠co co’ globi

17
1645 V 23:
Dienstag. Vien da me il Generini, mando dal Bavaro | il Mering,
18
e dal s⎝ig.⎠ Servient l’ Odige p⎝er⎠ i catt⎝oli⎠ci, e col Politico Tres-|Christien
19
etc., vien da me l’ abbate Carleni, l’ amb⎝asciato⎠r di Ven⎝eti⎠a | vo alle 6
20
da m. d’ Avaux, torno alle 8. il s⎝ig.⎠ Cran mi | voleva parlare, ci mando l’
21
Odegio, fa caldo.

22
1645 V 24:
Mittwoch. Son da me i Cesarei, e l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia |
23
alle 10, di poi San Niccolas p⎝er⎠ m. Servient, 〈Cocnet〉 p⎝er⎠ ’l s⎝ig.⎠ Con|
24
tarini, il prep⎝osit⎠o Xantense, m⎝ons.⎠ suffrag⎝ane⎠o d’ Osnamburg, a | ⎝3⎠
25
hore vo da m. d’ Avaux, e Servient torno alle 7.

26
1645 V 25:
Donnerstag. Scrivo a lungo, fa gran caldo, lasso di fare | i fomenti,
27
e di ammettere il dottor Creps, mando dal | sig. Volmar, l’ Abond⎝ant⎠i
28
sta levato fo lo spaccio da me | il P. di Nola provinc⎝ial⎠e di Sassonia si
29
licentia.

30
1645 V 26:
Freitag. Segue caldo, vien da me il segr⎝etar⎠io di d⎝on⎠ Diego |
31
circa le nuove di Osna⎝m⎠burg, gli dico dell’ eccesso di Sirvela | poi il
32
medico, a cui dico il medesimo, fo i fomenti, e nuovo | brach⎝ie⎠ro, pranza

[p. 263] [scan. 305]


1
da me ’l prep⎝osi⎠to Xantense; vien da me il s⎝ig.⎠ | Contarini mi conduce
2
al giardino del proposto

3
1645 V 27:
Samstag. Hiersera mi feci la lavanda; stamattina | segue il caldo,
4
mando da m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg, e dal s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i | ho
5
l⎝ette⎠re di Sp⎝agn⎠a, tuona, piove, poi vien il vento, e mitiga | il caldo, io
6
non esco di casa. m. d’ Avaux è ito ad Osna⎝m⎠burg.

7
1645 V 28:
Sonntag. Fresco, vien da me alle 10 il s⎝ig.⎠ conte di | Nassau pel
8
can⎝onica⎠to di Brema del suo figlio. pranza da me il P. | Mulma⎝n⎠, e ’l P.
9
matematico, poi ci vien il nobile ch⎝e⎠ manda | il figlio nel Collegio Ger-
10
manico con i due padri suoi | fautori, e mi lassan il libro della lite di q⎝ues⎠ta
11
nobiltà col | cap⎝ito⎠lo di Mu⎝n⎠ster, fo una girata; vien da me ’l s⎝ig.⎠ Con-
12
tarini.

13
1645 V 29:
Montag. [ fol. 76’] Hieri fu da me il medico, | stamatt⎝in⎠a torna
14
da me co⎝n⎠ l’ impiastro, il seg⎝retar⎠io di m. Servi|ent mi riporta le Politi-
15
que Tres-Christie⎝n⎠, piove sta fresco, | vien da me l’ amb⎝asciator⎠e di
16
Ven⎝eti⎠a, m. Servient, prep⎝osit⎠o di Paterb⎝on⎠a | P. Crucifero p⎝er⎠
17
l⎝ette⎠ra al d⎝uca⎠ di Neoburg.

18
1645 V 30:
Dienstag. Segue freddo, è da me il P. Erma⎝n⎠no, il P. | guard⎝i
19
an⎠o dell’ Osservanza p⎝er⎠ m⎝ons.⎠ di Bargagna, il giorno alle | 3 vo dal
20
s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a vedo gli horologii di Augusta, | andia⎝m⎠
21
ad un boschetto, ove giocano a bocce i n⎝ost⎠ri torno a 8.

22
1645 V 31:
Mittwoch. Hiersera tornò m. d’ Avaux, e stamatt⎝in⎠a | manda il
23
Prefontene da me, ci è stato il sig. Volmar, piove. | scrivo al s⎝ig.⎠ Contarini,
24
dal quale va m. di Avaux, a | sera vien da me il presid⎝ent⎠e di Ciamberi, il
25
Generini.

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel, giugno.

26
1645 VI 1:
Donnerstag. Partono l’ Abbond⎝an⎠ti e l’ Odegio, | a 5 hore, piove
27
fa freddo, vien da me il medico, mi ag|gravo di panni, vien da me il dottor
28
Creps, entrano l’ | Oxestern, e ’l Salvius p⎝er⎠ render la visita a m. di Avaux.

29
1645 VI 2:
Freitag. Segue freddo; il giorno vien da me il sig. | don Diego
30
Saavedra, il P. Recoletto Ibernese p⎝er⎠ le Ter|tiarie di Liegi, esco fuor della
31
porta vicina a spasso.

[p. 264] [scan. 306]


1
1645 VI 3:
Samstag. Fresco, è da me il medico con nuovo cerotto, | ritorna
2
il sole, e stagion tiepida; io non esco di casa | e verso la sera si raffresca

3
1645 VI 4:
Sonntag. Pasqua di Sp⎝irit⎠o S⎝ant⎠o. Fo la comun⎝ion⎠e in cappella
4
| ritorna il vento, e fresco, poi volta a scirrocco. passeggio | p⎝er⎠ la libraria
5
col canonico venuto di Holanda

6
1645 VI 5:
Montag. M⎝ons.⎠ vesc⎝ov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg manda da me, io vo
7
da | lui alle 9 son a pranzo da me il P. Mulma⎝n⎠ e P. matem⎝atic⎠o | son da
8
me il baron Hasela⎝n⎠, e d⎝otto⎠r Creps p⎝er⎠ S.A. di Baviera | a 4 vo da
9
mad⎝am⎠a e m. Servient, da’ quali son st⎝at⎠i li Spag⎝nuol⎠i

10
1645 VI 6:
Dienstag. Fortunato parte p⎝er⎠ Liegi, vien da me il P. | guard⎝i
11
an⎠o de’ Recolletti co⎝n⎠ l⎝ette⎠ra di m⎝ons.⎠ arc⎝ivescov⎠o di Ca⎝m⎠brai di
12
Loricuse⎝n⎠, | [ fol. 77]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
pranza da me il P. guardiano de’ Cappuccini,
13
mando da m. Ser|vient; vo alle 2 hore dal s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a,
14
il ves⎝cov⎠o d’ Os|na⎝m⎠burg va da m. Servient, ch⎝e⎠ poi vien da me, e poi
15
l’ | amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, seg⎝retar⎠io d⎝e⎠l s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, pre
16
p⎝osit⎠o di Paterb⎝on⎠a chiamato da me

17
1645 VI 7:
Mittwoch. Hiers⎝er⎠a piobbe, fu da me il Prefonte|ne, e venne il
18
corrier di Fra⎝n⎠cia; stamat t⎝in⎠a segue la piogga | mando a parlar a can⎝o
19
ni⎠ci p⎝er⎠ la casa p⎝er⎠ m. d’ Avaux, ch⎝e⎠ fanno | cap⎝ito⎠lo, e poi da m. d’
20
Avaux, è da me ’l seg⎝retar⎠io di m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg, | l’ Achachias,
21
fabbrico la camera

22
1645 VI 8:
Donnerstag. Vien da me il presid⎝ent⎠e di Ciamberi, il seg⎝re
23
tar⎠io del | s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, i plenip⎝otentiar⎠ii Cesarei, il Generini, che
24
ritorna | poi doppo pranzo, vien da me il dottor Creps, il segre |tario di
25
m⎝ons.⎠ arc⎝ivescov⎠o di Cambrai, di nuovo il Generini

26
1645 VI 9:
Freitag. Manda da me il sig. co⎝nte⎠ di Nassau circa l’ en|trar dell’
27
arc⎝ivescov⎠o di Cambrai, e poi ci vie⎝n⎠ il seg⎝retar⎠io di d⎝on⎠ Diego |
28
con dire, ch⎝e⎠ entrò hiersera, a 11 è da me ’l s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a
29
| il giorno il medico, esco fuor di porta, balena, e piove.

30
1645 VI 10:
Samstag. Vien da me il gentilhuomo del duca di Lon|gavilla,
31
poi il seg⎝reta⎠rio Prefontene, poi il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia | ho

[p. 265] [scan. 307]


1
stracciati gli atti di m⎝ons.⎠ elett⎝or⎠e di Col⎝oni⎠a sopra la prebe⎝n⎠|da

Verbessert aus prepos|to.

2
Xantense, si fa la porta alla cam⎝er⎠a nuova

3
1645 VI 11:
Sonntag. Pranzan da me ⎝quattro⎠ Giesuiti mostro la luna | del
4
Vanlangre⎝n⎠, vedo u⎝n⎠ caval baio, vien da me l’ amb⎝asciator⎠e | di Ven⎝e
5
ti⎠a, poi i plenip⎝otentiar⎠ii di Francia, mando pel seg⎝reta⎠rio di | m⎝ons.⎠
6
arc⎝ivescov⎠o di Cambrai, vien da me il seg⎝retar⎠io di m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠
7
burg

8
1645 VI 12:
Montag. Vien da me il gentilhuomo del duca di Lon|gavilla, il
9
seg⎝reta⎠rio di m⎝ons.⎠ arc⎝ivescov⎠o di Cambrai, il seg⎝reta⎠rio Brasset,
10
alle | 10 vo da’ Cesarei, stanotte è piovuto: vien da me il seg⎝reta⎠rio del |
11
sig. don Diego, di nuovo m. Priolò, mando dal baro⎝n⎠ Haselan, | vien da
12
me il s⎝ig.⎠ Contarini andia⎝m⎠ da li Spagnuoli in casa di | m⎝ons.⎠ arci
13
v⎝escov⎠o di Cambrai, torno alle 8.

14
1645 VI 13:
Dienstag. Il m⎝aest⎠ro di casa va a Vidembruc a veder ca-
15
valli | [ fol. 77’] mando pel P. guard⎝ian⎠o de Recolletti circa il d⎝et⎠to del
16
s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ D⎝iego⎠ | il giorno vo dal s⎝ig.⎠ Contarini, dove viene m.
17
Priolò, e | prima è stato da me il Prefontene, andia⎝m⎠ poi a S⎝an⎠ Mauritio

18
1645 VI 14:
Mittwoch. Vien da me il suffraganeo di | Osnamburg, il P.
19
guardiano de’ Cappuccini, il P. Mulman, | l’ abbate Carlini, m. di Avaux a
20
lungo, torna il ma[e]|stro di casa da veder la muta, ’l muratore finisce

21
1645 VI 15:
Donnerstag. Corpus D⎝omi⎠ni. Mando dal Volmar p⎝er⎠ la
22
propos⎝ition⎠e | delli Svezzesi di Osna⎝m⎠burg, poi dal s⎝ig.⎠ ambas⎝ciator⎠e
23
di Ve|netia, ch⎝e⎠ manda da me il Generini, scrivo a lungo

24
1645 VI 16:
Freitag. Segue caldo, spedisco ’l dispaccio, il giorno | a ⎝2⎠
25
hore vo a’ Giesuiti alla disputa, m. Priolò va | dal sig. Contarini, ch⎝e⎠ poi
26
passa da’ sig⎝nor⎠i Francesi, e vi|ene a S⎝an⎠ Mauritio, parliamo, e torno p⎝er⎠
27
temporale

28
1645 VI 17:
Samstag. Doppo il vento, e la pioggia resta fresco: ve⎝n⎠|gon
29
qua il Priolò, e ’l mand⎝at⎠ del presid⎝ent⎠e di Ciamberi; mi | scusano ch⎝e⎠
30
sto ritirato per i dispacci di Fr⎝anci⎠a, e di Sp⎝agn⎠a | mando dal s⎝ig.⎠
31
Saavedra, vien da me m. Ponsò.

[p. 266] [scan. 308]


1
1645 VI 18:
Sonntag. Vien da me il Generini circa il titolo | di Longav⎝ill⎠a
2
neg⎝a⎠to col co⎝nte⎠ di Nassau, poi l’ istesso s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ve|netia
3
alle 11 hore, ci torna alle 3 ch⎝e⎠ vengon i plen⎝ipotentiar⎠ii di Fra⎝n⎠|cia,
4
fino alle ⎝8⎠ hore, m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg però resta

5
1645 VI 19:
Montag. Hiersera fu da me il Lansberg, q⎝ues⎠ta matt⎝in⎠a
6
m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o | di Osnamburg, a lungo, dalle 9 fino alle 12; il giorno m.
7
Ser|vient va dal sig. Contarini, si leva vento, esco fuori di | una porta, e fo
8
una girata.

9
1645 VI 20:
Dienstag. Segue il vento, vien da me m. Priolò, il | presid⎝ent⎠e
10
di Ciamberi circa la sua nuova presid⎝enz⎠a, e rottura | col m⎝arche⎠se di
11
S⎝an⎠ Mauritio scop⎝er⎠ta hora; alle 5 vo dal sig. am|b⎝asciator⎠e di Ven⎝e
12
ti⎠a, i plenip⎝otentiar⎠ii Franc⎝es⎠i son iti a Vesel dal d⎝uca⎠ di Longavilla

13
1645 VI 21:
Mittwoch. Piove, poi vento, alle 3 vien da me il | sig. amb⎝ascia
14
tor⎠e di Savoia, e si trattien a lungo, torna il Volmar | da Osna⎝m⎠burg, e
15
il s⎝ig.⎠ Servient da Vesel, e poi m. d’ Avaux

16
1645 VI 22:
Donnerstag. [ fol. 78]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
Piove tutto giorno alle 10 | vien da me il
17
sig. Volmar, scrivo al s⎝ig.⎠ Contarini. alle | 2 hore è da me il dottor Creps,
18
passeggio p⎝er⎠ la libraria

19
1645 VI 23:
Freitag. Vien da me il presid⎝ent⎠e Bellesia, tira ve⎝n⎠|to, poi
20
piove, vo a sentir la licenza de’ metafisici al | Giesù, ove ’l baro⎝n⎠ Hasela⎝n⎠,
21
e m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o di Osnamburg. vi|en da me m. Punsò co⎝n⎠ l⎝ette⎠ra a
22
S.E. d⎝e⎠l pr⎝incip⎠e d’ Orange; uno | di m. d’ Avox circa la plenip⎝otenz⎠a
23
sola d⎝at⎠a a m. Servient

24
1645 VI 24:
Samstag. Piove fa vento, e fresco, torna da me il ca|merier di
25
m. d’ Avaux, ch⎝e⎠ è venuto corriero p⎝er⎠ch⎝é⎠ egli resti. | vien da me
26
m⎝ons.⎠ suffraganeo di Osnamburg, il s⎝ig.⎠ conte Nas|sau p⎝er⎠ canon⎝i
27
cat⎠i de’ suoi figli

28
1645 VI 25:
Sonntag. Fresco, vien da me a ⎝10⎠ hore il sig. | Volmar, alle 11
29
il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia; io alle ⎝2⎠ vo | dal s⎝ig.⎠ don Diego, ch⎝e⎠
30
sta a letto co⎝n⎠ la medicina, poi da m⎝ons.⎠ | vesc⎝ov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg ove
31
vien il s⎝ig.⎠ Volmar, e cons⎝iglie⎠ri di S.S. Ill ⎝ma⎠ | torno alle 5. vien da me
32
il s⎝ig.⎠ Priolò,

[p. 267] [scan. 309]


1
1645 VI 26:
Montag. Hiersera hebbi l⎝ette⎠re del s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i e li
2
riscrissi | stamatt⎝in⎠a il sig. Volmar manda da me alle 12 et alle 10 ci | è
3
stato il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia; il giorno ci vien l’ abb⎝at⎠e | Carlini,
4
m. Priolò, vo dal s⎝ig.⎠ Contarini incontro m. di | Avaux, dal quale vo poi
5
in casa di m. Servient

6
1645 VI 27:
Dienstag. Mando dal Volmar, e dal s⎝ig.⎠ don Diego, | chiamo
7
il P. guard⎝ian⎠o de’ Recolletti circa m⎝ons.⎠ di Cambrai | il giorno il s⎝ig.⎠
8
Contarini va da li Sp⎝agnuol⎠i in casa d⎝e⎠l s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego | da’ quali son
9
poi io subbito. e passo dal medes⎝imo⎠ s⎝ig.⎠ Conta|rini, è stato da me il
10
prep⎝osit⎠o Rech, ho biglietto del s⎝ig.⎠ Contarini

11
1645 VI 28:
Mittwoch. Vien da me il sig. Servient la matti|na, il giorno il
12
dottor Creps, il segr⎝etar⎠io Brasset, deca|no Xantense, mando da’ Cesarei,
13
Cattolici, m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg | è stato da me il presidente Bellesia, due
14
padri Certo |sini, l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia, il segretario di m⎝ons.⎠
15
arciv⎝escov⎠o di | Cambrai, chiamato da me.

16
1645 VI 29:
Donnerstag. [ fol. 78’] Gra⎝n⎠ vento, vien da me il | m⎝aest⎠ro di
17
casa del conte di Nassau, il sig. Generini, | piove a sodo, e però non entra il
18
duca Longavilla.

19
1645 VI 30:
Freitag. Fresco, vien da me il P. guard⎝ian⎠o de’ Recol|etti
20
p⎝er⎠ parte di m⎝ons.⎠ arc⎝ivescov⎠o di Cambrai, mando ’l Bonci dall’ | am
21
b⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, ch⎝e⎠ va a veder entrar il d⎝uca⎠ di Longavilla, |
22
vien da me il Generini, il Benedettino p⎝er⎠ l’ ab⎝bades⎠sa d’ Osna⎝m⎠burg |
23
il mand⎝at⎠o d⎝e⎠l s⎝ig.⎠ Brun circa ’l tit⎝ol⎠o d⎝e⎠l duca, e ’l s⎝ig.⎠ d⎝on⎠
24
Diego è ito dal co⎝nte⎠ | di Penneranda, entra il duca alle 5. vien da me ’l
25
s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i | mandia⎝m⎠ il Bonci, e suo seg⎝retar⎠io da m. d’ Avaux,
26
tornano, ce | li rimandiamo, e vanno dal duca, e compliscon con un | gentil-
27
huomo, ch⎝e⎠ a nome di S.E. accetta, ringr⎝azi⎠a, e dice ch⎝e⎠ | farà il suo debito,
28
manda alle 9 ch⎝e⎠ so⎝n⎠ ritirato, e dice | che ritornarà poi, e torna alle 10 e
29
lassa l’ ambasciata

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel, luglio.

30
1645 VII 1:
Samstag. Piove, vien da me il Generini | p⎝er⎠ il s⎝ig.⎠ Contarini,
31
segue con vento, e pioggia, io non | calo a basso doppo messa.

32
1645 VII 2:
Sonntag. Segue vento, e pioggia, mando dal sig. | Volmar circa
33
il compim⎝ent⎠o col duca, e ’l suo dialogo, da m⎝ons.⎠ v⎝escovo⎠ | d’ Os
34
na⎝m⎠burg come stia, dal s⎝ig.⎠ Contarini, ch⎝e⎠ va dal Saavedra | e vien poi

[p. 268] [scan. 310]


1
da me fino alle 8 mandia⎝m⎠ da m. d’ Avaux, e | da m. Servient p⎝er⎠ far la
2
visita al Longavilla se la vuole | vien da me ’l seg⎝retar⎠io del s⎝ig.⎠ d⎝on⎠
3
Diego ch⎝e⎠ è stato dal Penneranda

4
1645 VII 3:
Montag. Vien da me il segretario del sig. don Diego | mando
5
don Severo dal s⎝ig.⎠ d’ Avaux, e di Servient p⎝er⎠ | i Cattolici vo dal s⎝ig.⎠
6
Contar⎝in⎠i andia⎝m⎠o a S⎝an⎠ Mauritio | lo lasso al tornare alla porta

7
1645 VII 4:
Dienstag. Vien da me il segr⎝etar⎠io del s⎝ig.⎠ don Diego, il
8
ca⎝n⎠|cellier dell’ el⎝ettor⎠e di Col⎝oni⎠a di Paderbona; q⎝ues⎠to P. Cappuc
9
c⎝in⎠o ch⎝e⎠ era | guardiano, il s⎝ig.⎠ d’ Avoux, e s⎝ig.⎠ di Servient dalle 3 fino |
10
alle 6 col s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a sopra il tit⎝ol⎠o d’ Altezza. io
11
pas|seggio pel prato a veder le fosse di q⎝ues⎠ti padri.

12
1645 VII 5:
Mittwoch. Ho 〈corrensa〉, piove a sodo. vien da me il | [ fol. 79]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.

13
deputato del vesc⎝ov⎠o di Bamberga, il sig. Servient, | mentre ch⎝e⎠ il s⎝ig.⎠
14
d’ Avaux va dal sig. Contarini, entra | il sig. co⎝nte⎠ Penneranda con i ⎝tre⎠
15
suoi colleghi, mando a dar|i il benvenuto, e dal s⎝ig.⎠ Contarini, e s⎝ig.⎠
16
Servient, vien | da me il m⎝aest⎠ro di casa del co⎝nte⎠ di Nassau.

17
1645 VII 6:
Donnerstag. Mando a complire con m⎝ons.⎠ arc⎝ivescov⎠o di
18
Cam|brai, segue il vento fresco; vien da me il seg⎝retari⎠o di m⎝ons.⎠ di
19
Cambrai | ci manda il co⎝nte⎠ di Nassau, mi scuso, e lo rimetto a domani |
20
ci viene il dottor Creps, cavallarizzo del s⎝ig.⎠ di Penneranda | il residente
21
Brasset, m. Prefontene, piove a sodo

22
1645 VII 7:
Freitag. Segue il gra⎝n⎠ vento. pranza da me m⎝ons.⎠ suffrag⎝a
23
ne⎠o di | Osna⎝m⎠burg, ci vien l’ off⎝iti⎠al d’ Osna⎝m⎠b⎝urg⎠, il sig. co⎝nte⎠
24
di Nassau, | il sig. Contarini fino alle 8: mandia⎝m⎠ ⎝due⎠ volte da m. di |
25
Avaux, e una da m. Servient circa ’l visitar Penneranda

26
1645 VII 8:
Samstag. Pioggia, hiersera tornò Fortunato, stamatt⎝in⎠a | vien
27
da me il Prefontene, mando Flam⎝ini⎠o dal s⎝ig.⎠ Contarini, | che poi vien
28
da me a 12 ho⎝re⎠, mando dal baron di Aselan amb⎝asciator⎠e | di Baviera,
29
vo dal s⎝ig.⎠ Contarini, andiamo insieme dal s⎝ig.⎠ | duca di Longavilla e
30
colleghi, mand⎝at⎠a amb⎝asciat⎠a al Penneranda

31
1645 VII 9:
Sonntag. Piove, poi se la passa, il giorno vi|en da me il s⎝ig.⎠
32
amb⎝asciator⎠e di Venetia, visitiamo il co⎝nte⎠ di | Penneranda a letto, torni-

[p. 269] [scan. 311]


1
amo a casa, vien da | noi San Rome⎝n⎠ p⎝er⎠ parte d⎝e⎠l s⎝ig.⎠ d’ Avaux, e
2
Servient.

3
1645 VII 10:
Montag. Segue di piovere a sodo, il giorno vien | da me il s⎝ig.⎠
4
don Diego Saavedra, visito m⎝ons.⎠ arc⎝ivescov⎠o di Cam|brai, e torno a
5
casa, ch⎝e⎠ ci viene il sig. amb⎝asciator⎠e di Venetia | poi mando il Bonci da
6
m⎝ons.⎠ arc⎝ivescov⎠o di Cambrai. vien da me | m. Ponsò p⎝er⎠ parte del
7
s⎝ig.⎠ Avaux, e Servient.

8
1645 VII 11:
Dienstag. Segue fresco, vien da me il s⎝ig.⎠ Generini, poi |
9
il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, col quale vo dal s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego e
10
Brun, | il giorno alle 5 vo dal sig. amb⎝asciator⎠e di Venetia, dal | quale ven-
11
gon il s⎝ig.⎠ do⎝n⎠ Diego, e s⎝ig.⎠ Brun, e tornan di nuovo | doppo esser tornati
12
dal s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ Penneranda, mandia⎝m⎠ da m. d’ Avaux

13
1645 VII 12:
Mittwoch. [ fol. 79’] È da me il presid⎝ent⎠e di Bellesia | il
14
mand⎝at⎠o da m⎝ons.⎠ arc⎝ivescovo⎠ di Cambrai, l’ historico Gottifredo |
15
q⎝ues⎠to P. provinc⎝ial⎠e, l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a alle 3, col quale | vo
16
in casa del s⎝ig.⎠ Servient

Verbessert aus 〈di Avo[ux]〉.
, ove è anco m. d’ Avaux

17
1645 VII 13:
Donnerstag. Segue acqua, e vento, vien da me il pre|posito
18
Lansberg per m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg, il mand⎝at⎠o del d⎝uca⎠ Lon|gavilla
19
e colleghi, pranza da me m⎝ons.⎠ suffrag⎝ane⎠o d’ Osna⎝m⎠burg. | vien da
20
me il dottor Creps, l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia, il | duca di Longavilla con
21
d’ Avaux, e Servient

22
1645 VII 14:
Freitag. Seguo il mio dispaccio al tardi: alle | 3 hore vo da’
23
sig⎝nor⎠i Cesarei ov’ è il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia | mando a fermar
24
l’ hora p⎝er⎠ domani col s⎝ig.⎠ d’ Avaux, e | Servient alle 10 in casa di q⎝ues⎠to

25
1645 VII 15:
Samstag. Fresco, vien da me il seg⎝retar⎠io di don Diego, a |
26
10 vo da’ Franc⎝es⎠i torniamo doppo le 12. ritorna da | me il segretario del
27
sig. don Diego co⎝n⎠ la risposta | vien da me l’ istorico Gottifredo, ab⎝bat⎠e
28
Carlini, prep⎝osit⎠o Susaten⎝se⎠

29
1645 VII 16:
Sonntag. Tengo ord⎝in⎠e vien da me ⎝due⎠ volte Punsò, |
30
mando d⎝on⎠ Severo da m. d’ Avaux, pranza da me ’l P. Mulma⎝n⎠. | io
31
vado

Verbessert aus 〈vedo〉.
alle 2 l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia, ci vien il duca co’ | suoi colleghi,

[p. 270] [scan. 312]


1
andiamo il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e et io a S⎝an⎠ Mauritio, la se|ra il duca mi man-
2
da la relat⎝ion⎠e della vitt⎝ori⎠a in Catalogna

3
1645 VII 17:
Montag. Vien da me il Condelmiero col pittore, | ch⎝e⎠ comincia
4
il ritratto, Sa⎝n⎠ Romen, il cappel⎝lan⎠o del s⎝ig.⎠ | conte di Penneranda
5
dal quale vo col sig. Contarini | alle 5 hore, e torno alle 7. è stato da me l’
6
ab⎝bat⎠e Car|ini, il P. Bened⎝etti⎠no mand⎝at⎠o da que’ di Wirtemberg

7
1645 VII 18:
Dienstag. Fa meglior tempo, vien da me m⎝ons.⎠ suffra|ganeo
8
d’ Osnamburg, il sig. Servient, il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di | Ven⎝eti⎠a ch⎝e⎠
9
mi legge cifra di Fr⎝anci⎠a contro ’l mio gridare del card⎝inal⎠e | Mazzar
10
r⎝in⎠o; andiamo a S⎝an⎠ Mauritio a spasso.

11
1645 VII 19:
Mittwoch. Buon tempo, alle 10 vo da Cesarei col s⎝ig.⎠ Con
12
tar⎝in⎠i | il giorno non vengon le l⎝ette⎠re d’ Italia, son da me il Budbach |
13
p⎝er⎠ parte di m⎝ons.⎠ arc⎝ivescov⎠o di Cambrai, vo a veder le fosse al prato.

14
1645 VII 20:
Donnerstag. [ fol. 80]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
Nuvilo. alle 10 vien da me m⎝ons.⎠
15
vesc⎝ov⎠o | Bargagna arc⎝ivescov⎠o di Cambrai, piove, alle ⎝2⎠ al solito |
16
vien da me il dottor Creps di Baviera, la sera ci | manda il duca di Long⎝a
17
vill⎠a pel passap⎝ort⎠o di Rorté.

18
1645 VII 21:
Freitag. Mando dal co⎝nte⎠ di Penneranda, vedo più | cavalli,
19
piovigina, fo una girata fuor di porta, la | sera vien dal co⎝nte⎠ il passap⎝ort⎠o
20
di Rorté, e lo mando al duca

21
1645 VII 22:
Samstag. Ricevo le l⎝ette⎠re d’ Italia del 1 st⎝ant⎠e vien da |
22
me m⎝ons.⎠ vesc⎝ov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg, il can⎝oni⎠co Ferstemberg, m. Pon-
23
sò, | arriva la carrozza di Colonia, si son veduti altri cavalli

24
1645 VII 23:
Sonntag. Bel tempo, pranza da me il can⎝oni⎠co Ferste⎝m⎠berg |
25
e il P. Mulma⎝n⎠ col P. Enrico matematico, piove, non esco | di casa, vo
26
nella libraria, no⎝n⎠ ho potuto visitar la s⎝ignor⎠a Servie⎝n⎠t

27
1645 VII 24:
Montag. Vengon le pietre per la selicata fa tempo fre|sco, e
28
piovoso, vien da me il P. lettor de Recolletti, vo a far | una girata fuor di
29
porta, vengo⎝n⎠ libri d’ Ansterdam.

30
1645 VII 25:
Dienstag. Ordino ’l Furstemberg, vien da me il Dheur | il
31
d⎝otto⎠r Romero, l’ archidiac⎝on⎠o Boccholt, l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia |

[p. 271] [scan. 313]


1
a pranzo i due p⎝ad⎠ri Gies⎝uit⎠i matem⎝ati⎠ci; vien da me il presid⎝ent⎠e
2
Bel|esia, poi i due monaci Benedett⎝in⎠i vo a S⎝an⎠ Maur⎝iti⎠o dal s⎝ig.⎠
3
Contar⎝in⎠i

4
1645 VII 26:
Mittwoch. Vien da me il P. confess⎝or⎠e di m. Servient, | il
5
giorno fa un poco di caldo, e vengono a buon hora le | lettere di Roma degli
6
⎝8⎠ del corrente, ch⎝e⎠ ’l Turca va i⎝n⎠ Candia

7
1645 VII 27:
Donnerstag. Nebbino, il giorno alle 2 hore vien da me il | sig.
8
ambasciator di Venetia, poi i sig⎝nor⎠i plenip⎝otentiar⎠ii Cesarei, e poi | il
9
segr⎝etar⎠io del s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego Saavedra, fa caldo.

10
1645 VII 28:
Freitag. Segue, mando ’l Bonci dal s⎝ig.⎠ conte di Penneranda |
11
il giorno vien da me il prep⎝osit⎠o di Paterbona circa l’ ingresso degli |
12
amb⎝asciator⎠i di Magonza: alle 3 vo dal duca di Longavilla e colleghi

13
1645 VII 29:
Samstag. Hiersera fu m. d’ Avaux dal ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠
14
burg il quale | manda alle 9 da me, ch⎝e⎠ so⎝n⎠ a letto. stamatt⎝in⎠a mando
15
d⎝on⎠ Severo da | m. d’ Avaux col Nido e nota di neg⎝ot⎠ii vien da me il
16
s⎝ig.⎠ Generini | son da me due p⎝adri⎠ Gies⎝uit⎠i, mando i fiori di seta a
17
mad⎝am⎠a Servient | [ fol. 80’] parte p⎝er⎠ Ansterda⎝m⎠ il Condolmiero che
18
hiers⎝er⎠a fu da me | compro ⎝due⎠ cavalli baii, e così compisco la muta a sei.

19
1645 VII 30:
Sonntag. Vien da me ’l Generini, mando ’l Bonci a | dar il ben
20
ven⎝ut⎠o al co⎝nte⎠ Cratz deput⎝at⎠o di Magonza, ch⎝e⎠ venne hierse|ra in
21
contr⎝at⎠o da’ colleghi, Imp⎝er⎠iali, e Franc⎝es⎠i pranza da me q⎝ues⎠to P. |
22
provinc⎝ial⎠e, ci vien il co⎝nte⎠ di Nassau, mand⎝at⎠o del co⎝nte⎠ Cratz, s⎝ig.⎠
23
Contari|ni mi conduce a la vigna de’ Gies⎝uit⎠i, è st⎝at⎠o dal s⎝ig.⎠ d⎝on⎠
24
Diego.

25
1645 VII 31:
Montag. Torna fresco, mi fo dipegnere, vien da me il sig. |
26
Servient. fo attaccar la carrozza a ⎝sei⎠ de’ baii vo verso | Sa⎝n⎠ Mauritio,
27
è stato da me il seg⎝retar⎠io di m⎝ons.⎠ di Osnamburg, tor|no a sera, mando
28
p⎝er⎠ l’ hora del co⎝nte⎠ Cratz, ch⎝e⎠ si scusa p⎝er⎠ due | giorni, p⎝er⎠ ragion di
29
preced⎝enz⎠a d’ alcu⎝n⎠ altri

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel, agosto.

30
1645 VIII 1:
Dienstag. Mando dal s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝etia⎠, poi |
31
dal prep⎝osit⎠o di Paterbona, e da m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg circa ’l co⎝nte⎠
32
Cratz, | piovigina, vo alle 3 da madama, e da m. Servient, il s⎝ig.⎠ | Contarini
33
va dal duca di Longav⎝ill⎠a e poi vien da me.

[p. 272] [scan. 314]


1
1645 VIII 2:
Mittwoch. Dico messa in chiesa. vien da me il seg⎝retar⎠io del
2
conte | di Penneranda, ci manda il Volmar, avviso il s⎝ig.⎠ Contarini | ch⎝e⎠
3
viene, e poi tutti a ⎝quattro⎠ gli Spag⎝nuol⎠i co⎝n⎠ alabardieri, et archi|busieri,
4
e stanno un paro di hore

5
1645 VIII 3:
Donnerstag. Vien da me il Generini, col quale va il Bon|ci dal
6
s⎝ig.⎠ Contarini, e poi ambedue dal d⎝uca⎠ di Longavilla | circa la pleni
7
p⎝otenz⎠a, il giorno è da me il Creps di Baviera

8
1645 VIII 4:
Freitag. È da me q⎝ues⎠to provinc⎝ial⎠e ch⎝e⎠ si parte, il seg⎝re
9
tar⎠io di d⎝on⎠ Diego, | fo far lo spazzo al cortile; piove, il seg⎝retar⎠io di
10
Pen⎝neran⎠da porta le | plenipot⎝enz⎠e, e ’l presid⎝ent⎠e q⎝uel⎠la di Longavil-
11
la, poi vo dal Veneto | leggiam le plenip⎝otenz⎠e mandia⎝m⎠ dal Penneranda
12
contro la sua | ch⎝e⎠ vien da’ Cesarei, ci mandia⎝m⎠ di nuovo, poi vien il
13
Saave|dra, e Brun, faccia⎝m⎠ il cambio a sera p⎝er⎠ i med⎝esim⎠i p⎝rim⎠a a
14
Fr⎝ances⎠i, poi Sp⎝agnuol⎠i

15
1645 VIII 5:
Samstag. Segue fresco, manda da me m. Servient, poi vi|en
16
dove fo la selicata, il co⎝nte⎠ Penneranda rimanda la plenip⎝otenz⎠a | del
17
duca co⎝n⎠ le note, sopra le quali dimanda ch⎝e⎠ si dichiari, ma⎝n⎠|do Hen
18
r⎝ic⎠o dal s⎝ig.⎠ Contarini co⎝n⎠ le note, poi ci vo io, e alle ⎝3⎠ | [ fol. 81]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.

19
hore passia⎝m⎠ da’ Francesi, il duca rende la p⎝rim⎠a plen⎝ipotenz⎠a di Sp⎝ag
20
n⎠a | e gli lasciam i⎝n⎠ mano la ⎝second⎠a g⎝ene⎠rale torna da me il seg⎝re
21
tar⎠io di Spagna

22
1645 VIII 6:
Sonntag. Mando dal Creps di Magonza, | vien da me il barone
23
Hasela⎝n⎠ col suo collega, poi m⎝ons.⎠ arc⎝ivescov⎠o | di Cambrai, vo dal
24
s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia, e poi con esso da’ s⎝ignor⎠i | plenip⎝oten
25
tiar⎠ii Cesarei fino alle ⎝7⎠ hore ½

26
1645 VIII 7:
Montag. Scendo a vedere la selicata, vien da me il P. | Enrico
27
co⎝n⎠ l’ occhiale p⎝er⎠ veder la luna q⎝ues⎠ta sera, esco in | carrozza a sei fino
28
al boschetto, torno alle 8, ho veduto | dietro me il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego in
29
camp⎝agn⎠a, poi m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠b⎝urg⎠

30
1645 VIII 8:
Dienstag. Il giorno fa caldo, vien da me l’ amb⎝asciator⎠e di
31
Ve|netia, poi i plenip⎝otentiar⎠ii di Fr⎝anci⎠a co⎝n⎠ l’ opposit⎝ion⎠e alla
32
plenip⎝otenz⎠a di Sp⎝agn⎠a | andiam poi da li Spagn⎝uol⎠i vien q⎝uel⎠la di
33
Fr⎝anci⎠a torniamo alle 8.

[p. 273] [scan. 315]


1
1645 VIII 9:
Mittwoch. Piovoso, vien da me il P. guardiano de’ Re|colletti,
2
alle 10 vo da’ plenip⎝otentiar⎠ii di Francia, torno alle 12 ½. | vien da me il
3
presid⎝ent⎠e Bellesia, manca⎝n⎠ le l⎝ette⎠re d’ Italia, | il co⎝nte⎠ Penneranda
4
va dal s⎝ig.⎠ Contarini alle 6 ci vo anco io, | e negozio, è stato da me l’
5
offitial d’ Osna⎝m⎠burg p⎝er⎠ la Salm

6
1645 VIII 10:
Donnerstag. Fresco, poi piove, vien da me il segr⎝etar⎠io di
7
Sp⎝agn⎠a | co⎝n⎠ la oblig⎝ation⎠e del co⎝nte⎠ di Penneranda, l’ Acachias col
8
resultato | del Coll⎝egi⎠o de’ Pr⎝incip⎠i, e Stati Imp⎝eria⎠li di Osna⎝m⎠burg
9
mando dal s⎝ig.⎠ Conta|rini; e le copie delle obligat⎝ion⎠i al duca ch⎝e⎠ dà
10
subbito la sua, | e la sera poi al conte, piove a sodo. vien da me il presid⎝en
11
t⎠e | del duca, e collaziona la sua plenipot⎝enz⎠a

12
1645 VIII 11:
Freitag. Segue il fresco, e la pioggia, il giorno vien | da me il
13
s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ di Penneranda circa la disp⎝ens⎠a della nep⎝o⎠te, | col s⎝ig.⎠
14
Saavedra, e s⎝ig.⎠ Brun, segue di piovere, non esco.

15
1645 VIII 12:
Samstag. Pioggia, vien da me il seg⎝retar⎠io co⎝n⎠ l⎝ette⎠ra del
16
s⎝ig.⎠ | conte di Pen⎝neran⎠da e co⎝n⎠ la minuta della plenip⎝otenz⎠a; segue
17
co⎝n⎠ vento, | rimando i libri a m⎝ons.⎠ d’ Osnamburg, et anco al s⎝ig.⎠ Brun
18
i | suoi, co⎝n⎠ la vita del Marlo, e op⎝er⎠a de’ Valemburch, torna da | me il
19
seg⎝retar⎠io e gli firmo la minuta aggiustata

20
1645 VIII 13:
Sonntag. Vien da me l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a circa la
21
soscritt⎝ion⎠e | [ fol. 81’] della quale mando copia pel Bonci al d⎝uca⎠ di
22
Longavilla | pranza da me il P. Moderson, la sera esco fuori di | porta
23
vicina co⎝n⎠ carrozza a sei, piovigina

24
1645 VIII 14:
Montag. Segue di piovere, muto il let|to alla camera nuova, e
25
ci attacco i quadri, si acco|moda lo spasso all’ anticam⎝er⎠a. hieri fu da me il
26
nobile | Holandese di Svolla, fo tener a cresima il fa⎝nciull⎠o d⎝e⎠l mura
27
t⎝or⎠e

28
1645 VIII 15:
Dienstag. Piove, fo la comun⎝ion⎠e in casa, ho l⎝ette⎠re di Roma
29
| de 22 pass⎝at⎠o, nuova del seg⎝retar⎠io d’ Osna⎝m⎠burg del f⎝att⎠o tra’
30
Bavari | e ’l duca d’ Enghien a Norlinga; la sera vo a’ Cappuccini, | dove
31
si sono abboccati m. d’ Avaux, e ’l s⎝ig.⎠ Volmar; io | mando Flaminio da
32
m. d’ Avaux circa il tit⎝ol⎠o d⎝at⎠o, in Vie⎝n⎠na.

33
1645 VIII 16:
Mittwoch. Segue di piovere a lungo, alle 10 vo da | m. d’
34
Avaux fino alle 11 ½ il giorno vien da me il sig. | amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a,

[p. 274] [scan. 316]


1
il presid⎝ent⎠e Francese co’ due libri d⎝e⎠l Ius della | Fr⎝anci⎠a in altre
2
provincie, no⎝n⎠ vien l’ ord⎝inari⎠o d’ Italia

3
1645 VIII 17:
Donnerstag. Segue la pioggia, vien il presid⎝ent⎠e Bellesia, |
4
gli fo dar la risp⎝ost⎠a per Flaminio, ci vien il can⎝onic⎠o ch⎝e⎠ va al
5
Coll⎝egi⎠o | Germanico, e q⎝ues⎠to P. vic⎝ari⎠o ch⎝e⎠ va in visita, il giorno
6
comincio | a accomodar la scala, vien da me il dottor Creps di Bav⎝ier⎠a, |
7
mando dal seg⎝retar⎠io del co⎝nte⎠ di Pennera⎝n⎠da

8
1645 VIII 18:
Freitag. Humido, e poi pioggia, il co⎝nte⎠ di Pen⎝neran⎠da
9
manda la | mem⎝ori⎠a p⎝er⎠ scriver al card⎝inal⎠e Pamfilio, il co⎝nte⎠ Nassau
10
l⎝ette⎠ra pel Cartus⎝ian⎠o | ch⎝e⎠ vuol saltar il claustro, piovigina, la sera mi
11
lavo.

12
1645 VIII 19:
Samstag. Segue la pioggia; fo lavorare alla stalla, | e nel tinello
13
a coperto, vien da me il segr⎝etar⎠io di Spagna, e | collationa con esso me
14
la p⎝rim⎠a plenip⎝otenz⎠a co⎝n⎠ la Fr⎝anci⎠a f⎝att⎠a li 20 ⎝novem⎠bre

15
1645 VIII 20:
Sonntag. Fresco son da me il P. metafisico del Gie|sù coli’
16
altro nobile ch⎝e⎠ va al Collegio Germanico, il | P. Moderson, vo dal d⎝uca⎠
17
Longavilla, poi dal s⎝ig.⎠ Contari|ni ch⎝e⎠ mi mena a S⎝an⎠ Mauritio.

18
1645 VIII 21:
Montag. Piove, è da me l’ ab⎝bat⎠e Carleni lo fo star | a pranzo
19
col P. Moderso⎝n⎠, e amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a p⎝er⎠ veder l’ ecclisse, | ma
20
’l nuvolo impedisce, andia⎝m⎠ da’ Ces⎝are⎠i poi a S⎝an⎠ Mauritio

21
1645 VIII 22:
Dienstag. [ fol. 82]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
Ho le l⎝ette⎠re di Roma de 29 luglo |
22
vien da me nella cam⎝er⎠a nuova il presid⎝ent⎠e Bellesia il | giorno vien da me
23
il P. Alting, io vo a visitare il s⎝ig.⎠ | Brun, e sua consorte, vien da me il
24
m⎝aest⎠ro di casa d⎝e⎠l s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ Nassau

25
1645 VIII 23:
Mittwoch. Piovoso, il giorno vien da me il P. su|perior di
26
q⎝ues⎠ti p⎝adri⎠ Domenicani, il medico Franc⎝es⎠e, il segr⎝etar⎠io | del s⎝ig.⎠
27
co⎝nte⎠ di Penneranda co⎝n⎠ la copia, no⎝n⎠ vengon le l⎝ette⎠re | d’ It⎝ali⎠a
28
de 5 di q⎝ues⎠to mese.

29
1645 VIII 24:
Donnerstag. Piovoso, scrivo l⎝ette⎠re, pranza da me q⎝uest⎠o
30
P. | guardiano, ho la cassetta d’ Amsterda⎝m⎠ con le poesie d⎝e⎠l Filo|mato,
31
e hier l’ altro il Teatro del Blovio, no⎝n⎠ esco di casa.

[p. 275] [scan. 317]


1
1645 VIII 25:
Freitag. Mando la l⎝ette⎠ra al seg⎝retar⎠io Spag⎝nuol⎠o, a
2
parlare a m. di | Avaux, ch⎝e⎠ vien qua a messa co’ colleghi, guardie et⎝c.⎠ |
3
vien da me il suffrag⎝ane⎠o co⎝n⎠ l⎝ette⎠re del Mario, e col catt⎝oli⎠co d’
4
Olanda | di poi il P. Osservante di Amsterda⎝m⎠ esco fuor di p⎝or⎠ta
5
arri|va ’l s⎝ig.⎠ Contarini, e insieme trovia⎝m⎠ de’ fonghi

6
1645 VIII 26:
Samstag. Piove, ho lettere di Spagna de 19 di luglio | vien da
7
me il s⎝ig.⎠ Generini, e vede il Teatro del Blovio, | si fa accomodar la porta
8
dell’ anticamera

9
1645 VIII 27:
Sonntag. Sono a pranzo da me il Cools con l’ altro Ho|andese,
10
il Generini p⎝er⎠ S.E. dalla quale va il resid⎝ent⎠e di | Svetia; alle 3 vo dal
11
s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Savoia, incontro il | s⎝ig.⎠ Servient, vo a S⎝an⎠
12
Mauritio ove è ’l s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a

13
1645 VIII 28:
Montag. Piove, poi fa vento, e si rasserena, vien | da me il
14
giorno il s⎝ig.⎠ don Diego Saavedra; mando a | visitar il s⎝ig.⎠ Brun, e
15
cons⎝or⎠te pel parto della femina di giove|dì passato, si mura a lungo.

16
1645 VIII 29:
Dienstag. Parlo al mission⎝ari⎠o Osserv⎝ant⎠e d’ Amsterda⎝m⎠,
17
ho le | l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a de’ 5 d’ ag⎝os⎠to, e di Sp⎝agn⎠a ch⎝e⎠ è richiamato
18
il co⎝nte⎠ Sirvela il giorno vien da me il s⎝ig.⎠ Brun, mando l⎝ette⎠re di
19
Sp⎝agn⎠a al s⎝ig.⎠ Conta|rini, ch⎝e⎠ poi vien da me, e prima m. de La Chenè,
20
ch⎝e⎠ si | parte per Parigi spedito da’ s⎝ignor⎠i plenip⎝otentiar⎠ii

21
1645 VIII 30:
Mittwoch. Mando la l⎝ette⎠ra a m. de La Chenè, et era |
22
[ fol. 82’] partito alle 5, vien da me il d⎝otto⎠r Creps ch⎝e⎠ va a casa | p⎝er⎠
23
⎝quindici⎠ g⎝ior⎠ni fo ricoprire lo spazzo ad alto.

24
1645 VIII 31:
Donnerstag. Piovoso, alle 11 son da me i plenip⎝otentiar⎠ii
25
Ce|sarei, e ’l s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a fino ad 1 hora doppo | mezzo
26
giorno, la sera vien da me il prep⎝osit⎠o Lans|berg per m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o
27
d’ Osna⎝m⎠burg: a notte tuona

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel, settembre.

28
1645 IX 1:
Freitag. Hiersera fu da me il m⎝aest⎠ro | di casa del s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠
29
di Nassau, stanotte piove, stamatt⎝in⎠a a | 11 vo da’ s⎝ignor⎠i Francesi:
30
vien da me il P. guard⎝ian⎠o de’ Cappuc⎝cin⎠i

31
1645 IX 2:
Samstag. Vento, poi un poco di pioggia si pone il | pavimento
32
alla seconda camera di audienza, il s⎝ig.⎠ | Contar⎝in⎠i va dall’ Oxestern. e

[p. 276] [scan. 318]


1
poi da’ Ces⎝are⎠i, vien da me l’ ab⎝bate⎠ | Carlini, mando dall’ amb⎝asciator⎠e
2
di Ven⎝eti⎠a circa l’ insolenza del suo ser⎝vitor⎠e

3
1645 IX 3:
Sonntag. Hiersera fu da me l’ seg⎝retar⎠io dell’ amb⎝asciator⎠e di
4
Savoia | stamatt⎝in⎠a mando dall’ ab⎝bat⎠e Carlini, torna da me q⎝ue⎠l seg⎝re
5
tar⎠io col | gentilhuomo p⎝ad⎠ron del lacché, rimando dall’ abbate: | vo dal
6
co⎝nte⎠ Penneranda, dove vengo⎝n⎠ m⎝ons.⎠ Bargagna, e il s⎝ig.⎠ | Brun e ve
7
li lasso. Servient convita Oxestern

8
1645 IX 4:
Montag. Fresco, alle 11 vien da me il s⎝ig.⎠ Servien di|ce della
9
pace di Svetia co⎝n⎠ Dania, e ch⎝e⎠ ’l re suo non pre|me circa il Ragotzi, la
10
sera va da lui il s⎝ig.⎠ Contarini, | che poi passa de me, e piove.

11
1645 IX 5:
Dienstag. Vento fresco, ricevo le l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a de 12 ag⎝o
12
s⎠to | della partenza di Sirvela, e ch⎝e⎠ le robbe arrivorno a | Livorno co⎝n⎠
13
la nave, vien da me l’ ab⎝bat⎠e Carlini a lu⎝n⎠|go io non esco di casa, mando
14
a veder m. di Avaux

15
1645 IX 6:
Mittwoch. Vien da me il P. Alting col mission⎝ari⎠o di | Gronin-
16
ga, m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg manda il suo sinodo: vo | dal s⎝ig.⎠
17
Contarini, e andiamo a cercare i fonghi

18
1645 IX 7:
Donnerstag. Buona giornata, si finisce l’ altra porta | in anti
19
c⎝amer⎠a, e si fa la via di lastricato e imbianca la scala

20
1645 IX 8:
Freitag. [ fol. 83]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
Pranza⎝n⎠ da me il P. Alting, P. | Mulma⎝n⎠,
21
e P. mission⎝ari⎠o di Groninga, piove io no⎝n⎠ esco.

22
1645 IX 9:
Samstag. Vien da me m. Ponsò p⎝er⎠ le nuove di Fian|dra: ho
23
l’ ord⎝inar⎠io di R⎝om⎠a de 19 del passato, piovigina, io | non do audienza,
24
e si finisce dagli operarii.

25
1645 IX 10:
Sonntag. Piove, il giorno vien da me il can|cellier di Luxemburg,
26
di poi il duca di Longavilla, | e poi il P. Bened⎝etti⎠no circa i mon⎝aster⎠ii del
27
Wirtemberg.

28
1645 IX 11:
Montag. Sole, il giorno vien da me il baron di Aselan | e poi
29
m⎝ons.⎠ vesc⎝ov⎠o di Osnamburg, voglio ire dal s⎝ig.⎠ Contarini | et era
30
escito di casa; torna il s⎝ig.⎠ Volmar da Osna⎝m⎠burg.

[p. 277] [scan. 319]


1
1645 IX 12:
Dienstag. Hiersera il co⎝nte⎠ Nassau mandò la nuova della | pace
2
col Ragotzi, e ch⎝e⎠ Torstenso⎝n⎠, s’ era levato da Brina; | stamat⎝tin⎠a
3
mando dal s⎝ig.⎠ Volmar, vien da me il comend⎝ator⎠e Merode | due padri
4
Zoccolanti, il presid⎝ent⎠e di Longav⎝ill⎠a p⎝er⎠ passap⎝ort⎠o ⎝etc.⎠ il | s⎝ig.⎠
5
amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, col quale vo al prato.

6
1645 IX 13:
Mittwoch. Sole, vien da me il decano di q⎝ues⎠ta cattedrale a
7
lungo, il giorno il P. Marchant Zoccolante, | la sera esco a spasso, incontro
8
il s⎝ig.⎠ Saavedra | le l⎝ette⎠re d’ Italia di q⎝ues⎠to ord⎝inar⎠io non vengono

9
1645 IX 14:
Donnerstag. Segue buon tempo, il messaggiero arriva | tardi, fo
10
il dispaccio, vien da me ad alto il presid⎝ent⎠e del s⎝ig.⎠ | duca di Longavilla
11
p⎝er⎠ il passap⎝ort⎠o di prima.

12
1645 IX 15:
Freitag. Vento, torna da me il d⎝ett⎠o presid⎝ent⎠e e co⎝n⎠ la
13
nuova | dell’ abbattimento de’ Cesarei co⎝n⎠ gli Sveci; l’ historico | Gotti-
14
fredo a lungo ch⎝e⎠ no⎝n⎠ sp⎝er⎠a pace, il can⎝onic⎠o di Daven|tria, ch⎝e⎠ se
15
ne torna in Olanda

16
1645 IX 16:
Samstag. Vento freddo, vien l’ ord⎝inar⎠io di Roma de 26 |
17
ag⎝os⎠to mando le gazzette al s⎝ig.⎠ Contarini, vien da me m. | Ponsò
18
p⎝er⎠ le nuove, poi li mando q⎝uel⎠le di Ven⎝eti⎠a pel s⎝ig.⎠ duca, | la sera
19
piove, e fa più freddo.

20
1645 IX 17:
Sonntag. Le stigmate Le Stigmate . Vento, e freddo con sole, | [ fol. 83’] il
21
giorno alle 2 vien da me l’ amb⎝asciator⎠e di Savoia, | il Camons tornato
22
da Dusseldorf; visito madama | Servient, e la sera torna poi il marito co⎝n⎠
23
cui parlo

24
1645 IX 18:
Montag. Vengono i corami, si leva ’l tavo|ato alla p⎝rim⎠a
25
cam⎝er⎠a d’ aud⎝ient⎠ia, è da me ’l seg⎝retar⎠io dell’ amb⎝asciator⎠e di
26
Savoia | co⎝n⎠ la plenipot⎝enz⎠a, il g⎝iorn⎠o a 2 hore vo dal s⎝ig.⎠ Saavedra, e
27
poi | da m. d’ Avaux fino a sera.

28
1645 IX 19:
Dienstag. Freddo, ho l⎝ette⎠re di Sp⎝agn⎠a vien da me il P.
29
Marchant | ch⎝e⎠ va a Bruselles, doppo pranzo vo dall’ amb⎝asciator⎠e di
30
Venetia | è stato da me il Croonendal che vien dall’ Aia, e ’l Gie|suito
31
missionario di Groninga.

32
1645 IX 20:
Mittwoch. Vien da me m. Punsò, il decano di | Munster, l’
33
abbate Carleni, mando dal s⎝ig.⎠ Contari|ni poi dal s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ di Penne-

[p. 278] [scan. 320]


1
randa p⎝er⎠ ’l passaporto d⎝e⎠l | cerusico di m. Servient, ho l⎝ette⎠re di Roma
2
de 2 stante, | mando le nuove al s⎝ig.⎠ Contarini

3
1645 IX 21:
Donnerstag. Son da me a pranzo i due Fiammen|ghi, e ’l
4
decano Olandese, mando dal s⎝ig.⎠ Volmar, e | le nuove d’ Anghien, e di
5
Ven⎝eti⎠a al s⎝ig.⎠ Servient

6
1645 IX 22:
Freitag. Vien da me il seg⎝retar⎠io di Spagna, mando il pas|sa
7
p⎝or⎠to pel cerusico a m. Servient, vien da me il consil⎝iari⎠o | dell’ aba
8
d⎝ess⎠a d’ Essen, conte Cratz, ves⎝cov⎠o Osna⎝m⎠burg, e | baron Aselan,
9
ch⎝e⎠ poi van dal Veneto, da cui man|do il Bonci p⎝er⎠ fermar l’ aud⎝ient⎠ia
10
de’ Francesi,

11
1645 IX 23:
Samstag. Alle 10 vo da’ Francesi, e torno doppo le | 12 ove è
12
stato anco l’ amb⎝asciator⎠e Venet⎝ian⎠o, si metton su i co|rami nuovi, il
13
cap⎝itan⎠o Fiorenza parla al mio m⎝aest⎠ro di casa

14
1645 IX 24:
Sonntag. Do audientia al Fiorenza nella camera | [da] pranza
15
di nuovo, il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia col quale vo | alla casa di
16
campagna, tornando incontriamo m⎝ons.⎠ vesc⎝ov⎠o | d’ Osna⎝m⎠burg
17
ch⎝e⎠ vi va a magnare col baron Aselan

18
1645 IX 25:
Montag. Segue bel tempo, vien da me il Generini | e a pranzo il
19
P. Mulman, e Moderson, vo a S⎝an⎠ Mau|ritio ove è ’l s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e
20
di Venetia. sono stati i Cesarei co⎝n⎠ | [ fol. 84]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
gli Stati p⎝er⎠ la proposi
21
t⎝ion⎠e. il seg⎝retar⎠io Bulanger però vie⎝n⎠ | da me. e ferma l’ hora poi va
22
dal s⎝ig.⎠ Contarini

23
1645 IX 26:
Dienstag. Vien da me il Generini, il | m⎝aest⎠ro di casa del co⎝n
24
te⎠ Nassau, il P. guard⎝ian⎠o de’ Cappuccini, | i plenip⎝otentiar⎠ii di Fr⎝anci⎠a,
25
l’ amb⎝asciator⎠e Ven⎝et⎠o col quale vo al pra|to, e la sera a 7 hore dal co⎝nte⎠
26
di Nassau.

27
1645 IX 27:
Mittwoch. Nebbia. hiersera l’ altra venne il Me|semacher.
28
stamatt⎝in⎠a son da me il co⎝nte⎠ Furstenberg, Reche⎝n⎠, | prep⎝osit⎠o di
29
Paderbona, seg⎝retar⎠io di Spagna, cap⎝itan⎠o Fiorenza | parente del s⎝ig.⎠
30
Iac⎝om⎠o La Torre ch⎝e⎠ torna all’ Aia. ho le lettere | di R⎝om⎠a de 9 e di
31
Ven⎝eti⎠a de’ 15 ch⎝e⎠ è p⎝er⎠duta la Canea

[p. 279] [scan. 321]


1
1645 IX 28:
Donnerstag. Piovoso, mando gli avvisi da m. d’ Avaux | egli
2
mi manda la pace tra ’l re di Danimarca, e la regi|na di Svezia, mando dal
3
Volmar, ch⎝e⎠ mi fida le risposte | alle prop⎝osition⎠i de la Fr⎝anci⎠a, e de la
4
Svetia

5
1645 IX 29:
Freitag. Freddo, e pioggia continova, mando le | scritt⎝ur⎠e al
6
s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia, vien da me il conte di | Rechem, mando la
7
l⎝ette⎠ra del clero di Colonia a m. d’ Avaux

8
1645 IX 30:
Samstag. Freddo, il co⎝nte⎠ di Nassau manda a scusare, | e
9
differir l’ hora dalle 10 alle 5 di stasera, m. d’ Avaux | manda p⎝er⎠ le gazzette
10
di Bruselles, si comincia a votare | il fosso; alle 5 vengon i Cesarei, alle 8
11
m. Ponsò p⎝er⎠ le | nuove, e p⎝er⎠ cavar circa la risp⎝ost⎠a de’ Cesarei e de li
12
Stati

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel, ottobre.

13
1645 X 1:
Sonntag. Si stà al fuoco, ordino un sacerd⎝ot⎠e | pranzan da me due
14
padri Giesuiti, gli Stati son da’ Ces⎝are⎠i, | vien da me il plenip⎝otentiari⎠o
15
Cran gionto da Osnamburg: | piove, e tira vento fresco, è stato da me il P.
16
Cappucc⎝in⎠o | che era guard⎝ian⎠o, ch⎝e⎠ va a Colonia

17
1645 X 2:
Montag. Comincio i brodi p⎝er⎠ la purga, vien da me il co⎝nte⎠ |
18
di Ritberg, poi l’ amb⎝asciator⎠e Ven⎝et⎠o, e’ Cesarei alle 10 hore | il
19
giorno alle 2 vien da me il barone d’ Aselan. a 3 | vo da’ Franc⎝es⎠i col
20
Ven⎝et⎠o torno a 6; piove tuttavia

21
1645 X 3:
Dienstag. [ fol. 84’] Piovigina, la sera vo | dal s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e
22
di Venetia, poi unitam⎝ent⎠e andiamo | da’ plenip⎝otentiar⎠ii Cesarei fino
23
alle 6 hore

24
1645 X 4:
Mittwoch. Dico messa in chiesa qui, dove poi | vien il s⎝ig.⎠
25
Servient, il giorno è da me il conte Cra|tz amb⎝asciator⎠e di Magonza col
26
suo compagno, la sera il | duca Longavilla, e suoi colleghi a lungo co’
27
quali leg|go le gazzette di Roma de 16 ⎝settem⎠bre

28
1645 X 5:
Donnerstag. Scrivo l⎝ette⎠re, il giorno vien da me il segretario
29
del s⎝ig.⎠ conte di Penneranda, si finisce | di scavare il fosso fa bel tempo

30
1645 X 6:
Freitag. Fo gra⎝n⎠ dispaccio, vien da me il gentil⎝huom⎠o del |
31
s⎝ig.⎠ duca Longav⎝ill⎠a ch⎝e⎠ va a Treveri, a pranzo il P. Vimplinc | e ’l

[p. 280] [scan. 322]


1
medico; mando dal co⎝nte⎠ Nassau pel passap⎝ort⎠o, ch⎝e⎠ poi ho | e mando
2
al duca co⎝n⎠ racomand⎝ar⎠e gli ec⎝c⎠l⎝esiasti⎠ci p⎝er⎠ le gravezze, | vien da
3
me il seg⎝retar⎠io e ’l conseg⎝lier⎠e del duca di Neoburg, il | s⎝ig.⎠ Contarini
4
co⎝n⎠ cui vo dal co⎝nte⎠ Penneranda ch⎝e⎠ v’ è ’l Brun

5
1645 X 7:
Samstag. Humido, vien da me il segr⎝etar⎠io di m⎝ons.⎠ d’ Os
6
na⎝m⎠|burg, ch⎝e⎠ stà con catarro; tornano il seg⎝retari⎠o e consig⎝lier⎠o |
7
del duca di Neoburg, ci manda il suffraganeo, e mi | scuso; vien da me m.
8
Ponsò a veder se domatt⎝in⎠a vo a la | process⎝ion⎠e, e dico di no p⎝er⎠ la
9
purga.

10
1645 X 8:
Sonntag. I Franc⎝es⎠i vanno alla process⎝ion⎠e poi il duca di |
11
Longav⎝ill⎠a va a Osnamburg, il giorno si scopre ’l sole, | vien da me l’
12
abbate Carleni, poi il Generini fino | alla sera, e gli leggo prose volgari

13
1645 X 9:
Montag. Piglio la medicina in bevanda alle 7. a | 10 opera, mi
14
grava la testa assai, fa bella giornata, la sera alle 4 viene il medico, mira i
15
denti | e lega il 〈 〉 del labbro.

16
1645 X 10:
Dienstag. Mi fo il clistere con nausea alle 8 doppo | le 10 scendo
17
a udir messa, vien da me q⎝ues⎠to P. vicario | [ fol. 85]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
passeggio un poco
18
pel giardino, a 5 vien da me | m. d’ Avaux fino alle 7.

19
1645 X 11:
Mittwoch. Vien da me il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a e |
20
il s⎝ig.⎠ Saavedra, e ’l s⎝ig.⎠ Brun fino alle 12. il giorno | son da me i padri
21
Domenicani, poi il Marselaen | di Bruselles, ho le l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a de’ 23
22
pass⎝at⎠o

23
1645 X 12:
Donnerstag. Vien da me il Punsò col libretto circa lo | stato di
24
Lorena, il medico, il dottor Creps di Ba|viera, il seg⎝retar⎠io di m⎝ons.⎠
25
d’ Osna⎝m⎠burg dal quale mandai

26
1645 X 13:
Freitag. Nebbia spedisco le lettere: a ⎝2⎠ hore | vo dall’ amb⎝ascia
27
tor⎠e di Savoia, e poi da mons. vescovo di | Osnamburg, torna il duca di
28
Longavilla

29
1645 X 14:
Samstag. Nuvolo, alle 10 vo dal conte Cratz, ch⎝e⎠ in|contro
30
doppo il Volmar, e voleva prevenirmi, il gior|no vien da me il P. Mulma⎝n⎠
31
co⎝n⎠ la bolla della preposit⎝ur⎠a | di Bamberga, si stucca la impannata

[p. 281] [scan. 323]


1
1645 X 15:
Sonntag. Segue pranzan da me il P. guard⎝ian⎠o de’ | Cappucc⎝in⎠i,
2
e p⎝ad⎠ri matem⎝atic⎠i del Giesù col horolog di notte | alle 2 vo a visitar il
3
baron Aselan, è stato da | me l’ istorico Gottifredo, la sera vo dal s⎝ig.⎠
4
Contarini

5
1645 X 16:
Montag. Vien da me il segret⎝ar⎠io di m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg |
6
di poi m⎝ons.⎠ arc⎝ivescov⎠o di Cambrai; alle 3 vien da me il sig. | amb⎝ascia
7
tor⎠e di Venetia; poi i plenip⎝otentiar⎠ii Cesarei con la risp⎝ost⎠a de | 25
8
di ⎝settem⎠bre, la quale porto a’ Franc⎝es⎠i, e torno a 8 hore

9
1645 X 17:
Dienstag. Vien da me il s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ di Servient, a pran|zo il P.
10
Fridt, poi il P. guard⎝ian⎠o de’ Cappucc⎝in⎠i vo da’ Cesa|rei, poi dall’
11
amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, poi da Francesi fino a 7.

12
1645 X 18:
Mittwoch. È da me il Generini, il mand⎝at⎠o di m. | La Barda,
13
il P. Francesc⎝an⎠o p⎝er⎠ la Stirum, e conte Velen: vien | da me il seg⎝re
14
tar⎠io di Spagna, entra l’ amb⎝asciator⎠e di Treveri | [ fol. 85’] ho l⎝ette⎠re
15
di R⎝om⎠a de 30 pass⎝at⎠o co⎝n⎠ la voce della vittoria | navale seguita a’
16
4 del d⎝ett⎠o, mando Flaminio al | s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a alle
17
8 hore.

18
1645 X 19:
Donnerstag. Vien da me il seg⎝retar⎠io Prefon|tene, mando però
19
dal s⎝ig.⎠ Contarini; il segr⎝etar⎠io di Fran|cia mi porta il passap⎝ort⎠o p⎝e⎠l
20
co⎝nte⎠ Trautmanstorf, e p⎝er⎠ il ca|vallerizzo del co⎝nte⎠ Penneranda. vien
21
da me il Creps | di Baviera, mando i passap⎝ort⎠i al co⎝nte⎠ Nassau, e Pen
22
n⎝eran⎠da con | rallegrarmi col p⎝rim⎠o del tosone: mando dal Volmar.

23
1645 X 20:
Freitag. Vien da me il decano di Minda mand⎝at⎠o | da m⎝ons.⎠
24
arc⎝ivescov⎠o di Cambrai, il Generino, co⎝n⎠ cui mando il Bon|ci da m. La
25
Barda: e poi dal deputato di Treveri | alle 2 son da me solo i ⎝tre⎠ pleni
26
p⎝otentiar⎠ii di Fr⎝anci⎠a, e poi dal | Ven⎝et⎠o, è da me il seg⎝retar⎠io del
27
co⎝nte⎠ Nassau, e Punsò due volte | ci è stato il P. Fridt a lungo

28
1645 X 21:
Samstag. Humido a 11 hore passa da me il sig. | amb⎝asciator⎠e di
29
Ven⎝eti⎠a al quale havevo scritto hiersera bigl⎝iet⎠to | vien da me il giovine
30
con l⎝ette⎠ra di m⎝ons.⎠ Bagni, la | sera il Bruerio offitial di Treveri a nome
31
del de|putato di Magonza: i Ces⎝are⎠i ha⎝n⎠ visit⎝at⎠o ’l d⎝uca⎠ Longavilla

32
1645 X 22:
Sonntag. Il giorno vo a’ Giesuiti, passeg|gio p⎝er⎠ la libraria,
33
salgo in camera del P. Henri|co matematico vedo gli istrom⎝ent⎠i, e torno
34
alle 6.

[p. 282] [scan. 324]


1
1645 X 23:
Montag. Vien da me m. Punsò circa la visita | del Treverense,
2
il Generini circa q⎝uel⎠la di m. La Barda; | alle 2 vo dal can⎝oni⎠co Els
3
deputato di Treveri; alle 4 | vien da me il seg⎝retar⎠io del sig. duca di Neo-
4
burg, poi | il sig. Brun, a cui do il Filomato.

5
1645 X 24:
Dienstag. Vien da me il gentil⎝huom⎠o del duca Longav⎝ill⎠a |
6
che passa a Parigi; i sig⎝nor⎠i Franc⎝es⎠i visitano il deputa|to di Treveri; io
7
sono alle ⎝2⎠ dal s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia | e poi andiamo insieme a
8
S⎝an⎠ Mauritio, i s⎝ignor⎠i Franc⎝es⎠i ha⎝n⎠no | resa la visita a’ Ces⎝are⎠i vien
9
da me il Prefontene,

10
1645 X 25:
Mittwoch. [ fol. 86]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
Torna da me il seg⎝retar⎠io Prefontene | il
11
giorno l’ abbate Carleni, esco fuor di porta de Giu|dei in carrozza a ⎝sei⎠
12
entro in q⎝uel⎠la del s⎝ig.⎠ Contarini torno a 5.

13
1645 X 26:
Donnerstag. Pranzo a refettorio di q⎝ues⎠ti padri, vi|en da me il
14
P. Fridt, il Creps di Baviera: i | Cesarei, et amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a,
15
mando il Bonci a | 7 hore da m. di Avaux:

16
1645 X 27:
Freitag. Nuvolo, alle 12 vien da me il s⎝ig.⎠ Ser|vient circa il
17
tit⎝ol⎠o pel duca, e l’ ab⎝bat⎠e de La Riviera ma | però in segreto; alle 2 son
18
da me i deput⎝at⎠i di Treveri

19
1645 X 28:
Samstag. Vien da me il seg⎝retar⎠io Bulanger circa | l’ Ersa⎝n⎠,
20
e poi parla del titolo, il medico, ch⎝e⎠ rimetto | a domatt⎝in⎠a, il co⎝nte⎠
21
Penneranda co⎝n⎠ la plenip⎝otenz⎠a e’ suoi colleghi

22
1645 X 29:
Sonntag. Vien da me l’ Ogierio, a pranzo il medico, | ch⎝e⎠ p⎝er⎠
23
parte di m. d’ Avaux mi parla pel titolo d’ Altezza, | esco fuor di porta de’
24
Sabbioni in car⎝rozz⎠a a ⎝sei⎠ vedo da lon|tano le carrozze de’ Spag⎝nuol⎠i
25
piovigina.

26
1645 X 30:
Montag. Alle 10 passa da me il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia; |
27
mandiamo il Bonci, e Generini dal s⎝ig.⎠ duca, parlano al seg⎝retar⎠io |
28
il quale alle 3 mi porta la plenip⎝otenz⎠a, e parla al solito poi | passa dal s⎝ig.⎠
29
Contarini, e lo trova dagli Hassi.

30
1645 X 31:
Dienstag. Torbido, vien da me il Generini, il segr⎝etar⎠io del |
31
s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ di Nassau, il Prefontaine, il Bulanger col passap⎝ort⎠o |

[p. 283] [scan. 325]


1
Hassico pel Trautma⎝n⎠storf, ch⎝e⎠ mando al co⎝nte⎠ Nassau: alle | 4 vien
2
da me il s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i compra pitture, confrontia⎝m⎠ le plenip⎝otenz⎠e

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel, novembre.

3
1645 XI 1:
Mittwoch. Humido, fo la comun⎝ion⎠e in capp⎝el⎠la | alle 2 vien
4
da me il co⎝nte⎠ di Nassau; i ⎝tre⎠ Franc⎝es⎠i sono in | chiesa alla predica, e
5
mattutino

6
1645 XI 2:
Donnerstag. Vien da me il seg⎝retar⎠io del co⎝nte⎠ di Nassau, il |
7
Generini, co⎝n⎠ cui mando il Bonci, e van dal duca e gli | [ fol. 86’] danno il
8
titolo, alle 2 vien da me il Creps di Baviera

9
1645 XI 3:
Freitag. È da me ’l seg⎝retar⎠io di Sp⎝agn⎠a p⎝er⎠ la dispensa d⎝e⎠l |
10
conte matrim⎝onia⎠le, il presid⎝ent⎠e di Fr⎝ancia⎠ co⎝n⎠ risp⎝ost⎠a ch⎝e⎠ p⎝er⎠
11
q⎝ues⎠ta ⎝settima⎠na so⎝n⎠ occupati, | il s⎝ig.⎠ Contarini a 11; mandia⎝m⎠ dal
12
duca, pranzava; ci ri|torna⎝n⎠ poco doppo, era escito, tornan a sera, e
13
parla⎝n⎠ a tutti | ⎝tre⎠ in casa d’ Avaux, poi porta⎝n⎠ la plen⎝ipotenz⎠a anco
14
a Pen⎝neran⎠da son ito | a spasso a ⎝sei⎠ col s⎝ig.⎠ Contarini, è stato da me il
15
Franc⎝es⎠e stato dall|’ elett⎝or⎠e di Treveri, il decano di m⎝ons.⎠ Bargagni

16
1645 XI 4:
Samstag. È da me ’l Bruerio con l’ informat⎝ion⎠i, il presi|d⎝ent⎠e
17
di Fr⎝anci⎠a co⎝n⎠ l⎝ette⎠ra pel Turena, ch⎝e⎠ mando al Ven⎝et⎠o, e co⎝nte⎠
18
Nassau | pel m⎝aest⎠ro di casa, e pel Generini, ch⎝e⎠ la sera è da me a lungo

19
1645 XI 5:
Sonntag. A 11 vuol venir il s⎝ig.⎠ Servient, lo rimet|to alle 5; parlo
20
al medico di ciò, i Ces⎝are⎠i rimetto a domatt⎝in⎠a | alle 10 vo fuor di porta,
21
vien da me l’ abb⎝at⎠e Carleni, | poi il s⎝ig.⎠ Servient fino a 7½

22
1645 XI 6:
Montag. A 10 hore son da me i Cesarei, e l’ amb⎝asciator⎠e di |
23
Ven⎝eti⎠a, ch⎝e⎠ torna da me alle 2; quando il seg⎝retar⎠io di Sp⎝agn⎠a |
24
riporta la plenip⎝otenz⎠a del duca; vo con esso fuori, la | sera è da me il
25
seg⎝retar⎠io di m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg, il Bulanger, e | Prefontene per
26
l’ inganno del titolo.

27
1645 XI 7:
Dienstag. Dà neve. il pittore ritocca il ritratto, è da | me il P.
28
guard⎝ian⎠o de’ Cappucc⎝in⎠i il seg⎝retar⎠io del s⎝ig.⎠ don Diego, | il s⎝ig.⎠
29
amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a con l⎝ette⎠re dell’ amb⎝asciator⎠e Nani

30
1645 XI 8:
Mittwoch. Segue è da me il P. Bonavent⎝ur⎠a Conve⎝n⎠t⎝ual⎠e |
31
di Liegi, il P. Giesuita p⎝er⎠ Lingen; il ⎝terz⎠o deput⎝at⎠o di Tre|veri con
32
l⎝ette⎠re, e inform⎝ation⎠i di S.Em. mando a veder l’ ab⎝bat⎠e Carlini

[p. 284] [scan. 326]


1
1645 XI 9:
Donnerstag. Son da me a 10 hore il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Vene|
2
tia, i sig⎝nor⎠i Cesarei p⎝er⎠ neg⎝oti⎠o il giorno il Creps Bavaro

3
1645 XI 10:
Freitag. Humido, vien da me il s⎝ig.⎠ Contarini, ma⎝n⎠|do dal
4
Volmar, è da me San Niccolas, il segr⎝etar⎠io dell’ amb⎝asciator⎠e | di Savoia,
5
il medico, i figli del co⎝nte⎠ di Nassau, il suo | seg⎝retar⎠io, il Bonci, e
6
Generini van dal duca, poi il Bonci io | mando dal Volmar; viene il Latre.

7
1645 XI 11:
Samstag. [ fol. 87]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
Mando il passap⎝ort⎠o p⎝er⎠ l’ 〈Antoniel|li〉
8
al duca, piove, vien da me il P. Wimpling

9
1645 XI 12:
Sonntag. Passa da me a 11 il s⎝ig.⎠ Contarini, vien a | pranzo il
10
P. matem⎝ati⎠co, poi il co⎝nte⎠ di Nassau, poi il s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i | col quale
11
vo dal s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ Penneranda, si p⎝er⎠se Hulst li 5.

12
1645 XI 13:
Montag. Piove, è da me q⎝ues⎠to P. guard⎝ian⎠o, e ’l P. Bona
13
vent⎝ur⎠a | da Liegi, San Niccolas, il Cools, m. d’ Avaux ha male

14
1645 XI 14:
Dienstag. Nevica, a 11 passa da me il s⎝ig.⎠ Contarini, | ci vien
15
il s⎝ig.⎠ don Diego, il P. Vimplinc, il Bonci, e Ge|nerini ferma⎝n⎠ l’ hora
16
col duca p⎝er⎠ domani a 11 ho⎝re⎠

17
1645 XI 15:
Mittwoch. Vo dal s⎝ig.⎠ Contarini, e poi con esso dal du|ca, e
18
suoi colleghi a 11 hore: alle 3 vien da me l’ amb⎝asciator⎠e | di Savoia, il
19
deputato del vesc⎝ov⎠o di Bamberga

20
1645 XI 16:
Donnerstag. Nuvolo, ci manda m⎝ons.⎠ arc⎝ivescov⎠o di Cam-
21
brai, e il | dottor Creps, mi scuso p⎝er⎠ il dispaccio lungo. è q⎝u⎠i il Salvio

22
1645 XI 17:
Freitag. Pranzan da me q⎝ues⎠ti padri Bonavent⎝ur⎠a e guard⎝i
23
an⎠o | Convent⎝ual⎠i, vien da me il s⎝ig.⎠ Brun, vo fuori a 6 incon|tro l’
24
amb⎝asciator⎠e di Savoia, vedo q⎝ue⎠l di Baviera, e ’l duca de | Longav⎝ill⎠a,
25
e Servient e saluto di lontano. è da me ’l Generini

26
1645 XI 18:
Samstag. Freddo, il giorno è da me q⎝ues⎠to P. guard⎝ian⎠o, il
27
P. Cap|puccino p⎝er⎠ la Billradt, il P. Benedettino, l’ amb⎝asciator⎠e di
28
Ven⎝eti⎠a | e i plenip⎝otentiari⎠i Cesarei, q⎝uel⎠lo ha visit⎝at⎠o il Salvius,
29
torna m⎝ons.⎠ | ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg p⎝er⎠ ’l congresso di domatt⎝in⎠a
30
a’ Capp⎝ucci⎠ni

[p. 285] [scan. 327]


1
1645 XI 19:
Sonntag. Pranza da me il P. guard⎝ian⎠o di Colonia Con|ven
2
tuale; vien da me il nep⎝ot⎠e di m. d’ Avaux, l’ | ab⎝bat⎠e Carleni, co⎝nte⎠
3
Penneranda, seg⎝retar⎠io di m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠ |burg; co⎝nte⎠
4
Nassau di sera.

5
1645 XI 20:
Montag. Alle 10 son col P. Bonavent⎝ur⎠a p⎝er⎠ le liti de | p⎝ad⎠ri
6
Vallis Scolors, a 11 è da me ’l s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a

7
1645 XI 21:
Dienstag. È piovuto a sodo, il giorno poi non esco, | vien da me
8
a sera il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia

9
1645 XI 22:
Mittwoch. [ fol. 87’] Vien da me ’l s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e | di
10
Ven⎝eti⎠a con esso vo dal s⎝ig.⎠ conte Penneranda: a 6 | son qui poi i sig⎝nor⎠i
11
Ces⎝are⎠i ho l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a de 4 st⎝ant⎠e

12
1645 XI 23:
Donnerstag. È da me ’l seg⎝retar⎠io del s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego
13
co⎝n⎠ l⎝ette⎠ra d⎝e⎠l Ridolfi. | piove, vien da me il deput⎝a⎠to di Baviera Creps.

14
1645 XI 24:
Freitag. Vento, e acqua a 12 è da me ’l s⎝ig.⎠ Contarini | a 3 vo
15
dal duca ove è ’l s⎝ig.⎠ Cont⎝ari⎠ni et i s⎝ignor⎠i d’ Avaux e Ser|vient (è stato
16
da me Punsò) torno alle 6.

17
1645 XI 25:
Samstag. Mando il Bonci dal co⎝nte⎠ Penn⎝eran⎠da, nevica, vien |
18
da me il medico p⎝er⎠ m. d’ Avaux, Girol⎝am⎠o esce senza lic⎝en⎠za

19
1645 XI 26:
Sonntag. Mad⎝am⎠a Servient fa ’l maschio, mando a | rallegrarmi,
20
fo una girata in carr⎝ozz⎠a a ⎝sei⎠, a 3 hore vo | da’ Cesarei, a 5 il Volmar
21
rende visita al d⎝uc⎠a di Long⎝avill⎠a

22
1645 XI 27:
Montag. Piove a sodo, vien da me il co⎝nte⎠ di Nassau | l’
23
arc⎝ivescov⎠o di Cambrai a 12 hore: il ⎝quart⎠o deput⎝at⎠o di Treveri, | m.
24
di Avaux fino a notte.

25
1645 XI 28:
Dienstag. Vien da me m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg, l’
26
amb⎝asciator⎠e | di Ven⎝eti⎠a, m. Punsò, vo alle 2 da m. Servient, poi dal |
27
s⎝ig.⎠ Contarini, alle 5 son da me i Bavari.

28
1645 XI 29:
Mittwoch. Pranza da me ’l P. Bonavent⎝ur⎠a Conv⎝entua⎠le da
29
Lie|gi, vien da me il co⎝nte⎠ di Penn⎝eran⎠da, riceve l’ avviso | ch⎝e⎠ è

[p. 286] [scan. 328]


1
entr⎝at⎠o il co⎝nte⎠ Trautmenst⎝orf⎠, sopravviene il s⎝ig.⎠ Brun | mando dal
2
s⎝ig.⎠ Contarini, e a dar il benvenuto al s⎝ig.⎠ | conte di Trautmenstorf in
3
casa del co⎝nte⎠ di Nassau

4
1645 XI 30:
Donnerstag. Li Spag⎝nuol⎠i visita⎝n⎠ Trautmenstorf, hier|sera
5
lo visitò m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠b⎝urg⎠ ch⎝e⎠ hoggi è ito poi da | m.
6
Servient. il Volmar manda da me ⎝due⎠ volte | circa ’l visitar Trautme⎝ns
7
torf⎠, e ’l tit⎝ol⎠o ch⎝e⎠ egli darà al duca

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel, dicembre.

8
1645 XII 1:
Freitag. Alle 11 è da me l’ amb⎝asciator⎠e di | Ven⎝eti⎠a, il
9
mand⎝at⎠o del Volmar, m. Servient; a 3 vo dal | s⎝ig.⎠ Contarini, a 4 siamo
10
insieme dal co⎝nte⎠ Trautme⎝n⎠storff

11
1645 XII 2:
Samstag. [ fol. 88]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
Francesi visita⎝n⎠ Trautmenstorf, ⎝io⎠ |
12
scrivo all’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a si parte il P. guard⎝ian⎠o di Col⎝oni⎠a
13
de Min⎝orit⎠i | il co⎝nte⎠ Trautmenst⎝orf⎠ rende la visita a plenipot ⎝ent⎠iarii
14
di | Spagna. la sera nevica, ma non si attacca

15
1645 XII 3:
Sonntag. Mando Flaminio da m. d’ Avaux a 1 hora | vien da me il
16
segr⎝etar⎠io di m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠b⎝urg⎠ circa ’l revers⎝al⎠e per | Magde-
17
burg; a 3 il co⎝nte⎠ di Trautmenstorf, e poco prima il | s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e
18
di Ven⎝eti⎠a invitatovi da q⎝uel⎠lo poi il presid⎝ent⎠e p⎝er⎠ par|te de’
19
Franc⎝es⎠i, ch⎝e⎠ ricevera⎝nno⎠ la visita d⎝e⎠l co⎝nte⎠ doppo me.

20
1645 XII 4:
Montag. È da me il cappell⎝an⎠o di m⎝ons.⎠ arc⎝ivescov⎠o di
21
Cambrai | che hieri andò verso Bolduc p⎝er⎠ neg⎝ot⎠ii di q⎝uel⎠la chiesa,
22
pra⎝n⎠|za da me ’l medico di m. d’ Avaux, p⎝er⎠ cui gli do ambasc⎝iat⎠a |
23
sento il P. Bonavent[ura], visito il s⎝ig.⎠ Brun, e sua mogle.

24
1645 XII 5:
Dienstag. La mattina vien da me il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di
25
Venetia, e | legge lo sp⎝acci⎠o di Fr⎝anci⎠a de 25 e la scritt⎝ur⎠a letta dal
26
cancell⎝ier⎠e | a m⎝ons.⎠ Bagni circa il card⎝inal⎠e Ant⎝oni⎠o Barb⎝erin⎠o,
27
il giorno vi|en da me il s⎝ig.⎠ abbate Carleni.

28
1645 XII 6:
Mittwoch. Freddo vien da me il paroco di Nuis co⎝n⎠ | la
29
spedit⎝ion⎠e, hieri m. Servient andò ad Osna⎝m⎠burg. hoggi | il P. Mulma⎝n⎠
30
vien da me, di poi il s⎝ig.⎠ Volmar, e l’ | amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, la
31
plenip⎝otenz⎠a di Trautmen⎝storf⎠ discorda.

[p. 287] [scan. 329]


1
1645 XII 7:
Donnerstag. Hiersera venner tardi le l⎝ette⎠re, stamattina |
2
pranza da 〈me〉 il P. Bonavent⎝ur⎠a da Liegi, e lo licentio. | il seg⎝retar⎠io
3
di m⎝ons.⎠ d’ Osna⎝m⎠b⎝urg⎠ avvisa la resol⎝ution⎠e degli Stati: a | 3 vien
4
da me il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, e ’l s⎝ig.⎠ Volmar. di | poi il
5
d⎝otto⎠r Creps di Baviera

6
1645 XII 8:
Freitag. È messa un poca di neve, mando dal s⎝ig.⎠ amb⎝ascia
7
tore⎠ | di Venetia; m. d’ Avaux hieri fu a lungo col s⎝ig.⎠ Volmar | a’
8
Cappucc⎝in⎠i: hoggi fo licentiar il Mesemacher, alle 3 | vo dal duca di
9
Long⎝avill⎠a, ove è m. d’ Avaux, e vien il Contar⎝in⎠i | ci vedo m. di Avo-
10
gurd, ci tratteniamo fino a | ⎝5⎠ bore circa la rep⎝li⎠ca da dar, e ’l pass⎝a
11
por⎠to di Lor⎝en⎠a

12
1645 XII 9:
Samstag. [ fol. 88’] Mette un poca di neve, | poi cessa per il
13
freddo, mando le l⎝ette⎠re di Sp⎝agn⎠a a legg⎝er⎠e | all’ amb⎝asciator⎠e di
14
Ven⎝eti⎠a il quale manda da me il Generi|ni la sera, ci vien il co⎝nte⎠ di
15
Nassau.

16
1645 XII 10:
Sonntag. Ghiacciato buono e sole, pranza da me | il P. Mulma⎝n⎠
17
e P. Moderson, esco in camp⎝agn⎠a vedo la carrozza | dell’ amb⎝asciator⎠e
18
di Savoia, incontro il co⎝nte⎠ Pen⎝neran⎠da e fermo; vie⎝n⎠ | da me il s⎝ig.⎠
19
Promontorio; l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia, e | il s⎝ig.⎠ Volmar fino alle 5 e ½

20
1645 XII 11:
Montag. Cresce il ghiaccio parlo al mand⎝at⎠o del co⎝nte⎠ |
21
Trautm⎝anstorf⎠, vien da me ’l giorno Prefontene, poi tutti | a ⎝tre⎠ i
22
Cesarei, e v’ era l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a fino alle 4: | il s⎝ig.⎠ Servient
23
torna d’ Osnamburg.

24
1645 XII 12:
Dienstag. Segue ghiaccio, mando dal Ven⎝et⎠o p⎝er⎠ ir da’ |
25
Fr⎝ances⎠i, dal co⎝nte⎠ Pen⎝neran⎠da pel passap⎝ort⎠o d’ Avogurd, ap⎝er⎠tura
26
mancata | di m⎝ons.⎠ Bagni, ripresa di Mardic; alle 3 vo dall’ amb⎝asciator⎠e
27
di | Ven⎝eti⎠a poi co⎝n⎠ esso da’ Fr⎝ances⎠i, fino alle 6 ½

28
1645 XII 13:
Mittwoch. Nuvolo, vien da me il Generini, il pre|sid⎝ent⎠e del
29
duca; a pranzo q⎝ues⎠to P. guard⎝ian⎠o; alle 3 l’amb⎝asciator⎠e di | Venetia,
30
poi tutti a ⎝tre⎠ i Fr⎝ances⎠i, ch⎝e⎠ poi va⎝n⎠ con Rosenan | dal s⎝ig.⎠ Conta
31
r⎝in⎠i, e poi egli et io siam’ dal co⎝nte⎠ Trautme⎝n⎠|storf alle 5 hore ho le
32
l⎝ette⎠re de 25 pass⎝at⎠o

33
1645 XII 14:
Donnerstag. Segue, il co⎝nte⎠ di Trautmenstorf va ad Os|nam-
34
burg, viene a me il Generini con l’ op⎝er⎠a del Ar|goli, il giorno mi scuso
35
col Creps di Baviera.

[p. 288] [scan. 330]


1
1645 XII 15:
Freitag. Fo gra⎝n⎠ dispaccio, ci vien il presid⎝ent⎠e del | duca,
2
mi scuso p⎝er⎠ le l⎝ette⎠re. il giorno a 3 hore son da me | il s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i,
3
e i s⎝ignor⎠i plenip⎝otentiar⎠ii di Francia, circa le q⎝ue⎠re|le del Briganza
4
ristretto in Milano.

5
1645 XII 16:
Samstag. Vien da me l’ Acachias p⎝er⎠ la Stiru⎝m⎠ e pr⎝incip⎠e |
6
d’ Orange; ci manda il co⎝nte⎠ Gratz, mi scuso vengon | [ fol. 89]

Oben, als Kolumnentitel, 1645.
da me i
7
deput⎝at⎠i di Baviera, il monaco Benedettino | l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝e
8
ti⎠a col quale vo da’ sig⎝nor⎠i Spagnoli, e | poi da’ Ces⎝are⎠i circa il Brigan-
9
za, e reg⎝in⎠a di Poll⎝oni⎠a

10
1645 XII 17:
Sonntag. Humido, è da me ’l Bruerio off⎝iti⎠al di Treveri |
11
m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg, a pranzo ’l P. Moderson, mando da |
12
mad⎝am⎠a Servient; a 3 vo dall’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, e con esso |
13
alle 4 da’ Francesi, e torniamo a ⎝7⎠. si

Ab hier offenbar nachträglich eingefügt.
levan da

Über der Zeile.
Osna⎝m⎠b⎝urg⎠

Über der Zeile.
i pali
14
⎝etc.⎠

15
1645 XII 18:
Montag. Piove, mando da d’ Avaux, e dal d⎝uca⎠ si scusano |
16
pel corr⎝ier⎠o ch⎝e⎠ rispediscono, vien da me il consegl⎝ier⎠o Isla, il s⎝ig.⎠
17
Brun; alle 4 vo dal | s⎝ig.⎠ Saavedra, nevica.

18
1645 XII 19:
Dienstag. Vien da me il presid⎝ent⎠e del d⎝uca⎠ di Longavilla, |
19
dal quale vo a ⎝2⎠ ho⎝re⎠, alle 4 vi lasso i suoi colleghi | e vo dal s⎝ig.⎠ am
20
b⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a fino alle 6.

21
1645 XII 20:
Mittwoch. La sera vien da me ’l amb⎝asciator⎠e di Venetia |
22
et i s⎝ignor⎠i plenip⎝otentiar⎠ii Cesarei Nassau, e Volmar, il s⎝ig.⎠ amb⎝ascia
23
tor⎠e et | io leggiamo le l⎝ette⎠re de 2 di q⎝uest⎠o mese di Roma

24
1645 XII 21:
Donnerstag. Il presid⎝ent⎠e del duca chiede passap⎝ort⎠o p⎝er⎠
25
150 | botte di vino, onde mando ’l Bonci dal co⎝nte⎠ Penneranda, | il giorno
26
vien da me il d⎝otto⎠r Creps di Baviera

27
1645 XII 22:
Freitag. Nevica, mi gira la testa, vien da me | il cancellier di
28
Magonza arrivato di fresco, mi pongo a | letto ordino pel passap⎝ort⎠o
29
del vino del duca col co⎝nte⎠ Pen⎝neran⎠da

30
1645 XII 23:
Samstag. Neve, odo la messa, alle 10 vien da me il | s⎝ig.⎠
31
amb⎝asciator⎠e di Venetia, poi i Cesarei, doppo pranzo il decano | di
32
Munster, e ’l P. Benedettino mi rimetto in letto.

[p. 289] [scan. 331]


1
1645 XII 24:
Sonntag. Freddo, pranza da me il P. Moderson, e | ⎝second⎠o
2
P. Mulma⎝n⎠, e ’l medico, di poi vien da me l’ abbate | Carleni, ch⎝e⎠ ha
3
pranzato hieri con m. Servient. i Cesarei | manda⎝n⎠ a dirmi ch⎝e⎠ l’ Oxe-
4
stern posdomani sarebbe qua

5
1645 XII 25:
Montag. [ fol. 89’] Natale. Fo la comun⎝ion⎠e in capp⎝ell⎠a,
6
ove la | fa poi l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, il duca stanotte è st⎝at⎠o in
7
chiesa, sta|matt⎝in⎠a m. d’ Avaux, hoggi è da me ’l co⎝nte⎠ Pen⎝neran⎠da col
8
s⎝ig.⎠ Saavedra | s⎝ig.⎠ Brun: e poco prima il Promontorio.

9
1645 XII 26:
Dienstag. Son da me i deputati di Colonia, l’ | amb⎝asciator⎠e
10
di Venetia, i due nepoti di m. d’ Avaux, il s⎝ig.⎠ | duca di Longav⎝ill⎠a,
11
s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Savoia visito la sig⎝nor⎠a con|tessa di Servient, ov’ è
12
S⎝an⎠ Rome⎝n⎠, il marito è da m⎝ons.⎠ d’ Osnaburg

13
1645 XII 27:
Mittwoch. Segue maggior ghiaccio vo a 10 hore dal | duca di
14
Longav⎝ill⎠a fino a 12 ½ il giorno da li Spagn⎝uol⎠i fino | alle 5. m⎝ons.⎠ d’
15
Osna⎝m⎠burg è stato qui sino a 9. poi se n’ è ito | e manda a farmene scusa,
16
vengo⎝n⎠ gli altri corami.

17
1645 XII 28:
Donnerstag. Mando a dar parte del card⎝inal⎠e Farnese | al co⎝nte⎠
18
di Nassau, d⎝uca⎠ di Longav⎝ill⎠a, e la sera al co⎝nte⎠ di | Penneranda, vien
19
da me il d⎝otto⎠r Creps, e ’l seg⎝reta⎠rio del | s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Savoia

20
1645 XII 29:
Freitag. Spedisco lo spaccio tardi: a ⎝2⎠ vien | da me il sig. di
21
Servient, visito poi la sig⎝nor⎠a amb⎝asciatri⎠ce di | Baviera col marito, il
22
s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia, alle 6 m⎝ons.⎠ | vesc⎝ov⎠o di Osnamburg,
23
e torno a 7.

24
1645 XII 30:
Samstag. Vien da me m. Punsò p⎝er⎠ un passap⎝ort⎠o d⎝e⎠l
25
co⎝nte⎠ | di Pen⎝neran⎠da, dal quale mando ’l Bonci; mando dall’ amb⎝ascia
26
tor⎠e | di Venetia, e dagli elett⎝oral⎠i a dar la nuova dell’ assolut⎝ion⎠e | del
27
duca Carlo di Lorena: il s⎝ig.⎠ Contarini visita la Servient | passa da me, e
28
andiamo dal co⎝nte⎠ di Nassau, dal quale sono sta|ti i Fra⎝n⎠cesi, e loro dall’
29
Oxestern, come anco li Spagn⎝uol⎠i

30
1645 XII 31:
Sonntag. Hiersera fu da me ’l segr⎝etar⎠io del co⎝nte⎠ Pen⎝ne
31
ran⎠da | col passap⎝ort⎠o, ch⎝e⎠ mandai al si⎝g.⎠ Servient, stamattina nevica, i
32
il duca convita l’ Oxestern, alle ⎝2⎠ visito l’ | amb⎝asciator⎠e di Savoia, s|
33
dice della morte del re di Pollonia

Folgende beide Zeilen je ein Querstrich.

[p. 290] [scan. 332]


1
1646 I 1:
Montag. [ fol. 90]

Oben, als Kolumnentitel, 1646.
Segue gra⎝n⎠ freddo, a 10 è da me m⎝ons.⎠ | arc⎝i
2
vescov⎠o di Cambrai, l’ abb⎝at⎠e Carleni, mando da la s⎝ignor⎠a Brun | e poi
3
dal s⎝ig.⎠ Servient p⎝er⎠ far visite, e no⎝n⎠ ho incontro.

4
1646 I 2:
Dienstag. Maggior ghiaccio, son da me i sig⎝nor⎠i Bavari | il s⎝ig.⎠
5
Ant⎝oni⎠o Brun, il P. rett⎝or⎠e de’ Gies⎝uit⎠i, mando l’ avvisi di | Sp⎝agn⎠a
6
al s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i, e poi al s⎝ig.⎠ Saavedra, Oxestern se ne va.

7
1646 I 3:
Mittwoch. Segue, alle 11 vien da me ’l s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di
8
Ven⎝eti⎠a, | poco prima il P. dell’ Orat⎝ori⎠o confessione d⎝i⎠ m. di Servient,
9
a | ⎝2⎠ visito m. Servient, e li do un Filomato,

10
1646 I 4:
Donnerstag. Vien da me il P. provinc⎝ial⎠e presente, e passato
11
de|gli Zoccolanti, il P. guard⎝ian⎠o de’ Cappuc⎝cin⎠i, medico, e a pran|zo
12
il P. Mulma⎝n⎠, e P. matem⎝ati⎠co vengon carri della reg⎝in⎠a di Pollo|nia
13
dalla Fiandra, e se ne partono poi doppo.

14
1646 I 5:
Freitag. Mette altra neve, spedisco lo spaccio, il gior|no alle 2 vo
15
da m. d’ Avaux, alle 4 torno, e vien | da me il co⎝nte⎠ Cratz, e cancell⎝ier⎠e
16
di Magonza, poi il | segretario Bulangero circa il negotiar di posdomani.

17
1646 I 6:
Samstag. Il Bulanger ferma l’ hora di domani alle 4 | poi vien il
18
s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a mando dal Linschirche⎝n⎠ p⎝er⎠ ’l fat|to
19
di S⎝an⎠ Gerione in Colonia, la sera torna da me il s⎝ig.⎠ Con|tarini ch⎝e⎠ è
20
stato a lungo co’ Francesi

21
1646 I 7:
Sonntag. Scema il freddo, pranza⎝n⎠ da me i D⎝ome⎠nicani, | vien
22
il Bulanger, poi alle 2 il s⎝ig.⎠ duca e’ suoi colleghi: | che vanno dal s⎝ig.⎠
23
Contarini, e tornan poi da me, sic|come anco egli alle 8. e se ne vanno alle
24
10. prima è stato | da me il seg⎝retar⎠io di Osnamb⎝urg⎠ mi duole la testa

25
1646 I 8:
Montag. Sto a letto fino alle 10. odo messa, pranzo co’ p⎝ad⎠ri |
26
Zoccolanti, e col medico, vien da me ’l Romero con i | candel⎝abr⎠i dell’
27
ab⎝bat⎠e di Fulda, il deput⎝at⎠o, e cancellier di | Treveri, il deput⎝at⎠o di
28
Bamberga, e d’ Erbipoli

29
1646 I 9:
Dienstag. Son da me il deca⎝n⎠o de S⎝anti⎠ Ap⎝ostol⎠i e ’l Mochol
30
p⎝er⎠ | [ fol. 90’] il clero di Colonia, ’l s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a,
31
mandia⎝m⎠ la nota | al duca lat⎝in⎠a, e volg⎝ar⎠e p⎝er⎠ché l’emendi, mette
32
altra neve. | torna da me il decano de S⎝anti⎠ Ap⎝osto⎠li di Col⎝oni⎠a

[p. 291] [scan. 333]


1
1646 I 10:
Mittwoch. Più neve, è da me il cappell⎝an⎠o | delle Tertiarie, i
2
deput⎝at⎠i di Col⎝oni⎠a circa S⎝an⎠ Gerione; il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e | di Vene-
3
tia, il m⎝aest⎠ro di casa del co⎝nte⎠ Nassau, vengo⎝n⎠ le l⎝ette⎠re | di Fiandra,
4
e di Francia, ma no⎝n⎠ gia q⎝uel⎠le d’ Italia

5
1646 I 11:
Donnerstag. Si alza altra neve; vengon le l⎝ette⎠re di | Italia a
6
mezzogiorno date li 23 del mese passato; en|trano a sera i deputati di
7
Olanda, vien da me il Creps | di Baviera, il seg⎝retar⎠io Bulangero con
8
la repl⎝ic⎠a latina | di poi il Cunet, e ’l seg⎝retar⎠io del vesc⎝ov⎠o d’ Osnam-
9
burg, e di | nuovo il segretario Bulanger.

10
1646 I 12:
Freitag. Segue, alle 11 vien da me l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a |
11
e poi i Cesarei co⎝n⎠ la plenip⎝otenz⎠a rifatta del co⎝nte⎠ Trautm⎝anstorff⎠
12
alle 3 | vo dal s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, et insieme passia⎝m⎠ dal duca |
13
di Longavilla: è da me il Firstemberg p⎝er⎠ i Metternic | il seg⎝retar⎠io d’
14
Osna⎝m⎠burg circa il tardar de’ Fr⎝ance⎠si

15
1646 I 13:
Samstag. Hiersera fu qui un de deput⎝at⎠i d’ Olan|da; stamatt⎝in⎠a
16
fa più freddo, mando da m. d’ Avaux ch⎝e⎠ | è a letto; alle 10 vo da’ Cesarei,
17
torno col s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a | i Franc⎝es⎠i visita⎝n⎠ gli
18
Olandesi co⎝n⎠ corteggio, son da me i de|put⎝at⎠i del clero di Col⎝oni⎠a, l’
19
amb⎝asciato⎠re di Ven⎝eti⎠a con cui vo da li Sp⎝agnuol⎠i | tornia⎝m⎠o, è da
20
noi il seg⎝retar⎠io del co⎝nte⎠ di Nassau, mandiamo a | chiamar q⎝ue⎠l de’
21
Fr⎝ance⎠si io fo sap⎝er⎠ la risp⎝ost⎠a de Fr⎝ances⎠i al co⎝nte⎠ Gratz | circa
22
i vini dell’ elett⎝or⎠e ho biglietto del s⎝ig.⎠ Contarini

23
1646 I 14:
Sonntag. Più neve, pranza⎝n⎠ da me il dec⎝an⎠o de S⎝anti⎠ | Ap⎝o
24
stol⎠i di Col⎝oni⎠a col Mochol, ch⎝e⎠ mando dal s⎝ig.⎠ duca di Longav⎝ill⎠a |
25
col Bonci, doppo le ⎝2⎠ vien da me m⎝ons.⎠ vesc⎝ov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg |
26
poi il sig. di Servient fino alle ⎝6⎠, li Spagn⎝uol⎠i vi|sitano gli Olandesi

27
1646 I 15:
Montag. Passeggio per la libraria la mattina, | il giorno son da me
28
i ⎝quattro⎠ plenip⎝otentiar⎠ii di Spagna e il s⎝ig.⎠ | [ fol. 91]

Oben, als Kolumnentitel, 1646.
amb⎝asciator⎠e
29
di Ven⎝eti⎠a che è stato dagli Olandesi, doppo che | q⎝ues⎠ti haveva⎝n⎠
30
visit⎝at⎠i i Fr⎝ance⎠si et i Portog⎝hes⎠i

31
1646 I 16:
Dienstag. Stanotte mi è dolto il capo | onde non vo a messa, né
32
dico l’ offitio, mi spaglio, e | torno a letto, mi scuso col s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i
33
vien il medico.

[p. 292] [scan. 334]


1
1646 I 17:
Mittwoch. Non mi vesto, manda da me il s⎝ig.⎠ don | Diego, ci
2
vien il seg⎝retar⎠io di m⎝ons.⎠ vesc⎝ov⎠o d’ Osnamburg, io | mando dal
3
Cratz, dal s⎝ig.⎠ Servient, ch⎝e⎠ manda le | brugne, e dice ch⎝e⎠ Prefontene
4
va a Parigi

5
1646 I 18:
Donnerstag. Mi levo, vengon l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a de 30 pas⎝sat⎠o |
6
manda qui il co⎝nte⎠ Nassau, co⎝nte⎠ Penn⎝eran⎠da m⎝ons.⎠ Bargagni | il
7
giorno alle ⎝2⎠, vien il s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i, e i Franc⎝es⎠i | torno in cam⎝er⎠a,
8
il s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i va dal co⎝nte⎠ di Nassau e porta | la replica, ch⎝e⎠ a
9
punto veniva ’l Volmar da Osna⎝m⎠burg

10
1646 I 19:
Freitag. Il medico no⎝n⎠ mi lassa udir messa. manda | a vedermi
11
m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osnamb⎝urg⎠, e’l sig. Brun, e s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ | Diego, ch⎝e⎠
12
ci vuol venire: ma io mi scuso, chiamo | in q⎝ue⎠l cambio il P. Mulma⎝n⎠,
13
e P. Moderson.

14
1646 I 20:
Samstag. Segue il gra⎝n⎠ freddo, ci manda il depu|tato d’ Austria,
15
mi scuso, il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a ode messa | in capp⎝ell⎠a io
16
odo il medico, e non calo a basso. viene | corr⎝ier⎠o del maschio nato al
17
d⎝uca⎠ di Longav⎝ill⎠a, dal quale io | mando a congratularmi, e dal co⎝nte⎠
18
Pen⎝neran⎠da con piego p⎝er⎠ | Sp⎝agn⎠a, vien da me il P. guard⎝ian⎠o de’
19
Cappucc⎝in⎠i

20
1646 I 21:
Sonntag. Scendo a basso, e dico messa, vien da | me il s⎝ig.⎠ amb⎝as
21
ciator⎠e di Ven⎝eti⎠a ci pranza q⎝ues⎠to P. guard⎝ian⎠o, di poi | vien il
22
medico, torna ’l s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e con cui vo dalli Spa|gnoli, il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠
23
Diego a punto haveva visto ’l s⎝ig.⎠ d’ Avaux

24
1646 I 22:
Montag. Segue il gra⎝n⎠ freddo di sempre: alle 10 | [ fol. 91’] vo a
25
rallegrarmi col s⎝ig.⎠ duca di Longav⎝ill⎠a il giorno | vien da me il s⎝ig.⎠
26
amb⎝asciator⎠e di Venetia, et i Cesarei, po [i] | quello va a visitar il duca

27
1646 I 23:
Dienstag. Segue ’l gra⎝n⎠ freddo: son da | me i deput⎝at⎠i d’
28
Aq⎝ui⎠sgr⎝an⎠o, il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, a pranzo due | p⎝ad⎠ri,
29
il Promont⎝or⎠io fa il pranzo, vien da me il Mochol | alle 5 vo da’ sig⎝nor⎠i
30
Franc⎝es⎠i e ci vien l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a

31
1646 I 24:
Mittwoch. Segue, vien da me il Mochol, il cap⎝itan⎠o | Ales⎝san
32
dr⎠o Magli, il conte di Nassau solo, a notte il pre|sid⎝ ient⎠e Bellesia, poi il
33
consigliero Isla, si visita⎝n⎠o | gli Spag⎝nuol⎠i con gli Oland⎝es⎠i di nuovo
34
alle 7

Nachträglich eingefügt.
vengon le l⎝ette⎠re.

[p. 293] [scan. 335]


1
1646 I 25:
Donnerstag. Segue ’l gra⎝n⎠ freddo, hieri li Spag⎝nuol⎠i si mu|taron
2
le plenip⎝otenz⎠e con gli Olandesi. hoggi mando la | replica di Svetia al
3
s⎝ig.⎠ Contarini, vien da me il d⎝otto⎠r | Creps di Baviera circa la nego
4
t⎝iation⎠e de’ gravami.

5
1646 I 26:
Freitag. Mette altra neve, vien da me il sig. | Barbarigo, spedisco
6
tardi le l⎝ette⎠re, il giorno vien da | me il conte di Penneranda, scrivo al
7
s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia | biglietto: ho piego di Paterborna.

8
1646 I 27:
Samstag. Vien da me il Mochol, il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ve|
9
netia, che vuol ir dal co⎝nte⎠ Penn⎝eran⎠da ho l⎝ette⎠re di Sp⎝agn⎠a de 2 di
10
q⎝ues⎠to | mando dal seg⎝retar⎠io del s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Savoia circa
11
il den⎝ar⎠o del | suo cuoco, son da me i deput⎝at⎠i di Salsburg

12
1646 I 28:
Sonntag. Pranza da me il nobile Olandese | e ’l cap⎝itan⎠o Magli,
13
poi ci vien il duca di Longa|villa ch⎝e⎠ va da Nassau, e Contar⎝in⎠i rendendo
14
le visite | alle 5 vo dal s⎝ig.⎠ Servient, e torno a 7 e ½

15
1646 I 29:
Montag. Più neve, vien da me il presid⎝ent⎠e di Longa|villa p⎝er⎠
16
l’ hora, e parla di matrim⎝oni⎠o co⎝n⎠ Sp⎝agn⎠a, poi il Mochol, | io odo
17
messa, vien da me alle 11 l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia, | ch⎝e⎠ poi torna alle
18
⎝2⎠ ch⎝e⎠ vengon i Fr⎝ances⎠i alle 3 hore | e se ne vanno doppo le 6 è stato
19
da me il Mochol | il P. Francesc⎝an⎠o de la c⎝ontes⎠sa Stirun.

20
1646 I 30:
Dienstag. [ fol. 92]

Oben, als Kolumnentitel, 1646.
Vien da me il P. Recolletto p⎝er⎠ | m⎝ons.⎠
21
Pauolucci, il d⎝otto⎠r Romero, mando dal co⎝nte⎠ Pen⎝neran⎠da p⎝er⎠ pas
22
sa|p⎝ort⎠o pel duca ⎝etc.⎠, son da me il deput⎝at⎠i del Clero ⎝Seconda⎠rio di
23
Colonia | alle 3 vo dal s⎝ig.⎠ Contarini, e con esso poi da’ Cesarei

24
1646 I 31:
Mittwoch. Dighiaccia, il co⎝nte⎠ Pen⎝neran⎠da manda i passaporti |
25
ch⎝e⎠ io fo dare in mano al s⎝ig.⎠ duca, è da me q⎝ues⎠to P. guard⎝ian⎠o,
26
il | P. Alting, i deput⎝at⎠i di Treveri, ho ’l baullo co’ libri di | Parigi, ch⎝e⎠
27
venne hiers⎝er⎠a co⎝n⎠ le robbe di m. di Avaux

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel, febbraro.

28
1646 II 1:
Donnerstag. Hiers⎝er⎠a venner le l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a | de’ 13 pas
29
s⎝at⎠o stamatt⎝in⎠a mando p⎝er⎠ i passap⎝ort⎠i delli Spag⎝nuol⎠i | al Bulanger,
30
hoggi vien da me il d⎝otto⎠r Creps Bavaro

[p. 294] [scan. 336]


1
1646 II 2:
Freitag. Nevica di novo, spedisco lo spaccio, la | sera vien da me
2
il cancellier di Luxemburg, avvisa | il messagiero di Colonia con altre
3
l⎝ette⎠re.

4
1646 II 3:
Samstag. Vien più neve, ho l⎝ette⎠re di Sp⎝agn⎠a, a 11 vien da |
5
me il s⎝ig.⎠ Contarini, il Mocol, il giorno a 3 hore son | da me il s⎝ig.⎠ am
6
b⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, e i plenip⎝otentiar⎠ii di Sp⎝agn⎠a fino a notte | e
7
prima c’ era stato l’ ab⎝bat⎠e Carleni

8
1646 II 4:
Sonntag. Pranza da me il cap⎝itan⎠o Ales⎝sandr⎠o Magli, il | P.
9
Moderson mat⎝emati⎠co a lungo sopra le l⎝ette⎠re di Caramuel | il P. su-
10
perior di q⎝ues⎠ti Dominicani co⎝n⎠ l⎝ette⎠re del P. Fridt | il Bulanger porta
11
la plenip⎝otenz⎠a del co⎝nte⎠ Trautme⎝n⎠storf

12
1646 II 5:
Montag. Vien da me il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, ab⎝bat⎠e
13
Carleni, | Promont⎝ori⎠o, e gli altri, co’ quali tutti vo a refett⎝ori⎠o di |
14
q⎝ues⎠ti padri, se ne vanno poi alle 4. vien da me il pretin[o] | del co⎝nte⎠
15
di Nassau, a S.E. rimando le ⎝due⎠ plenip⎝otenz⎠e sue. | vien da me il
16
s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, scrivo al s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i

17
1646 II 6:
Dienstag. Segue ’l freddo, ho l⎝ette⎠re di Fiandra, Francia, |
18
Vienna, e Pollonia, alle 12 passa da me ’l s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di | [ fol. 92’]
19
Venetia, ci viene il dottor Romero pel Senato, | il Mocol, il cancell⎝ier⎠e
20
di Magonza, il s⎝ig.⎠ Contari|ni, col quale vo dal s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ Pen⎝neran⎠da
21
Saavedra, e Brun

22
1646 II 7:
Mittwoch. Vedo il prep⎝osit⎠o Xantense a 11 | vien da me il sig.
23
Servien, a 2 son da me il suffrag⎝ane⎠o, | e due altri deput⎝at⎠i del Clero
24
⎝Prima⎠rio e ⎝Seconda⎠rio circa gli Hassi. a | 3 vo dal s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e
25
di Ven⎝eti⎠a alle 4 andia⎝m⎠ dal duca, dal | quale sono stati q⎝ues⎠ti d’
26
Olanda, torno a 6 e ½

27
1646 II 8:
Donnerstag. È piovuto, sta dolce non vengono le | l⎝ette⎠re d’
28
Italia, né di R⎝om⎠a de 20 del passato. a 2 ho|re vien da me il d⎝otto⎠r Creps
29
di Baviera.

30
1646 II 9:
Freitag. Spedisco il mio dispaccio il giorno | esco fuor di porta
31
a’ Cappucc⎝in⎠i vien da me il ca|pit⎝an⎠o Magli ch⎝e⎠ parte domatt⎝in⎠a si
32
disfa la neve, e | cresce l’ Arfa grandem⎝ente⎠

33
1646 II 10:
Samstag. Ho residuo di l⎝ette⎠re dello svaligio del | procaccio
34
presso Trento, che i Barber⎝in⎠i escino di R⎝om⎠a ’l 22 | pass⎝at⎠o vien da

[p. 295] [scan. 337]


1
me il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia col breve. | mando dal s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠
2
Pen⎝neran⎠da co⎝n⎠ la sua l⎝ette⎠ra circa d⎝on⎠ Odoardo, e poi | dal Bulan-
3
ger, vien da me il cancell⎝ier⎠o di Treveri

4
1646 II 11:
Sonntag. M. d’ Avaux va a Osna⎝m⎠burg e mena seco il me|dico,
5
manda m⎝ons.⎠ ves⎝cov⎠o d’ Osna⎝m⎠burg, mi scuso ch⎝e⎠ vo a pranzo | dal
6
s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Venetia, la sera son con esso al balletto | in casa di m.
7
Servient, torno doppo le 11 piove.

8
1646 II 12:
Montag. Segue, è da me il Mochol, gli amb⎝asciator⎠i Cesarei |
9
poi quel di Ven⎝eti⎠a col quale doppo le 12 sono a messa. | il giorno non
10
do audientia, né esco di casa.

11
1646 II 13:
Dienstag. Ho l⎝ette⎠re di Sp⎝agna⎠, di Fr⎝anci⎠a, e di Fiandra,
12
vien da | me il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, e le leggiamo insieme,
13
mando | da m⎝ons.⎠ Bargagna, e dal co⎝nte⎠ Penn⎝eran⎠da, alle 3 son dal
14
s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i | a 4 andiamo da’ Franc⎝es⎠i duca, e Servient, torno alle 7.

15
1646 II 14:
Mittwoch. Quaresima. Humido, alle 11 vien | da me il s⎝ig.⎠
16
co⎝nte⎠ di Nassau p⎝er⎠ suoi neg⎝ot⎠ii, il ⎝terzo⎠ nep⎝ot⎠e di m. d’ Avaux |
17
[ fol. 93]

Oben, als Kolumnentitel, 1646.
il s⎝ig.⎠ conte di Penneranda fino alle 4. vedo in anticamera | il
18
cattol⎝ic⎠o nobil d’ Olanda

19
1646 II 15:
Donnerstag. Humido, vien da me il seg⎝reta⎠rio del conte |
20
Nerli la mattina, e poi la sera, il mandato del Volmar | il dottor Creps di
21
Baviera son ven⎝ut⎠e le l⎝ette⎠re de 27 genn⎝ar⎠o

22
1646 II 16:
Freitag. Spedisco tardi il dispaccio, vien da me il | s⎝ig.⎠
23
Barbarigo, a pranzo q⎝uest⎠o P. guard⎝ian⎠o; il prep⎝osit⎠o Xantense | di
24
poi, e ’l confessor di m. Servient, e ’l Mochol a 3 | so⎝n⎠ dal s⎝ig.⎠ Con
25
tar⎝in⎠i, andia⎝m⎠ da’ Ces⎝are⎠i torno alle 5.

26
1646 II 17:
Samstag. Piove, vien da me il seg⎝retar⎠io di Manto|va, poi
27
quello del s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ Pen⎝neran⎠da alle 3 m⎝ons.⎠ vesc⎝ov⎠o di | Osna⎝m⎠
28
burg, e prima m. Friquet Borgogn⎝es⎠e

29
1646 II 18:
Sonntag. Il medico Spagn⎝uol⎠o visita ’l Mering è da me | il
30
seg⎝retar⎠io di mon⎝s.⎠ d’ Osna⎝m⎠burg; alle 2 son da me i deput⎝at⎠i di |
31
Colonia, alle 3 sig. Brun, e prima il nobile d’ Olanda

[p. 296] [scan. 338]


1
1646 II 19:
Montag. Freddo, e chiaro, vien da me il presid⎝ent⎠e di | Lon
2
gav⎝ill⎠a, alle ⎝2⎠ il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a poi i plenip⎝oten
3
tiar⎠ii di | Spagna, deput⎝at⎠i del clero di Colonia, P. Benedett⎝in⎠o,
4
segre|tario di Mantova, sig. duca fino alle 7.

5
1646 II 20:
Dienstag. Hieri fu da me l’ ab⎝bat⎠e Carlini; stamatt⎝in⎠a | è da
6
me il P. di Corbies, s⎝ig.⎠ Barbarigo, segr⎝etar⎠io di Man|tova, s⎝ig.⎠
7
Contarini; mando le scat⎝ol⎠e a Servient ch⎝e⎠ pranza | col duca; a ⎝2⎠
8
vien da me il s⎝ig.⎠ Contar⎝in⎠i andia⎝m⎠ fuori | incontria⎝m⎠ il d⎝uca⎠ e
9
Servient, la sera sia⎝m⎠ da tutti a tre ch⎝e⎠ | m. d’ Avaux tornò a mezzodì,
10
torno doppo le 8.

11
1646 II 21:
Mittwoch. Vien da me a 10 il Mochol, poi l’ amb⎝asciator⎠e | di
12
Ven⎝eti⎠a col quale vo da li Spagn⎝uol⎠i torno doppo le 12 | alle ⎝2⎠ vo
13
dall’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, e poi insieme da’ sig⎝nor⎠i | Franc⎝es⎠i
14
e

a-b Nachträglich eingefügt.
dagli Imperiali b torno alle ⎝6⎠ hore;

15
1646 II 22:
Donnerstag. Nevica di nuovo, vengo⎝n⎠ le l⎝ette⎠re di R⎝om⎠a de’
16
3 | st⎝ant⎠e è da me il seg⎝retar⎠io d’ Osna⎝m⎠burg, il Creps di Baviera.

17
1646 II 23:
Freitag. [ fol. 93’] Mando il piego pel corr⎝ier⎠o p⎝er⎠ Fr⎝anci⎠a | al
18
seg⎝retar⎠io Bulanger, vien da me il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a col |
19
quale parlo al seg⎝retar⎠io di Mantova, il Mochol, il de|put⎝at⎠o dell’
20
arcid⎝uc⎠a Leopoldo, e ’l compagno.

21
1646 II 24:
Samstag. È messa più neve, è da me m. Coefier ch⎝e⎠ | va a
22
Parigi, m. Friquet, m. Achachias p⎝er⎠ m. di | Avaux, mando p⎝er⎠ l⎝ette⎠ra al
23
s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ Pen⎝neran⎠da p⎝er⎠ il Coefier; le | quali recapito p⎝er⎠ Flaminio
24
a m. Servient dal quale | trova l’ amb⎝asciator⎠e di Venetia

25
1646 II 25:
Sonntag. Vien da me alle 10 il co⎝nte⎠ Pen⎝neran⎠da, a pran|zo il
26
P. Mulman, e P. Moderson, alle 2 so⎝n⎠ da m. Servient, | alle 5 vien da me
27
il s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a (ch⎝e⎠ ha parlato a m. | d’ Avaux a’
28
Cappucc⎝in⎠i) e poi il duca, e m. Servient fin a 7.

29
1646 II 26:
Vien da me il co⎝nte⎠ di Nassau, e prima | il deput⎝at⎠o del
30
d⎝uca⎠ di Neoburg col marescial Vespenin | a pranzo il P. guard⎝ian⎠o de’
31
Cappucc⎝in⎠i, poi il presid⎝ent⎠e | Bellesia, l’ abb⎝at⎠e Carlini, il mand⎝at⎠o
32
del co⎝nte⎠ Trautm⎝anstorff⎠ | ch⎝e⎠ è tornato stamatt⎝in⎠a

[p. 297] [scan. 339]


1
1646 II 27:
Dienstag. Alle 9 son dall’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, e andiamo |
2
dal co⎝nte⎠ di Trautmenstorff, il giorno è da me il Mocol | vengo⎝n⎠
3
l⎝ette⎠re al presid⎝ent⎠e Bellesia p⎝er⎠ ir in Pollonia: a 3 | vien da me ’l
4
s⎝ig.⎠ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, e andia⎝m⎠ da li Spagn⎝uol⎠i

5
1646 II 28:
Mittwoch. Son da me il deput⎝at⎠o di Magonza, di Ba|viera,
6
d’ Austria, di Salsburg, di Bamberga, Benedettino, di | Augusta, di
7
Colonia co’ gravami de’ Catt⎝oli⎠ci, il presid⎝ent⎠e | di Longavilla, il
8
confessor di m. Servie⎝n⎠t col lib⎝ro⎠ m⎝ano⎠s⎝critto⎠, | il Mochol, il
9
Bellesia, le l⎝ette⎠re d’ Italia no⎝n⎠ vengono

Folgende Zeile ein Querstrich, darunter, als Kolumnentitel , marzo.

10
1646 III 1:
Donnerstag. Vien da me il seg⎝retar⎠io di Man|tova, mando a
11
disdire l’ hora al d⎝otto⎠r Creps di Ba|viera, p⎝er⎠ché vien da me il co⎝nte⎠
12
Trautmenstorf, e | sta fino alle 4 ch⎝e⎠ va dall’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a,
13
il | quale manda a leggermi la l⎝ette⎠ra p⎝er⎠ Fr⎝anci⎠a pel s⎝ig.⎠ Barbarigo

14
1646 III 2:
Freitag. [ fol. 94]

Oben, als Kolumnentitel, 1646.
Vento caldo, ci manda il | Velen, mi scuso
15
ch⎝e⎠ vo dall’ amb⎝asciator⎠e di Venetia a 3 | hore, andiamo da’ Franc⎝es⎠i,
16
e torniamo alle ⎝8⎠.

17
1646 III 3:
Samstag. Piove, ne[m]meno hoggi vengon l⎝ette⎠re di | Italia,
18
ma di Sp⎝agn⎠a e di Fiandra: è da me l’ arcid⎝iacon⎠o Bocolt | il Mocol,
19
il conte Velen, marescial di Berg Vespenin | col suo compagno consegler
20
del d⎝uca⎠ di Neoburg.

21
1646 III 4:
Sonntag. Humido, pranza⎝n⎠ da me q⎝ues⎠ti padri, e ’l me|dico
22
di m. d’ Avaux, di sono poi i padri Domenicani. | vo al Giesù, incontro
23
il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego, dal quale è | stato l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a, il
24
co⎝nte⎠ Nassau, e co⎝nte⎠ Cratz

25
1646 III 5:
Montag. È da me il presid⎝ent⎠e Bellesia che si parte p⎝er⎠ |
26
Pollonia, mando il libro De bono a m. d’ Avaux, è da me | il P.
27
Ant⎝oni⎠o di Liegi Minorita, il Mochol, m. d’ Avaux va dal s⎝ig.⎠ | Con-
28
tarini

a-b Nachträglich eingefügt.
co’ suoi colleghi b piove, poi si leva il vento

29
1646 III 6:
Dienstag. Torna il vento, vien da me il deputato dell’ arciduca
30
Leopoldo, l’ amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a a 12, il giorno cresce il | vento io
31
non esco dal gabbinetto. Rosenan è dal s⎝ig.⎠ Contarini

[p. 298] [scan. 340]


1
1646 III 7:
Mittwoch. Bel tempo, vien da me il sig. Brun, arri|va di Colonia
2
Leonardo, mando da mad⎝am⎠a Servient, si | scusa; l’ amb⎝asciator⎠e di
3
Ven⎝eti⎠a va da m. d’ Avaux, vengon le | l⎝ette⎠re de 10 ap⎝er⎠te, e de 17
4
di febr⎝ar⎠o insieme di Roma

5
1646 III 8:
Donnerstag. Vien da me il seg⎝retar⎠io del co⎝nte⎠ Traut
6
m⎝anstorff⎠ con l⎝ette⎠ra | del d⎝uca⎠ Franc⎝esc⎠o di Lorena, il seg⎝retar⎠io
7
di Mantova, il mand⎝at⎠o | del co⎝nte⎠ Nassau, il Donnini, il Creps di
8
Bav⎝ier⎠a mando | il m⎝aest⎠ro di casa dal duca, e poi dal co⎝nte⎠ Traut
9
m⎝anstorff⎠

10
1646 III 9:
Freitag. Mando dal co⎝nte⎠ di Nassau le l⎝ette⎠re di favore de’ |
11
Fr⎝ance⎠si p⎝er⎠ Ademar; il giorno esco fuor di porta; torno, in|contro gli
12
Olandesi; m⎝ons.⎠ Ba[r]gagna e con esso il s⎝ig.⎠ d⎝on⎠ Diego | passa da
13
me ’l s⎝ig.⎠ Contarini ch⎝e⎠ è stato dal co⎝nte⎠ Penneranda

14
1646 III 10:
Samstag. Piove, è da me il presid⎝ent⎠e di Longavilla | il
15
deput⎝at⎠o dell’ arcid⎝uc⎠a Leop⎝old⎠o con u⎝n⎠ fr⎝a⎠ capp⎝ella⎠no di
16
Malta | [ fol. 94’] vien da me il Mochol, alle 3 l’amb⎝asciator⎠e di Ven⎝eti⎠a |
17
poi il duca Longav⎝ill⎠a, e colleghi co’ quali fo | parlare il detto Mochol

18
1646 III 11:
Sonntag. È messa neve, pranza da me | il P. Moderson, e P.
19
compagno, alle ⎝2⎠ visito mad⎝am⎠a | Servient col m. suo marito, dal
20
quale è m. Avogurd. | vien da me l’ istorico Gottifredo, il cav⎝alie⎠r
21
Friquet.

22
1646 III 12:
Montag. Vento, vien da me il P. di S⎝anta⎠ Brigitta | il decano
23
di Munster, il co⎝nte⎠ Trautm⎝anstorf⎠f va dal co⎝nte⎠ Penn⎝eran⎠da alle
24
2 | mando ’l Filomato e De bono al decano, a 3 è da me mons. ves⎝covo⎠
25
| d’ Osnabrug di poi il s⎝ig.⎠ co⎝nte⎠ di Penneranda

26
1646 III 13:
Dienstag. Neve, e ghiaccio, è da me il confessor del d⎝uca⎠ | di
27
Longav⎝ill⎠a, seg⎝retar⎠io di Mantova; amb⎝asciato⎠r di Ven⎝eti⎠a ch⎝e⎠ hieri
28
fu dal | co⎝nte⎠ Trautm⎝anstorff⎠ dal quale vo io hoggi, egli dal Volmar.

29
1646 III 14:
Mittwoch. Hiersera bruciò una casa, torna il | vento, è da me il